Sondaggio
Per via delle leggi sulla condivisione di file e delle nuove forme di protezione anti-copia introdotte sui suporti digitali, i consumatori si trovano sempre più in difficoltà nella fruizione del materiale a cui sono interessati. Come andrà a finire?
I consumatori si rassegneranno a rispettare le leggi, per quanto assurde siano.
Le leggi diventeranno più tolleranti e le case saranno più rispettose dei diritti dei consumatori.
Assisteremo a uno scontro con arresti, processi penali e sfide all'ultimo crack tra chi applica il DRM e gli hacker.
Niente di tutto questo, le leggi rimarranno ma non verranno applicate.

Mostra i risultati (3065 voti)
Maggio 2015
Navigazione più privata e sicura con Freedome
Paypal, multa di 25 milioni per il credito ''revolving''
Google manda le multe ai pirati
Halfbike, bicicletta a metà
I server virtuali hanno un bug peggiore di Heartbleed
Le 7 versioni di Windows 10
Wind e 3 Italia, fusione in vista
8 errori da evitare per non essere hackerati
Da Tesla il Powerwall per risparmiare elettricità in casa
Falla in Wordpress, milioni di siti vulnerabili
Microsoft logga gli IP dei pirati di Windows 7
Se la stazione rivela la password in diretta TV
Fastweb e Telecom Italia si alleano per la banda larga
La batteria all'alluminio che ricarica lo smartphone in 1 minuto
Aprile 2015
Copyright sui trattori, i contadini non possono ripararli
Tutti gli Arretrati

Google, multa simbolica per Street View

L'azienda avrebbe ostacolato le indagini sui dati personali raccolti dalle reti Wi-Fi.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 16-04-2012]

google street view multa simbolica

La vicenda dei dati provenienti dalle reti Wi-Fi private e catturati da Google Street View, iniziata nel 2010, vede finalmente la conclusione.

Dopo circa due anni di indagini, l'americana FCC ha dichiarato chiuso il caso, decidendo di non considerare colpevole l'azienda di Mountain View ma comminandole una multa simbolica: 25.000 dollari.

La Commissione statunitense ha deciso di credere alla versione di Google, secondo la quale i dati intercettati - nomi delle reti, indirizzi MAC, posizioni - sono stati raccolti per sbaglio a causa di un errore nel software presente nelle apparecchiature delle GoogleCar.

La multa, certamente irrisoria, serve soltanto a far sì che nei verbali rimanga traccia della scarsa collaborazione fornita dall'azienda alle indagini, almeno secondo quanto sostiene la Commissione.

Questa sostiene infatti che Google avrebbe posto varie difficoltà di fronte ai tentativi di ottenere maggiori dettagli sull'accaduto, rifiutando anche di aiutare a individuare i responsabili dell'errore.

Sondaggio
Le proteste che hanno spinto Google a sospendere Street View in alcuni Paesi...
sono giuste: occorrono limiti più seri per salvaguardare la privacy.
sono ingiuste: Street View non danneggia affatto la privacy.

Mostra i risultati (2237 voti)
Leggi i commenti (7)

«Abbiamo lavorato in buona fede con la FCC per tutta la durata delle indagini» ha dichiarato invece un portavoce di Google.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (3)


Gladiator
Mi trovo d'accrodo anch'io, se si rileva qualcosa di penalmente perseguibile la sanzione comminata deve essere proporzianata al reato diversmente, se c'è assoluzione, non comprendo la sanzione. :?
22-4-2012 14:20


Zievatron
Concordo
17-4-2012 02:05


ioSOLOio
Trovo sempre discutibili queste situazioni.... se per davvero non vi è stata collaborazione, occorreva allora da subito esercitare pressioni...o multe sostanziose Se invece ciò non sussiste, per quanto simbolica e dunque irrilevante, non vedo la sensatezza della multa..
16-4-2012 16:37


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics