Sondaggio
Come vedi il futuro dell'umanità, in ambito scientifico?
Il futuro è nella condivisione delle conoscenze. L'arroganza delle multinazionali nei confronti della proprietà intellettuale è solo il canto del cigno: infatti grazie alle tecnologie il sapere non potrà più essere detenuto da pochi potenti.
Per tutelare ricerche che richiedono investimenti cospicui, la proprietà intellettuale è uno strumento equo e ragionevole. Lo strapotere attuale della grande industria va solo limitato nel tempo ed emendato dagli aspetti più truci.
Lo scenario più probabile è un doppio binario tra scienza proprietaria e open source. La prima coprirà i settori che richiedono investimenti a lungo termine, la seconda quelli in cui la cooperazione raggiunge i risultati migliori.
Il potere si concentra dove c'è il denaro. Volenti, o nolenti, i big dell'economia mondiale si accaparreranno tutte le fonti di conoscenza, e sapranno farle fruttare a dovere, per il bene dell'umanità.

Mostra i risultati (830 voti)
Marzo 2015
L'Europa vuole Internet a due velocità
Nerdcensione: Cinquanta Sfumature di Grigio
Febbraio 2015
100 trucchi per Windows 7 e Windows 8
WhatsApp, arrivano le chiamate vocali
Lenovo ha preinstallato malware sui suoi PC
Velocizzare Windows all'avvio, selezionare più file senza la tastiera
Samsung Galaxy S6, ecco come pagarlo meno
La casa di Fazio dovrà rimanere segreta
Abilitare il God Mode, cancellare dati in modo sicuro e login automatico
Vulnerabilità nelle BMW, le auto in balia dei malintenzionati
Facebook adesso ti pedina ovunque su Internet
Galaxy S6, le immagini in anteprima
Arriva LibreOffice 4.4, più bello e più snello
Gennaio 2015
Google: Gli utenti dei vecchi Android si arrangino
Se la prof invia un selfie sexy agli studenti
Tutti gli Arretrati

Il ''mouse'' da dito

Si indossa come un anello e funge da controller per i videogiochi, mouse e telecomando per la TV.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 09-07-2012]

ringbow mouse dito

Con l'arrivo dei tablet, degli smartphone e in generale dei dispositivi touch, il mouse ha iniziato a perdere quell'importanza che aveva acquisito negli anni.

Ciò non significa che l'utilità di una periferica di puntamento sia venuta meno: soltanto, i tempi sembrano maturi affinché questa cambi forma e guadagni anche qualche funzione in più.

Nasce così Ringbow, una sorta di mouse indossabile, da mettere al dito come se fosse un anello.

Ideato inizialmente come controller per i videogiochi da tablet, monta un D-pad che offre nove controlli direzionali, comunica via Bluetooth con il dispositivo da controllare ed è dotato di una batteria che promette almeno 5 ore di utilizzo continuato.

Naturalmente, l'utilizzo non è limitato ai videogiochi: è possibile utilizzarlo come un normalissimo mouse ma anche - suggeriscono i suoi ideatori, che ci stanno lavorando in collaborazione con AT&T - come telecomando per la televisione.

Sondaggio
Che cosa guardi o ascolti più spesso in streaming?
Video musicali
Televisioni online
Musica
Radio online
Film
Eventi in diretta (partite, concerti ecc.)

Mostra i risultati (730 voti)
Leggi i commenti (6)

Ringbow non è ancora un prodotto finito: la sua realizzazione dipende dal completamento della raccolta fondi avviata su Kickstarter; l'obiettivo è raccogliere 100.000 dollari.

Qui sotto, alcuni video che dimostrano le possibilità di Ringbow.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Approfondimenti
Il mouse che si controlla con le gesture

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics