Zeus News è un notiziario dedicato a quanto avviene nel mondo di Internet, dell'informatica, delle nuove tecnologie e della telefonia fissa e mobile: non è un semplice amplificatore di comunicati stampa ma riserva ampio spazio ai commenti e alle riflessioni, proponendosi quale punto di osservazione libero e indipendente.

Sondaggio
Perché Twitter ha tanto successo?
Il limite di 140 caratteri obbliga a esprimersi con brevità e concisione.
Si possono condividere link interessanti velocemente e a un gran numero di persone.
L'integrazione con il cellulare consente di inviare e ricevere i tweet via Sms.
Consente di rimanere aggiornati su un determinato argomento in tempo reale
La motivazione è un'altra, ve la esplicito nei commenti qui sotto.

Mostra i risultati (837 voti)
Luglio 2014
Il ginecologo che fotografava le donne nude
L'uomo-wiki
BeppeGrillo.it e i macachi di Modena
Gli italiani telefonano di meno, è proprio crisi
Android L aumenta drasticamente la vita della batteria
Tim e Vodafone, gli avvisi diventano a pagamento
La tassa sull'equo compenso e il governo Renzi
Gmail, eliminare la posta già spedita
La Guardia di Finanza oscura DDLStorage
Mondiali di calcio in streaming su Internet
No-IP non funziona, la colpa è di Microsoft
Spyware di stato: le app spione del governo
Giugno 2014
Mappe offline sullo smartphone
Roaming traffico dati, dal 1 luglio costi dimezzati
Bitcoin Generation
Tutti gli Arretrati

Social network in ufficio

E' corretto utilizzare i social network in ufficio?



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 31-07-2012]

facebook in ufficio

Rispondi al sondaggio e poi confronta i risultati con quelli delle indagini di Kelly Services e di Easynet Global Services.

E' corretto utilizzare i social network in ufficio?
Sì, perché offrono numerose occasioni per migliorare la propria produttività.
Sì, perché sono strumenti validi per condividere opinioni lavorative con amici e colleghi.
Sì ma con moderazione: una pausa di cinque minuti ogni tanto allenta la tensione e migliora la produttività.
No, perché la commistione tra aspetti privati e professionali generata dall'utilizzo di questi strumenti potrebbe causare problemi sul posto di lavoro.
No, perché non è corretto scambiare opinioni relative a questioni lavorative attraverso i social media.
No, perché hanno un impatto negativo sulla produttività.
Non saprei.

Mostra i risultati (1168 voti)

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita.

Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Commenti all'articolo (ultimi 10 di 15)


Blind Guardian
Non si può fare un discorso che sia valido per tutte le aziende. Dipende molto dal carico e dal flusso di lavoro, dalla necessità di mantenere le informazioni segrete e così via... La produttività non c'entra una mazza, se il mio datore di lavoro non è in grado di garantirmi un flusso di lavoro costante (perché è un incapace che non sa... Leggi tutto
11-9-2012 15:10


OXO
Premesso che avevo dato per scontato che il quesito si riferisse all'utilizzo per motivi personali del tutto non inerenti l'attività lavorativa, io ho votato per l'opzione aggiunta del buon senso (non saranno certo 30 secondi per un "Mi piace" o per fare gli auguri di compleanno ad un amico dall'altra parte dell'oceano a... Leggi tutto
8-8-2012 12:09


freemind
Quoto Krane. Ho avuto a che fare con un tizio che durante la progettazione di apparecchiature ultracomplesse riusciva a giocare una partita a scacchi a memoria. In pratica questo da solo faceva il lavoro di 3 persone e in più giocava a scacchi. Questo però non vuol dire che tutti siano così e che non ci sia gente che se riceve la... Leggi tutto
3-8-2012 13:22

Krane
Magari fosse cosi' mi sembra invece che si sia piu' interessati a spremere il lavoratore senza alcuna meritocrazia basata sulla qualita' e quantita' finale di lavoro svolto. Alla fine sembra meglio uno che non produce niente ma non va su facebook di un dipendente produttivo che sa gestire i propri tempi. Leggi tutto
3-8-2012 12:55

H5N1
Dipende da molti fattori. 1 - In base a quanto previsto dalle normative vigenti (non ultime quelle riguardanti la Privacy), l'azienda (o committente) può limitare l'uso di alcuni strumenti o vietarlo, ma tali azioni devono essere comunicate in maniera chiara e in forma scritta al dipendente. In pratica vige il principio secondo il quale... Leggi tutto
1-8-2012 21:57

1950GS
Come sempre ci dovrebbe aiutare il buon senso. conosco lavoratori che usano twitter per comunicare tra loro per motivi di lavoro, oppure che usano skype, yahoo messenger, google talk..ecc. e nessuno trova niente da ridire, anzi meglio del telefono... Il brutto accade quando si approfitta della tecnologia per giocare nelle ore di lavoro,... Leggi tutto
1-8-2012 18:42


Stx
.. come dire che se sei un peone non puoi socializzare in orario di lavoro, se sei il padrone si. Ma non perche' "sai gestirti il tuo tempo" (come scritto successivamente) ma perche' nessuno ti puo' dire che non lo puoi fare.. :lala: Leggi tutto
1-8-2012 17:08


linguist
Quando lavori da dipendente chi ti paga affitta il tuo tempo, le tue capacità intellettuali e fisiche e si aspetta giustamente che tu produca e con una certa qualità finale. Quando lavori in proprio hai margine per gestire il tuo tempo, le tue capacità intellettuali e fisiche; in definitiva ciò che conta è il rispetto del termine di... Leggi tutto
1-8-2012 16:44


merlin
Talebani 'sta m*****a! Vorrei vederti, se l'azienda fosse la tua ;-) Leggi tutto
1-8-2012 16:06

Leggi gli altri 5 commenti nel forum Facebook e altri social network
Inserisci un commento - anche se NON sei registrato

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics