Internet e l'avvenire dell'informazione

In occasione del Premio giornalistico dedicato a Piero Piazzano, uno dei primi giornalisti ad occuparsi di Internet, un convegno su Rete ed informazione.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 19-05-2005]

Piero Piazzano, giornalista scientifico, tra i più noti in Italia, collaboratore di riviste come Genius, Scienza e Vita, Airone, scomparso nel 2001, è stato tra i primi ad occuparsi del fenomeno Internet.

Nel 1995, infatti, per i tipi di Apogeo, ha pubblicato il libro "Curarsi con Internet", tra i primi a scoprire uno dei vantaggi della Rete.

Alla sua memoria è stato dedicata l'Associazione Culturale Piero Piazzano di Novara, che ogni anno, assegna l'omonimo Premio per la divulgazione dei temi scientifici ed ecologici, in una cerimonia preceduta da un importante convegno su argomenti scientifici di attualità.

Per l'edizione 2005 il Convegno, che si svolgerà Sabato 21 Maggio, con inizio alle ore 9, presso l'Aula Magna della sede di Novara dell'Università del Piemonte Orientale, ha per tema: "Internet e l'avvenire dell'informazione".

Il Convegno prevede i saluti di rito del Sindaco di Novara Massimo Giordano, del Presidente della Provincia di Novara Sergio Vedovato, del Rettore dell'Università Paolo Garbarino, delPresidente dell'"Associazione Piero Piazzano" il giornalista ed inviato speciale Alberto Toscano.

Le relazioni invece previste sono quelle di Chistopher Brooks, economista, direttore del dipartimento Comunicazione dell'Ocse su "La dimensione mondiale della rivoluzione Internet"; Cesare Emanuel, prorettore dell'Università del Piemonte Orientale su "Internet, economia e territorio"; Piero Bizzotto, direttore sviluppo del Csi_Piemonte su "Internet e lo sviluppo locale: l'impegno del Piemonte"; Robert Feierbach, direttore generale di Skylogic su "Il satellite dalla Tv all'accesso ad Internet"; Giannino Piana, docente di etica all'Università di Urbino su " I limiti etici di Internet"; Patrice De Beer, editorialista ed inviato speciale di Le Monde su "Internet come fenomeno di informazione"; Lorenzo Del Boca, presidente dell'Ordine nazionale dei giornalisti su " Dal nostro inviato speciale dalla Rete"; Gaetano La Pira, condirettore dell'agenzia giornalista AP Com su "Internet e le agenzie di stampa".

Conclude il convegno Francesco Caruso, rappresentante permanente dell'Italia presso l'Unesco. Verrà, naturalmente, letto il verdetto della giuria del Premio Piazzano, composta dai giornalisti Franco Bordieri,Piero Bianucci, direttore dell'inserto TuttoScienze de La Stampa, Nicoletta Salvatori, direttrice di Quark, che verrà assegnato a Lara Ricci e Andrea Vico.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
La discriminazione è più difficile da vedere rispetto al passato, ma c'è sempre. Quale di queste affermazioni ti senti di condividere maggiormente?
Le donne spesso sono additate come più pettegole degli uomini e ritenute meno simpatiche.
Le donne hanno più difficoltà degli uomini a ricevere il giusto credito quando partecipano a progetti di gruppo.
Le donne sono giudicate più severamente degli uomini per il loro aspetto.
Le donne in genere ricevono delle proposte economiche più basse degli uomini, a parità di posizione.
Le donne sono ritenute non qualificate fino a quando non hanno dato prova di esserlo, agli uomini accade meno spesso.
Le donne vengono promosse in base ai risultati, gli uomini (anche) in base al potenziale.
Le donne spesso non vengono invitate tanto quanto gli uomini a eventi di socializzazione come le uscite al pub o a vedere le partite.

Mostra i risultati (1198 voti)
Giugno 2022
Cosa succede alle password se cambio o perdo il mio dispositivo?
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Adobe, prove di Photoshop gratuito per tutti
15 giugno, finisce l'era di Internet Explorer
Grave falla in Windows, occhio ai documenti di Word
Toyota: cartucce di idrogeno per alimentare auto, case, droni
Maggio 2022
La Rete esce da TIM: nasce la Open Access italiana
DuckDuckGo consente a Microsoft di tracciare gli utenti
Russi saccheggiano trattori ucraini, che vengono brickati da remoto
Necrofinanza e criptovalute: lo scoppio di Terra/Luna
Pwn2Own 2022, Windows 11 e Ubuntu cadono il primo giorno
Migliaia di siti sono keylogger nascosti
Radio a onde corte: davvero?
UE, tutte le chat saranno esaminate in cerca di pedopornografia
Le IA di Facebook e Twitter contro la disinformazione russa
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 28 giugno


web metrics