Zeus News è un notiziario dedicato a quanto avviene nel mondo di Internet, dell'informatica, delle nuove tecnologie e della telefonia fissa e mobile: non è un semplice amplificatore di comunicati stampa ma riserva ampio spazio ai commenti e alle riflessioni, proponendosi quale punto di osservazione libero e indipendente.

Sondaggio
Quale di queste professioni obsolete secondo te ha ancora un futuro?
Agente di viaggio. C'è ancora qualcuno che prenota le vacanze in agenzia?
Cassiere di supermercato. Sostituita dalle casse automatiche e dalla spesa online.
Centralinista. Sostituito dai centralini digitali.
Data entry. Mai sentito parlare di scanner e OCR?
Dattilografo. Oggi i dirigenti gestiscono il proprio blog, non dettano più gli appunti a una segretaria; al massimo usano il riconoscimento vocale.
Impiegato di banca allo sportello. Con i conti online è una figura sempre meno utile.
Giornalista. Con Google News, Facebook, Twitter e i blog, c'è ancora bisogno di loro?
Postino. Con la posta elettronica, la posta tradizionale va diminuendo sempre più.

Mostra i risultati (1002 voti)
Dicembre 2014
La chiavetta USB che ti hackera il PC in meno di un minuto
Chiude la CEC-PAC, un fallimento da 19 milioni di euro
Telefonini e promozioni natalizie: quale operatore offre di più
Da BMW l'auto che si cerca il parcheggio da sola
Honor T1, il tablet economico di Huawei
Windows 10 integra Cortana e l'app per la Xbox
Treviso, ragazzini condividono filmato hard con Whatsapp
Il reggiseno bionico che solleva e sistema il seno alla perfezione
Il macchinario che trasforma l'acqua in petrolio
Serve davvero proteggere smartphone e tablet Android con un antivirus?
Sony, migliaia di password in una cartella chiamata ''Password''
Mandare in crash WhatsApp con un singolo messaggio di testo
Lo shopping online? Adesso si fa col Bancomat
Novembre 2014
TIM e Vodafone, LTE fino a 225 Mbit/s
Google rende più semplice vedere tutti i dispositivi connessi al proprio account
Tutti gli Arretrati

Meno Bignardi, più banda larga

Telecom Italia non ce la fa più a tenere sotto controllo il debito né a fare investimenti. Ma allora perché non vende La7?



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 06-02-2012]

daria bignardi invasioni barbariche telecom la7
Daria Bignardi, conduttrice di "Le Invasioni Barbariche" su La7.

In questo momento in Italia il vento delle privatizzazioni spira impetuoso: tutti chiedono a Mario Monti di privatizzare almeno uno o magari due canali RAI, e fioccano le critiche per gli ingaggi milionari corrisposti ai vari personaggi dello spettacolo.

La soluzione di questione per il "servizio pubblico" sembra complicata. Ma nel caso invece di un'azienda già privata quale Telecom Italia, il cui core business non è la TV (come ha sempre sostenuto lo stesso presidente Franco Bernabè), disfarsi di una rete televisiva dovrebbe essere più facile.

Bernabè è infatti in difficoltà: da una parte non può più di tanto diminuire il dividendo per gli azionisti; dall'altra non è in grado di aumentare gli investimenti di cui il Paese avrebbe bisogno per la banda larga e rischia così il peggioramento del rating di Telecom.

Controllare una TV rende più forti nei confronti della politica e pare che per questo motivo Bernabè non voglia rinunciare a La7.

Sondaggio
Da casa, come ti colleghi a Internet e a quale velocità?
Confronta i risultati con quelli del 2014
Modem 56K - 2.1%
Adsl a bassa velocità (fino a 2 Mega) - 11.8%
Adsl da 4 a 7 Mega - 49.2%
Adsl da 8 a 20+ Mega - 21.6%
Fibra ottica - 5.0%
Telefonino o chiavetta Gprs - 0.5%
Telefonino o chiavetta Umts - 2.0%
Telefonino o chiavetta Hspa - 5.2%
Telefonino o chiavetta Lte - 0.4%
Tramite Wi-Fi su una rete aperta - 2.1%
  Voti totali: 12540
 
Leggi i commenti (7)

C'è tuttavia da chiedersi se oggi l'Italia e Telecom abbiano più bisogno delle Invasioni Barbariche o di più banda larga.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita.

Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 7)

aletolo
Internet è un bene primario come acqua, elettricità, strade, ecc... Questo tipo di beni perchè siano davvero tali devono essere pubblci. Ad esempio, nessuna azienda privata porterà mai il servizio ADSL in un paesino di 10 anime sperduto in un monte perchè tale investimento sarebbe economicamente dannoso per l'azienda. Il grosso sbaglio è... Leggi tutto
28-3-2012 12:18


PuppinoCbr
Ok per le Invasioni barbariche purchè non ci sia la Bignardi e la sua spocchia saccente ! Per carità di Dio :roll:
7-2-2012 00:24

ercole69
direi che si automantiene abbastanza bene: link La7 ha una perdita netta di "soli" 16 milioni di euro nel primo semestre 2011 in risalita di oltre 6 milioni dall'anno prima. Giusto per chiarezza ricordo che Telecom aveva alla stessa data un indebitamento di oltre 31 miliardi di €: mi sa che non è la7 il problema di Telecom. Leggi tutto
6-2-2012 15:01

genepi
.....e quando mai, in Italia, i "privati" hanno fatto investimenti? Se e quando li hanno fatti, sempre esclusivamente finanziati dallo Stato. Si inventa una qualche sorta di "crisi", finanziaria, di settore, ristrutturazione, ..... e lo Stato sgancia (a fondo perso, ovviamente). Il "rischio d'impresa" è una... Leggi tutto
6-2-2012 14:35


Zorro
Ma ha senso contrapporre la TV a internet? Oggi i due media sono complementari! Se come gestore della rete mi azzardo a dire qualcosa sui contenuti veicolati dalla rete stessa mi assalgono da ogni parte, mentre come proprietario di una TV privata sono autorizzatissimo a scegliere i contenuti veicolati dal mio media. Inoltre, detto tra... Leggi tutto
6-2-2012 14:31


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics