Zeus News è un notiziario dedicato a quanto avviene nel mondo di Internet, dell'informatica, delle nuove tecnologie e della telefonia fissa e mobile: non è un semplice amplificatore di comunicati stampa ma riserva ampio spazio ai commenti e alle riflessioni, proponendosi quale punto di osservazione libero e indipendente.


Virgilio diventa Libero

Lo storico portale passerà nelle mani dell'egiziano Sawiris, padrone di Libero.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 24-04-2012]

Naguib Sawiris
Naguib Sawiris sarebbe pronto ad acquisire Virgilio

Ormai sembra che i giochi siano fatti: sarà l'ex proprietario di Wind, l'egiziano Naguib Sawiris, ad acquistare da Telecom Italia la web company Matrix che gestisce il portale Virgilio e il sito dell'Elenco Abbonati 1254.

Il gruppo editoriale L'Espresso si sarebbe invece dichiarato non interessato.

Sawiris, con la sua Orascom, attualmente gestisce il portale Libero, conservato anche dopo la vendita di Wind.

Se l'acquisizione di Virgilio andasse in porto, nascerebbe un polo italiano del Web con più di 6 milioni e mezzo di utenti unici e 120 milioni di page view al mese.

Rimane tuttavia in forse il futuro lavorativo degli attuali addetti a Matrix, una parte dei quali sono già stati "reinternalizzati" in Telecom Italia negli scorsi mesi, e del servizio 1254.

Sondaggio
Quasi la metà delle famiglie italiane (nel 2012 erano il 45,5% secondo Confindustria Digitale) non possiede ancora un collegamento a Internet. Qual è secondo te il principale motivo?
La connessione a banda larga non è disponibile.
Motivi di privacy e sicurezza.
Mancanza di skill e capacità d'uso.
Alto costo del collegamento.
Alto costo degli strumenti.
Internet non è utile.
Accedono a Internet da altro luogo.

Mostra i risultati (2479 voti)
Leggi i commenti (18)

Questo è attualmente è svolto da personale Telecom sotto la supervisione e il controllo di Matrix, la quale ne gestisce anche la banca dati da cui si ricava l'elenco telefonico on line e cartaceo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita.

Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (6)


mda
Anche perchè esiste un giornale chiamato "Libero" con un certo padrone? :lol: :lol: :lol: [code:1:6e66a25aea]Il lavoro rende liberi[/code:1:6e66a25aea] Ciao
26-4-2012 18:53


Gladiator
Già, se per gli utenti spesso non c'è un guadagno, per i dipendenti sovente son dolori...
26-4-2012 15:57


mda
Di solito quando avvengono queste fusioni tra aziende simili ci sono grandi licenziamenti... :cry: Ciao
25-4-2012 23:41

zero
"Padrone di Libero" suona un po' male... :)
25-4-2012 08:11

amldc
Ho provato a configurare il mio account @libero.it sul telefono e funziona, ne deduco che la limitazione sia quella imposta da tanti anni: - account a pagamento: puoi utilizzare un client POP/IMAP - account gratuito: puoi solo utilizzarlo da webmail nel mio caso, l'account è associato al contratto ADSL, per cui il client funziona. Per... Leggi tutto
24-4-2012 18:38

{Carlo}
Secondo me gli utenti unici sarebbero un po' di più di sei milioni al mese (molti di più). E comunque, c'é da augurarsi che virgilio non segua le politiche suicide di libero: l'egiziano si è accorto della più grande genialata dei suoi manager? Il fatto di non consentire alle email di... Leggi tutto
24-4-2012 14:54

Inserisci un commento - anche se NON sei registrato

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
Sondaggio
Quale tra queste tecniche diffusamente utilizzate dagli hacker ti sembra la più pericolosa?
1. Violazione di password deboli: l'80% dei cyberattacchi si basa sulla scelta, da parte dei bersagli, di password deboli, non conformi alle indicazioni per scegliere una password robusta.
2. Attacchi di malware: un link accattivante, una chiave USB infetta, un'applicazione (anche per smartphone) che non è ciò che sembra: sono tutti sistemi che possono installare malware nei PC.
3. Email di phishing: sembrano messaggi provenienti da fonti ufficiali o personali ma i link contenuti portano a siti infetti.
4. Il social engineering è causa del 29% delle violazioni di sicurezza, con perdite per ogni attacco che vanno dai 25.000 ai 100.000 dollari e la sottrazione di dati.
5. Ransomware: quei programmi che "tengono in ostaggio" i dati dell'utente o un sito web finché questi non paga una somma per sbloccarli.

Mostra i risultati (675 voti)
Aprile 2014
2015, tutti gli smartphone avranno l'antifurto
10 case stampate 3D in 24 ore
Come cifrare e autenticare la mail
Amazon, il progetto droni è reale
L'iWatch arriva a settembre con l'iPhone 6
Come difendersi da Heartbleed
La nave che va ad acqua di mare
Windows XP, fine di un'era
Hacker di 5 anni viola la Xbox One
Windows 8, Microsoft uccide le piastrelle
Il bus che offre 400 euro a chi si spoglia
Dal 1 aprile si pagano le commissioni sulla benzina
Apple brevetta l'SMS anti-urto
Tredicenne costruisce reattore nucleare nel garage di casa
Marzo 2014
Parolacce nel codice dei primi Word e MS-DOS
Tutti gli Arretrati

web metrics