Sondaggio
Il flop di Windows 8 sembra replicare tristemente quello di Vista e c'è chi comincia a sostenere che Microsoft sia ormai sulla via del declino, dopo aver mancato clamorosamente il successo anche nei telefonini, nei tablet e nei dispositivi embedded.
Windows 8 è perfettamente stabile, facile da usare e non richiede hardware particolare: non è affatto un flop e Microsoft non è in declino.
La qualità del software Microsoft è in calo da anni: mancano soprattutto in visione e in integrazione. Stanno spingendo su troppi fronti, perdendo di vista la qualità complessiva.
Ognuno deve fare bene il proprio mestiere e basta. Microsoft si concentri su Windows, lasciando perdere Zune e tutto il resto; Google insista sui motori di ricerca, non sui social network, la mail o gli occhialini.

Mostra i risultati (5610 voti)
Agosto 2015
Un miliardo di telefonini Android infettabili con un messaggino
Luglio 2015
Windows 10: Disabilitare il pericoloso sharing del Wi-Fi, attivo di default
Debutta Windows 10, che fare?
Le app vampiro che fanno morire la batteria all'insaputa dell'utente
Google Maps ricorda tutti i posti dove sei stato
Mentos e Coca-Cola, lo spiegone scientifico
Windows 10, c'è già la data di morte
Aggiornamento d'emergenza per tutte le versioni di Windows
Antibufala: a settembre un asteroide colpirà la Terra!
Sbloccare un programma che non risponde
A cosa serve realmente la rimozione sicura dei dispositivi?
WikiLeaks pubblica un milione di mail di Hacking Team
Lo spione spiato: Hacking Team si fa fregare 400 giga di dati
I Carabinieri sperimentano la pistola smart
L'auto che si restringe per parcheggiare meglio
Tutti gli Arretrati

Furto di password da Yahoo! ma non solo

Sottratte 453mila password. Yahoo! la più colpita, coinvolte anche Gmail e Hotmail.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 13-07-2012]

password
Foto via Fotolia

Nei giorni scorsi, diverse società sono finite sotto attacco di pirati informatici che hanno sottratto fino a 453 mila dati di login.

La più colpita è stata Yahoo! che si è vista sottrarre 400.000 account e che ha ammesso il furto, annunciando di aver aperto un'indagine sulla falla di sicurezza che lo ha permesso.

Secondo quanto riportato dai media americani, le password sarebbero riferite al login di Yahoo! Voice, un servizio alternativo al più noto Skype. Le password erano però conservate su alcuni file in chiaro, comportando nel caso un aggravio di responsabilità per la società.

Ma Yahoo! non sarebbe l'unica vittima eccellente: sarebbero infatti state sottratte password anche di Aol, di Hotmail di Microsoft e quelle del servizio Gmail di Google, per citare alcuni dei nomi più rilevanti.

Sondaggio
Secondo te, come bisogna definire chi commette intrusioni informatiche?
un hacker
un cracker
un grissino

Mostra i risultati (3531 voti)
Leggi i commenti (108)

L'azione sarebbe stata rivendicata dagli hacker di D33D Company: la loro sarebbe stata solo un'azione dimostrativa, effettuata per sottolineare ancora una volta la vulnerabilità dei sistemi utilizzati per gestire i dati di login di centinaia di migliaia di utenti.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 13)

Ottima segnalazione cisco, grazie!
16-7-2012 17:59

Andando su questo sito: link si può interrogare il database che contiene gli indirizzi email Yahoo violati. Io ho provato con alcuni dei miei; non avendo usato Yahoo Voice, i miei sono ok. Sarebbe auspicabile che questo genere di tool fossero gli stessi Yahoo, Gmail ecc. a metterli a disposizione! :evil: Il sito sembra essere ok e in... Leggi tutto
16-7-2012 16:44

Ma che ca77o!! Uno si inventa e memorizza la.pasword sicura con lettere mischiate a numeri maiuscole e caratteri speciali... e me la fottono così?!? Voglio.i danni!!!
16-7-2012 12:15

utontello, non è una cattiva idea.
16-7-2012 11:56

Ma io, devo cambiare tutte le mie paroline? :shock:
16-7-2012 10:57

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics