Sondaggio
I telefonini diventano sempre più potenti e sono dotati di fotocamere sempre migliori: a quella sul retro spesso se ne aggiunge una frontale, per meglio scattare i selfie. Per quanto riguarda l'utilizzo che ne fai tu personalmente, lo smartphone ha sostituito la fotocamera compatta tradizionale?
Sì. Non ho praticamente più bisogno di portarmi dietro la fotocamera perché quella dello smartphone è più che sufficiente per le mie esigenze nella maggior parte delle occasioni.
In parte. Sebbene la fotocamera sullo smartphone sia indubbiamente comoda, spesso ho la necessità di scattare foto di qualità migliore e con un dispositivo dedicato, quindi utilizzo molto anche la fotocamera.
No. Non posso fare a meno di portarmi dietro la fotocamera compatta, che per le mie esigenze non può affatto essere sostituita da uno smartphone.

Mostra i risultati (919 voti)
Luglio 2015
Google Maps ricorda tutti i posti dove sei stato
Mentos e Coca-Cola, lo spiegone scientifico
Windows 10, c'è già la data di morte
Aggiornamento d'emergenza per tutte le versioni di Windows
Antibufala: a settembre un asteroide colpirà la Terra!
Sbloccare un programma che non risponde
A cosa serve realmente la rimozione sicura dei dispositivi?
WikiLeaks pubblica un milione di mail di Hacking Team
Lo spione spiato: Hacking Team si fa fregare 400 giga di dati
I Carabinieri sperimentano la pistola smart
L'auto che si restringe per parcheggiare meglio
La lampadina a Led più economica del mondo
Giugno 2015
Google Chromebit trasforma la Tv in un Pc
Sabotaggio verso gli utenti di μTorrent
Su Google Play Music la musica adesso è gratis
Tutti gli Arretrati

Microsoft: "Bill Gates straparla"

Windows 7 non uscirà prima del 2010, assicurano da Redmond, qualunque cosa abbia detto zio Bill.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 09-04-2008]

Microsoft: Bill Gates straparla, Windows 7 2010
Immagine royalty free

Prima sembra che Vista debba andarsene in pensione prima del previsto, considerata l'accoglienza tiepidina che ha ricevuto; poi Windows 7 viene dato per certo per il 2010.

Poi arriva Bill Gates il quale, vuoi perché tanto sta per lasciare la prima linea, vuoi perché si è lasciato scappare qualcosa diretto agli sviluppatori e non al grande pubblico, annuncia l'arrivo del successore di Vista per l'anno prossimo.

Ora Microsoft corregge il suo stesso signore e padrone: Windows 7 farà la sua comparsa tre anni dopo la distribuzione di Windows Vista al grande pubblico, vale a dire non prima del 30 gennaio 2010.

La spiegazione è quindi proprio che Bill Gates, parlando del 2009, si stava riferendo alle versioni di test che - è ovvio - usciranno prima di quella definitiva (sebbene ci sia chi dice che anche le edizioni etichettate come definitive siano in realtà delle "beta", per il numero di bug che contengono). In fondo zio Bill aveva detto: "l'anno prossimo o giù di lì". Cioè l'anno successivo.

Intanto, sembra sempre più intelligente la mossa di tenere in vita Windows Xp fino all'anno cruciale, visto che ai ritardi di Microsoft siamo un po' tutti abituati, e forse per questo l'annuncio di un anticipo aveva fatto sobbalzare.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

nessun problema a tenere xp fino al 2010.. tra l'altro è stata prolungata la vendita di xp fino al 2010 se non erro ! :shock: segno premonitore?
25-4-2008 18:48

{ice}
solo marketing dietro queste dichiarazioni Leggi tutto
9-4-2008 11:00

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics