Malware nelle sigarette elettroniche

Anche le e-cig possono essere affette da virus e trojan.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 25-11-2014]

e sigaretta malware usb

Delle sigarette elettroniche si dice - anche se non tutti sono d'accordo - che non facciano male ai polmoni. Però potrebbero far male al PC.

Il fatto è che molti modelli si possono ricaricare collegandoli alla porta USB di un computer e, se all'interno del loro firmware c'è un malware, questo può infettare il computer stesso.

Questo scenario non è più soltanto teorico ma, stando a quanto sostiene un utente di Reddit, è già diventato realtà: un dirigente avrebbe infatti involontariamente infettato il PC proprio in questo modo, poiché la e-sigaretta da poco acquistata e proveniente dalla Cina conteneva un malware.

Secondo Rik Ferguson, consulente di Trend Micro intervistato da The Guardian, la vicenda è plausibile: dopotutto, ci sono dei precedenti di cornici digitali e lettori MP3 infetti, per non parlare dei recenti casi che riguardano degli smartphone.

Sondaggio
Qual è secondo te la peggiore invenzione della storia?
Le sigarette
I fast food
Le armi
Il nucleare
La Chiesa
La televisione
L'automobile
I telefoni cellulari
Gli autovelox

Mostra i risultati (7198 voti)
Leggi i commenti (33)

La minaccia è in effetti più grande di quanto si possa pensare: ogni dispositivo collegabile via USB è potenzialmente un veicolo d'infezione, specialmente se proviene da fonti poco affidabili.

Per questo motivo la presenza di un software anti-malware sempre aggiornato è importante, così come l'utilizzo soltanto di dispositivi "sicuri".

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Sigarette elettroniche, arriva la tassa che fa raddoppiare i prezzi
Android, quando il trojan è direttamente nel firmware
Lo sboom della sigaretta elettronica

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 16)

{W3C_Freedom}
sul lato sinistro si può vedere il primario dove c'è un passaggio della tensione che va da un minimo di 85 Volt a 265 Volt e sul lato destro, è possibile vedere in alto, l'uscita dei 5 Volts link lasciate stare l'informatica, le telecomunicazioni, se non avete le basi di elettronica, elettronica digitale, radiotecnica per radioamatori,... Leggi tutto
3-12-2014 10:03

{W3C_Freedom}
e poi, mi sembra che alle superiori ci siete andati, se siete andati allo scientifico od ad un istituto tecnico industriale, dovreste aver studiato almeno la Legge di Ohm in C/C e la Legge di Ohm in C/A, vi risulta così difficile farvi un circuitino, o saldare solo due componenti ? Altra cosa, avete degli Alimentatori ATX; le loro... Leggi tutto
3-12-2014 09:54

{W3C_Freedom}
problema di winzozz e macozz, del loro istema operativo software NON libero, dell'INESISTENZA della SIUCREZZA, della SCARSA affiddabilità, dunqpe perché usare winzozz o macozz ? ma andando oltre, come ben dice l'articolo i dispositivi POSSONO essere RICARICATI, NON dice che DEBBONO essere RICARICATI con il PC. ... Leggi tutto
3-12-2014 09:45

{roberto}
nelle porte usb utilizzate dalle batterie elettroniche sono collegati solo il positivo e il negativo, e non ci sono connessioni sui pin di trasferimento dati perché non ci sono dati da trasferire ne firmware ne altro... solo un circuito che regola la tensione di carica, un pulsante e un led....
2-12-2014 10:40

Quale parte di "è sufficiente che la periferica finga di essere una tastiera e il pc la accetterà senza fare una piega" ti è di difficile comprensione?. :roll: Per motivi di costi il chip delle vaporette è in gran parte dei casi un qualunque multifunzione prodotto in miliardi di esemplari installati anche su dozzine di... Leggi tutto
30-11-2014 04:00

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quanto sei dipendente dal tuo smartphone?
Non posseggo uno smart phone.
Spesso lo dimentico e quando lo porto con me a volte lo lascio o lo dimentico spento.
Lo utilizzo con una certa frequenza, ma ne potrei fare a meno.
Per lavoro è un compagno inseparabile, ma alla sera e nei week-end lo spengo volentieri.
Lo porto sempre con me: senza mi sentirei incompleto.

Mostra i risultati (3837 voti)
Maggio 2017
Usare il Wi-Fi per vedere attraverso i muri
Più di 2.000 dollari per un Bitcoin
Blue Whale, mito di morte pericolosamente gonfiato
Wannacry una settimana dopo: il punto della situazione
1250 modelli di telecamere di sicurezza vulnerabili da remoto
Come rubare le credenziali di Windows usando Chrome
Ma è credibile tutto questo?
Cosa posso fare per difendermi?
Il keylogger nascosto nei portatili di HP
Mozilla scarica Thunderbird
Prende l'iPhone per rispondere e gli esplode in mano
Google svela l'interfaccia di Fuchsia, il successore di Android
Tablet, sempre meno vendite: faranno la fine dei netbook?
Il viaggio nel tempo è matematicamente possibile
Arriva Windows 10 S, il sistema operativo per studenti
Tutti gli Arretrati


web metrics