Sondaggio
Una donna è stata querelata per una recensione negativa di un ristorante scritta su Trip Advisor. Quale di queste affermazioni trovi più vicina al tuo pensiero?
Non è giusto che un'opinione scritta su Internet sia considerata pari a un articolo su un giornale. Bisogna rivedere al più presto le leggi sulla difesa dell'onore e sulla diffamazione.
E' giusto che anche sui forum o su Facebook o sui siti di recensioni si applichino le leggi relative alla diffamazione. Un'opinione negativa può rovinare la reputazione di un locale.
Gli utenti devono poter esprimere con la massima libertà la propria opinione su ristoranti, alberghi, ma anche prodotti o servizi acquistati. Un'opinione negativa non dovrebbe essere considerata diffamazione.
Trovo che oggi più che mai sia necessario prestare la massima attenzione a quello che si scrive online.
Le recensioni su Internet sono in gran parte inaffidabili: quelle positive sono scritte dai proprietari, quelle negative dalla concorrenza. In ogni caso l'opinione dei pochi singoli onesti non è significativa.
Vorrei dire la mia sul forum di Zeus News ma temo che prima dovrei procurarmi un buon avvocato, non si sa mai.

Mostra i risultati (2532 voti)
Gennaio 2015
Google: Gli utenti dei vecchi Android si arrangino
Se la prof invia un selfie sexy agli studenti
Windows 10 è gratis per gli utenti di Windows 7 e 8
Antibufala: SismAlarm
Quei cellulari cinesi preinfettati in fabbrica
Bandire WhatsApp
Oltre 2.000 giochi per DOS disponibili gratis nel browser
Nasa, scoperti otto nuovi fratelli della Terra
Ventiduenne svela il trucco per trovare voli sottocosto
iPad da 12 pollici, spuntano le prime foto
Addio Internet Explorer, arriva Spartan
Dicembre 2014
Per rubare le impronte digitali basta una foto
Nuovo blackout Wind (risolto), utenti senza Internet e telefono
Agcom: ''Contratti di telefonia siano sempre in forma scritta''
Uomo entra in Facebook. Sul computer della casa che sta svaligiando
Tutti gli Arretrati

Zuckerberg fuori dalla classifica dei 40 più ricchi

Il crollo delle azioni di Facebook fa bruciare al fondatore 5 miliardi di dollari in pochi giorni.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 01-06-2012]

zuckerberg perde 5 miliardi

Soltanto quattro mesi fa, Mark Zuckerberg pareva destinato a balzare in avanti nella classifica degli uomini più ricchi del mondo grazie alla quotazione in Borsa della sua creatura, Facebook.

Invece, l'esordio disastroso - le azioni sono scese da 38 a 26 dollari - ha provocato l'effetto contrario, stando a quanto rivela Bloomberg: il giovane miliardario è uscito dalla classifica delle 40 persone più facoltose. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Facebook è un gran bel social network, però...
... genera dipendenza e condiziona la mia vita reale.
... mi rende più ansioso o più depresso del solito.
... non c'è nessun "però".
... non lo uso.

Mostra i risultati (1477 voti)
Leggi i commenti
Lo scorso 18 maggio, Zuckerberg possedeva una fortuna valutata in 19,4 miliardi di dollari: oggi gliene restano "appena" 14,7, e tutto per colpa del crollo delle azioni di Facebook, crollo che per Bloomberg ha suggellato «il peggior esordio in Borsa degli ultimi 10 anni».

Il recente matrimonio potrà forse consolare un po' il fondatore del social network, il quale comunque non si trova certo a fronteggiare la povertà, ma l'intera vicenda fa riflettere sul valore spropositato attribuito inizialmente alle azioni, tanto cha alcuni analisti hanno messo sotto accusa il funzionamento stesso del NASDAQ.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Approfondimenti
Anche Mark Zuckerberg al Gay Pride

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 7)

dal_ponte
Io mi sono iscritto a Facebook quando era qualcosa che non raggiungeva i 100.000 iscritti (nel mondo) e salvo qualche ricerca, me ne sono dimenticato. Ci sono tornato molto tempo dopo e, alla vista delle fregnacce che tutti ci scrivono (che questo ha stretto amicizia con quello pur non sapendo uno dell'esistenza dell'altro, quest'altro... Leggi tutto
2-6-2012 18:06


Gladiator
Tendenzialmente coloro che puntano sul botto iniziale sono gli speculatori e non i piccoli risparmiatori che di solito sono coloro che si fanno infinocchiare e che dovrebbero essere più accorti ma, soprattutto, più protetti dagli organi di vigilanza invece, alla fine, diventano i soliti limoni da spremere per rendere sempre più ricchi i... Leggi tutto
2-6-2012 16:01


ioSOLOio
il fatto è che molto spesso chi compra questi collocamenti, non punta a fare un investimento...spera nel botto iniziale per fare un guadagno a doppia cifra A prescindere da cosa dicono (o non dicono) gli analisti preposti, non si deve comprare qualcosa che non si conosce specie se produce l'effimero Leggi tutto
2-6-2012 15:27


Gladiator
Non è la prima e non sarà certo l'ultima volta che, all'atto della quotazione in borsa, un'azienda viene abbondantemente sovrastimata con la complicità di tanti di coloro che dovrebbero invece garantire la trasparenza dell'operazione. Queste cose capitano anche in Italia, anzi è capitato anche per un'azienda nella quale ho lavorato le... Leggi tutto
2-6-2012 15:20

Roberto1960
Ma è chiaro che non l'hanno fatto, altrimenti i polli non ci sarebbero cascati! Adesso quando il prezzo sarà sufficientemente basso e i fessi che hanno comprato all'inizio sperando di speculare, si rassegneranno ad aver fatto una scommessa sbagliata e venderanno massicciamente le loro azioni. A quel punto riemergeranno quei pochi... Leggi tutto
2-6-2012 09:49


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics