Sondaggio
Quale di questi comportamenti ritieni che sia da evitare in assoluto?
Essere fuori sincrono: quando voce, tono, ritmo, posizione e movimenti non comunicano la stessa cosa si genera confusione e si viene ritenuti poco affidabili o sinceri.
Gesticolare eccessivamente: fare ampi gesti con le mani oppure giocare per esempio con i capelli o il telefono comunica insicurezza.
Tenere un'espressione neutra: la mancanza di un feedback dato dall'espressione facciale fa pensare all'interlocutore che l'argomento non interessi.
Evitare il contatto visivo: non guardare l'altro negli occhi comunica una sensazione di debolezza e lascia pensare che si stia nascondendo qualcosa.
Sbagliare la stretta di mano: non deve essere né troppo debole né troppo forte, o genererà in entrambi i casi un'impressione errata (servilismo o aggressività).
Inviare segnali verbali e non verbali opposti: se l'espressione facciale è opposta a ciò che le parole dicono, l'interlocutore non si fiderà.
Non sorridere: il sorriso comunica sicurezza, apertura, calore ed energia, e spinge a sorridere di rimando. Ugualmente errato sorridere sempre.
Roteare gli occhi: è un segno di frustrazione, esasperazione e fastidio; comunica aggressività.
Usare il cellulare durante una conversazione: lascia pensare che l'argomento non interessi e sia certamente meno importante dell'oggetto tra le mani.
Incrociare le braccia: l'interlocutore penserà che siamo sulla difensiva. Inoltre, se le mani non sono in vista crederà che abbiamo qualcosa da nascondere.

Mostra i risultati (925 voti)
Maggio 2015
''Effective power'', un messaggino manda in tilt iPhone e Apple Watch
Occhio alla pornotruffa che blocca il computer
La Tv da attaccare come un magnete al frigo
Navigazione più privata e sicura con Freedome
Paypal, multa di 25 milioni per il credito ''revolving''
Google manda le multe ai pirati
Halfbike, bicicletta a metà
I server virtuali hanno un bug peggiore di Heartbleed
Le 7 versioni di Windows 10
Wind e 3 Italia, fusione in vista
8 errori da evitare per non essere hackerati
Da Tesla il Powerwall per risparmiare elettricità in casa
Falla in Wordpress, milioni di siti vulnerabili
Microsoft logga gli IP dei pirati di Windows 7
Se la stazione rivela la password in diretta TV
Tutti gli Arretrati

Italiano vince Premio Turing, il ''Nobel dell'informatica''

Il premio a Silvio Micali, autore di studi fondamentali sulla crittografia.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 14-03-2013]

silvio micali
Silvio Micali (Fai clic sull'immagine per visualizzarla ingrandita)

È italiano uno dei due vincitori del Premio Turing, colloquialmente indicato come il Nobel dell'informatica.

Quest'anno, il premio è andato infatti a Silvio Micali e a Shafi Goldwasser, entrambi docenti del MIT, per il lavoro che hanno condotto nel campo della crittografia. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Qual è il motivo principale che ti può far desistere (oppure no) dal compiere un acquisto online?
La scarsa accessibilità del sito di ecommerce.
I tempi di consegna non certi.
La scomodità di dover rimanere a casa o di dover concordare la consegna con il corriere.
La possibilità che il pacco vada perso, se la spedizione non è tracciata.
La poca fiducia riposta nel negozio online.
Il prezzo maggiore del prodotto.
Le spese di spedizione elevate.
Il sovrapprezzo applicato per la spedizione contrassegno.
La scomodità di dover rispedire il pacco qualora la merce ricevuta sia danneggiata o difettosa.
La maggior difficoltà a far valere le condizioni di garanzia.
L'impossibilità di trattare sul prezzo o di chiedere uno sconto.
La poca fiducia riposta nei sistemi di pagamento online disponibili.

Mostra i risultati (1630 voti)
Leggi i commenti (10)
Micali ha 58 anni, si è laureato in matematica all'università La Sapienza di Roma e si è quindi trasferito in America, a Berkeley, per il dottorato, nel 1983.

Nel 1993 ha ottenuto il Premio Gödel (anche questo insieme a Shafi Goldwasser, e ad altri) per lo sviluppo di un sistema crittografico interattivo.

«Sono onorato di questo riconoscimento e grato alla comunità informatica» ha dichiarato Micali.

Limor Fix, direttore dello University Collaborative Research Group presso gli Intel Labs, ha spiegato: «Il lavoro di Goldwasser e Micali ha espanso il campo della crittografia oltre le preoccupazioni circa la segretezza. Le loro innovazioni hanno portato a tecniche per verificare l'integrità dei messaggi e l'identità di mittente e destinatario, oltre alle firme digitali usate per la distribuzione del software, le transazioni finanziarie e altri casi in cui è importante individuare falsificazioni e alterazioni. Hanno dato un contributo incalcolabile alla nostra capacità di comunicare e commerciare via Internet».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
The Imitation Game, la vita di Alan Turing diventa un film
Stephen Hawking: grazia postuma per Alan Turing
I segreti della crittografia
I cento anni di Alan Turing
Cifrare le telefonate con Phil Zimmermann, l'autore di PGP

Commenti all'articolo (4)

Dont'worry! Abbiamo la soluzione in tasca! Presto il motto sarà "qui non studi e qui non lavori" semplice e geniale! :blackhumour: Leggi tutto
17-3-2013 18:02

nel nostro caso, sarebbe più corretto dire: "qui studi e qui NON lavori".
15-3-2013 13:15

La malattia consiste nello studiare qui e poi nello sfruttare all'estero le risorse qui sfruttate. Evidentemente per gl'italgoliardi converrebbe una soluzione tuttora praticata nelle repubbliche ex soviet e cioè "qui studi e qui lavori".
15-3-2013 10:09

... Laureato alla Sapienza di Roma e poi trasferito in America ... Mi pare di averlo già visto questo film, o sbaglio? :cry:
14-3-2013 20:05

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics