Viva Bonolis!

Il conduttore televisivo Paolo Bonolis è stato censurato sul Web dalla Rai perché troppo antiberlusconiano.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 06-10-2003]

Paolo Bonolis è un simpatico, innocuo quarantenne con un fondoschiena grande come il Pirellone di Milano: alla sua età è già miliardario, nemmeno lui sa perché... ma tutti sostengono che è un grande professionista.

Lo sostengono in una grande casa italiana del caffè che a Bonolis ha affidato la sua immagine da alcuni anni; lo hanno sostenuto in Mediaset dove gli devono, riconoscenti, il sorpasso sugli ascolti del sabato sera che ha ottenuto con la sua inverosimile trasmissione Darwin. Il successo è stato tale che la Rai lo ha strappato a suon di milardi alla concorrente per affidargli la sua corazzata, anzi la sua portaerei, la trasmissione che riempie le domeniche degli italiani: Domenica in.

Ora tutto si può dire di Bonolis tranne che sia politicizzato: Bonolis è l'antipolitica in persona, l'assoluta neutralità e apoliticità, il "fidanzato" e il genero ideale di belle di destra e di suocere di sinistra. Invece no, Bonolis è stato accusato di essere più politicizzato di Santoro, di Luttazzi, di Biagi e perfino di Socci: da lunedì mattina la Rai ha oscurato nel sito di Domenica in la pagina del sondaggio on line, appena lanciato da Bonolis, dal titolo "Basta", dove al primo posto delle cose cui gli italiani dicono basta figurava "Berlusconi e i politici che dicono e non fanno". Sul sito della Rai è irragiungibile anche la pagina con il resoconto della conferenza stampa di presentazione della nuova Domenica in.

Adesso attendiamoci di tutto: le lacrime di Bondi, le dimissioni dell'Annunziata, un colpo al cerchio e uno alla botte da parte di Casini, magari anche il ritornare sui propri passi da parte di Cattaneo, direttore generale della Rai, ripristinando la classifica on line.

Ai tempi della dominazione austriaca del Lombardo-Veneto i patrioti scrivevano "Viva Verdi" sui muri per esprimere i propri sentimenti italiani cammuffandoli con l'amore per l'opera lirica; noi che non abbiamo dei geni a disposizione, ci limitiamo a gridare "Viva Bonolis".

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 33)

Alez
Bonolis e' di destra Leggi tutto
21-3-2004 21:38

Andrea
Concordo con te Francesco, ma il problema è che questo è l'atteggiamento anche di chi, a sinistra, da cinquant'anni e oltre coniuga "destra = fascista". Quanto detesto questo clima in cui non si può parlare di politica se non schierandosi necessariamente et incondizionatamente!!!
15-10-2003 13:02

Francesco Orsenigo
'dimenticato la firma...
11-10-2003 10:35

Posto che concordo con il fatto che il sondaggio sia stato condotto da schifo e che i suoi risultati siano irrilevanti, volevo butarr lì una domanda ai vari erik, mario e disgustato:Com'è che io sono di sinistra ma i comunisti mi stanno sulle palle?Solo dei cretini senza possibilità di recupero possono continuare a... Leggi tutto
11-10-2003 10:34

Stefano Barni
maggioranza e minoranza Leggi tutto
8-10-2003 23:19

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te quale di queste previsioni si realizzerà per prima?
La maggior parte degli acquisti avverrà attraverso il web.
Ci sarà in media uno smartphone per ogni abitante del pianeta.
Le aziende utilizzeranno Facebook e Twitter come mezzo principale di assistenza ai clienti.
La maggior parte dei nostri dati saranno sul cloud, non sui nostri Pc.
La maggior parte degli utenti accederanno al web tramite rete mobile.

Mostra i risultati (2082 voti)
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Windows 10, la patch causa più problemi di quelli che risolve
Gennaio 2020
Mummia di 3.000 anni torna a parlare
Microsoft per pietà aggiorna Windows 7
Agcom, due milioni di multa per Tim, Vodafone e Wind Tre
Windows 10: e adesso la pubblicità
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Tutti gli Arretrati


web metrics