Sondaggio
Quale tra queste minacce all'ambiente ritieni che sia quella da affrontare con maggiore urgenza?
La drastica riduzione della biodiversità: alcune stime ritengono che oltre cento specie ogni giorno si estinguano, compromettendo l'ecosistema in maniera irreversibile.
L'assottigliamento della fascia dell'ozono che protegge dagli ultravioletti dannosi: l'utilizzo di certi materiali (come i CFC) assottiglia lo strato di ozono mettendo in pericolo l'intero pianeta.
I cambiamenti climatici: l'aumento della temperatura causato dai gas serra può portare all'innalzamento dei mari e ad altre catastrofi, come inondazioni, siccità e tempeste.
I rifiuti tossici: dai pesticidi agli erbicidi fino alle scorie nucleari, tutti questi scarti hanno effetti dannosi sull'ambiente per molti anni dopo la loro produzione, contaminando acqua, aria e terra (e tutto quanto vi cresce).
L'impoverimento degli oceani: la pesca eccessiva ha decimato la fauna ittica, colpendo in particolare i grandi pesci predatori. A questa si aggiungono i rifiuti (specialmente in plastica) scaricati negli oceani e l'aumento dell'acidità dei mari.

Mostra i risultati (1124 voti)
Agosto 2015
Samsung Galaxy Note 5, scoppia il ''Pengate''
Windows 10 bandito dai tracker BitTorrent
Apple, arriva l'iPad Pro
L'e-diesel senza gasolio di Audi, carburante ''pulito''
Tutti i grandi spioni di Facebook: come aggirarli
Apple chiude tutti i Macbook di 6 gradi
NASA: razzi senza carburante con motore a microonde
La lente bionica per correggere i difetti di vista meglio del laser
Kim Dotcom: State lontani da Mega
Google cambia nome: nasce Alphabet
Un trucco per velocizzare Android (o rallentarlo fino alla morte)
Fusione Wind e 3, diventa primo gestore in Italia (ma russo-cinese)
Windows 10: come aggiornare il PC senza aspettare
Catturare una regione dello schermo
Luglio 2015
Windows 10: Disabilitare il pericoloso sharing del Wi-Fi, attivo di default
Tutti gli Arretrati

L'Authority vuole una bolletta separata per gli 899

Il Garante per le comunicazioni impone ai gestori telefonici una bolletta separata per le chiamate ai numeri 899 e simili, e un "lucchetto anti-dialer" per chi naviga in Internet.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 06-08-2007]

Foto di Kamil Dratwa
Foto di Kamil Dratwa

Non sarà più possibile per alcun gestore sospendere la linea a un cliente che si rifiuta di pagare una bolletta telefonica in cui figurano chiamate a "numerazioni speciali non geografiche", cioè ai famosi 899, 892, 078 e via dicendo.

L'Authority per le comunicazioni, infatti, con un provvedimento del 3 agosto, impone ai gestori telefonici di realizzare una bolletta separata per gli addebiti per le chiamate a queste numerazioni.

Tali addebiti sono spesso provocati da dialer che si inseriscono nel Pc e si sostuiscono al numero di accesso remoto, durante la navigazione in Internet senza che l'utente se ne accorga.

In alcuni casi questo è avvenuto addirittura senza che l'utente possieda il Pc, a causa di apparati truffaldini installati in centrale da malintenzionati, come hanno dimostrato recenti indagini dei carabinieri.

L'Authority ha inoltre ribadito agli operatori telefonici l'obbligo dell'attivazione gratuita di un sistema efficiente e completo di sbarramento delle chiamate in uscita, sia in modalità permanente sia con codice Pin, impedendo le intrusioni di eventuali dialer che potrebbero autoinstallarsi nel Pc durante la navigazione in internet.

Dovrà poi essere istituita una modalità rapida che consenta agli utenti la disattivazione degli abbonamenti a servizi a sovrapprezzo, quali loghi o suonerie, mediante una semplice telefonata al numero di assistenza clienti del proprio operatore.

Deve essere anche previsto un tempestivo avviso telefonico gratuito all'utente di traffico anomalo, cioè eccessivo e al di là della media, cosa che finora era affidata alla discrezionalità del gestore.

Ai gestori sono stati dati 120 giorni per adeguarsi alla nuova normativa, trascorsi i quali in caso di inadempienza scatteranno le sanzioni previste.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (1)

{utente anonimo}
Piano, piano Leggi tutto
8-8-2007 09:40

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics