Tabelle e conclusioni

In prova: Mio Spirit 687 Truck (4)



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 11-08-2012]

Questo è un articolo su più pagine: ti invitiamo a leggere la pagina iniziale
In prova: Mio Spirit 687 Truck.

Specifiche tecniche:
Dimensioni: 142x88,5x17,5 millimetri
Peso: 185 grammi
Schermo: touchscreen a colori da 5 pollici 480x272 pixel
Processore: Samsung 6443 a 400 MHz
RAM: 128 Mbyte
Memoria interna: 4 Gbyte
Connettori: miniUSB, AV, antenna esterna
Batteria: Li-Ion da 720 mAh integrata
Chipset GPS: SiRFstar III con InstantFix II
Canali GPS: 20
Altro: Bluetooth integrato, antenna integrata.

MIO SPIRIT 687 TRUCK
Prezzo Euro 179 (Iva compresa)
Pro Avvio rapido; schermo ampio; interfaccia chiara; supporto Bluetooth; tecnologie IQ Routes, TMC e LearnMe Pro; modalità truck; ingresso AV; riconoscimento vocale.
Contro Touchscreen molto poco reattivo; interruttore di reset in posizione infelice; indicazioni non sempre chiare e precise; nessuno slot SD.
Funzionalità 4
Prestazioni 2
Ergonomia 2.5
Documentazione e facilità d'uso 4
Condizioni commerciali 3
Giudizio Globale 3
L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Qual è il prodotto che più ti attira tra questi?
Un lettore di ebook
Uno smartphone di ultima generazione
Un tablet o pad
Un navigatore satellitare
Un lettore Mp3 e/o video (portatile o da salotto)

Mostra i risultati (4216 voti)
Leggi i commenti (4)
In conclusione, il Mio Spirit 687 Truck si dimostra un navigatore potenzialmente dotato di buone qualità ma funestato da alcune pecche - la scarsa reattività dello schermo, le indicazioni non troppo precise - che deludono un po' e, dato che riguardano direttamente l'usabilità, mettono in ombra anche i molti lati positivi, quali la possibilità di stabilire un itinerario in maniera intelligente con riferimento alle condizioni reali della strada o la presenza delle guide turistiche Cityseekr precaricate, o ancora l'integrazione con i telefoni Bluetooth.

Il Mio Spirit 687 Truck è in vendita al prezzo base di 179 euro; per 199 euro si può acquistare la versione che comprende l'aggiornamento a vita delle mappe.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

Ma Navigon non è stata comprata da Garmin? Chissà se finalmente è arrivata l'era in cui non ci saranno più camion incastrati in un paesuzzo qua vicino, i vigiili del fuoco sono stati chiamati infinite volte per rimuovere sti bestioni con l'autogru...
15-7-2012 21:48

Troppo deludente, pecca in quelle che sono le caratteristiche essenziali di un navigatore: evidentemente è sempre una lotta a due fra Tom Tom e Garmin, in attesa di novità da Navigon.
25-6-2012 11:02

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
Sondaggio
Immaginiamo un mondo popolato dalle auto di Google: senza pilota, senza sterzo e senza pedali. Qual è il maggior vantaggio? (vedi anche gli svantaggi)
Sarà più comodo viaggiare: non dovremo preoccuparci di guidare e avremo più tempo libero a disposizione.
Potranno spostarsi in auto anche i non vedenti, gli invalidi o in generale le persone non più in grado di guidare.
Si risparmierà carburante grazie all'ottimizzazione: niente accelerazioni o frenate brusche, rispetto dei limiti di velocità e così via.
Con il Gps incorporato ci si smarrirà di meno e non sarà necessario consultare mappe o chiedere indicazioni.
Ci sarà maggiore sicurezza e meno incidenti: niente ubriachi al volante o anziani non più in grado di guidare. Zero distrazioni, zero stanchezza, zero errori del conducente (causa del 90% degli incidenti).
Ci sarà meno traffico: potremo più facilmente condividere un'auto in car sharing che ci venga a prendere e ci porti dove desideriamo andare, trovando parcheggio da sola o rimettendosi a disposizione della comunità.
La casta dei tassisti non avrà più ragione di esistere e sarà finalmente azzerata.

Mostra i risultati (1081 voti)
Aprile 2016
Badlock, la minaccia è reale: a rischio tutti i Windows e i Linux
Netflix lancia l'HDR, Amazon il Prime Video con pagamento mensile
6 funzionalità interessanti di Android N
Il successo degli ''inculators''
La fibra di Enel sfida Telecom Italia
Arrestati al cinema perché registravano l'audio
Marzo 2016
L'FBI è entrata nell'iPhone del terrorista
Romanzo scritto dal computer va in finale per premio letterario
Il phishing di Equitalia
Il campo magnetico della felicità
Chiavetta Usb con butt plug: i tuoi dati in un posto veramente sicuro
WhatsApp, arrivano le chiamate cifrate
Google svela Android N
Come rubare gli account di Facebook
La foto del ladro con lo scanner per carte di credito senza contatto
Tutti gli Arretrati


web metrics