Sondaggio
Per quale motivo NON sei (più) sul social network più famoso?
Facebook mi ha stufato. Preferisco godermi Internet.
Non voglio che gli altri si facciano i fatti miei.
Ho da fare. Facebook mi fa perdere tempo.
Amo di più la vita reale.
Non voglio che si sappiano in giro i miei segreti.
Non ho testa per Facebook in questo momento.
A mia moglie (marito, fidanzat*, ragazz*) dà fastidio che io sia su Facebook.
Facebook vende i nostri dati e non rispetta la privacy.
Mi sono accorto che iniziavo a farmi sempre di più i fatti degli altri.
Facebook è morto. Io adesso uso Twitter (o Google+, Pinterest ecc.)

Mostra i risultati (2799 voti)
Marzo 2015
L'Europa vuole Internet a due velocità
Nerdcensione: Cinquanta Sfumature di Grigio
Febbraio 2015
Eliminare i file superflui, aprire il prompt ovunque e limitare l'UAC
WhatsApp, arrivano le chiamate vocali
Lenovo ha preinstallato malware sui suoi PC
Velocizzare Windows all'avvio, selezionare più file senza la tastiera
Samsung Galaxy S6, ecco come pagarlo meno
La casa di Fazio dovrà rimanere segreta
Abilitare il God Mode, cancellare dati in modo sicuro e login automatico
Vulnerabilità nelle BMW, le auto in balia dei malintenzionati
Facebook adesso ti pedina ovunque su Internet
Galaxy S6, le immagini in anteprima
Arriva LibreOffice 4.4, più bello e più snello
Gennaio 2015
Google: Gli utenti dei vecchi Android si arrangino
Se la prof invia un selfie sexy agli studenti
Tutti gli Arretrati

Steve Jobs? È un calciatore

Un inglese su cinque non conosce il fondatore di Apple. E c'è chi pensa che Bill Gates sia un rapinatore.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 18-01-2010]

Steve Jobs calciatore 20% inglesi

In America, Steve Jobs sarà anche l'imprenditore più amato dai teenager, ma nel Regno Unito per il fondatore di Apple la musica cambia completamente: secondo un recente sondaggio, il 20% dei sudditi della regina Elisabetta lo ritiene un giocatore di calcio.

Che una parte consistente della popolazione inglese - che magari ha in tasca un iPod - non conosca Steve Jobs forse è anche comprensibile: al di fuori di un certo ambiente, molti personaggi "famosi" non sono poi così conosciuti.

Forse suona un po' più strano apprendere che il 5% degli intervistati pensa che Bill Gates - noto, se non altro, per sedersi spesso sul trono di "più ricco del mondo" - sia uno degli autori della rapina commessa in Inghilterra l'8 agosto 1963 ai danni del treno postale Glasgow-Londra e fruttata 2,6 milioni di sterline di allora, per la maggior parte mai più ritrovati.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 11)


mda
AUGURI! :!: Leggi tutto
25-1-2010 21:33


digirun
Silent... GRAZIE! Oggi è il mio compleanno, mi hai fatto un bel regalo, col tuo post, hai espresso anche il mio pensiero, evitandomi la "fatica" di mettere "nero su bianco" tanti bei pensieri sulla rete. Spero che la rete stimoli il prossimo "salto evolutivo", ne ha la possibilità, se sapremo coglierla,... Leggi tutto
25-1-2010 11:58


Silent Runner
Internet è una Biblioteca di Babele? Leggi tutto
25-1-2010 10:12


digirun
di solito TROVO, sono un buon navigatore e un ottimo "motorista" :wink: il problema è che poi..... mi perdo :roll: troppe cose interessanti mi si parano davanti lungo il percorso :) (e non sto parlando di GAMBE o altro.... :wink: )
24-1-2010 22:36


MK66
Credo possa dipendere molto da cosa stai cercando e da cosa riesci a trovare... :wink: Leggi tutto
24-1-2010 21:43


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics