Zeus News è un notiziario dedicato a quanto avviene nel mondo di Internet, dell'informatica, delle nuove tecnologie e della telefonia fissa e mobile: non è un semplice amplificatore di comunicati stampa ma riserva ampio spazio ai commenti e alle riflessioni, proponendosi quale punto di osservazione libero e indipendente.

Sondaggio
Qual è la politica della tua azienda nei confronti dei dispositivi mobili dei dipendenti? Bring Your Own Device oppure Corporate Owned, Personally Enabled?
BYOD
COPE
Non c'è una policy dominante, dipende dagli utenti
Non lo so
Non lavoro in un'azienda

Mostra i risultati (456 voti)
Settembre 2014
Sfondare le reti Wi-Fi al primo tentativo
Come disinstallare definitivamente il software
Agosto 2014
Così si aggira la censura, anche da smartphone
Il divano che si trasforma in letto a castello
Come ti buco l'app di Gmail (e non solo)
Il video dell' ''alieno'' sulla Luna
Microsoft accelera e toglie i veli a Windows 9 a settembre
Curriculum vitae per aziende hi-tech
Google offre un milione a chi creerà un piccolo inverter
La batteria al grafene che ricarica l'auto in pochi minuti
Ripulire l'isola di plastica del Pacifico
Si fotografa nuda nel palazzo del governo
L'estensione per gli ebook di Amazon in versione pirata
Il robot-origami è il primo vero transformer
Napoli lascia il Pinguino e ritorna con Microsoft
Tutti gli Arretrati

Le minacce all'ambiente più attuali

Quale tra queste minacce all'ambiente ritieni che sia quella da affrontare con maggiore urgenza?



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 30-08-2013]

minacce ambiente

Scegli tra una delle seguenti opzioni:

1. La riduzione della biodiversità (leggi anche questa ricerca indipendente).

2. L'assottiglia- mento della fascia d'ozono e i gas responsabili del fenomeno.

3. Il riscaldamento globale.

4. La pericolosità dei rifiuti tossici per l'ambiente e i composti chimici con cui entriamo quotidianamente in contatto.

5. L'impoverimento degli oceani e l'inquinamento da rifiuti.

Quale tra queste minacce all'ambiente ritieni che sia quella da affrontare con maggiore urgenza?
La drastica riduzione della biodiversità: alcune stime ritengono che oltre cento specie ogni giorno si estinguano, compromettendo l'ecosistema in maniera irreversibile.
L'assottigliamento della fascia dell'ozono che protegge dagli ultravioletti dannosi: l'utilizzo di certi materiali (come i CFC) assottiglia lo strato di ozono mettendo in pericolo l'intero pianeta.
I cambiamenti climatici: l'aumento della temperatura causato dai gas serra può portare all'innalzamento dei mari e ad altre catastrofi, come inondazioni, siccità e tempeste.
I rifiuti tossici: dai pesticidi agli erbicidi fino alle scorie nucleari, tutti questi scarti hanno effetti dannosi sull'ambiente per molti anni dopo la loro produzione, contaminando acqua, aria e terra (e tutto quanto vi cresce).
L'impoverimento degli oceani: la pesca eccessiva ha decimato la fauna ittica, colpendo in particolare i grandi pesci predatori. A questa si aggiungono i rifiuti (specialmente in plastica) scaricati negli oceani e l'aumento dell'acidità dei mari.

Mostra i risultati (961 voti)

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita.

Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Approfondimenti
Un aspira-smog contro l'inquinamento

Commenti all'articolo (ultimi 10 di 23)

frenata
può essere, suicidio più o meno lento e consapevole, ma chi ha più cultura e consapevolezza dovrebbe cercare di farla aumentare attorno a sè, non solo per fini economici e individuali ma collettivi e spirituali, la ri-evoluzione, copio la parola da Jodorowsky, ma esprime bene un concetto. Gli ottimisti pensano che sul bellissimo Pianeta... Leggi tutto
3-6-2014 12:31


mda
In un certo senso ci stiamo suicidando tutti. Ciao
3-6-2014 12:05


gomez
Concordo, siamo in troppi. :shock: Dà il buon esempio, suicidati. :twisted: Mauro Leggi tutto
3-6-2014 03:42


mda
Il questionario è scritto in modo prudente, ma la realtà è diversa: Tutta la natura inizia ed è dipendente dai mari, riporto al caso 1. Il bello è che non sono catastrofista e sono pure ottimista di natura!!! Ma la scienza è scienza!!! Ciao Leggi tutto
1-12-2013 15:33

frenata
:squeeze: forse ho il profilo tolleranze diverso dalla maggioranza, e non parlo solo di intensità (ad es. gradirei silenzio tot in uff. :oops: o solo toni molto bassi se proprio è necessario parlare, ecc), ma di target proprio. no problem... todo bien.... :thanks:
4-9-2013 17:25


Zievatron
@Frenata Tutti abbiamo un nostro individuale "profilo di tolleranze". Con i punti più alti ed i punti più bassi. E non è nemmeno sempre uguale, anzi, cambia in continuazione, anche se mantiene una nostra media tipica. Mica siamo macchine! :borg:
4-9-2013 17:16

frenata
che poi... parlo di pace amore ecc. ma per vivere bisogna lavorare, muoversi in città e tutto ed io spesso vorrei dare dei pugnoni :evvai: :morons: agli inconsapevoli, autocelebranti, complici, carnefici di questo sistema, di questa monocultura, a chi è così sicuro, non si mette mai in discussione o prova ad immedesimarsi... Leggi tutto
4-9-2013 15:59

frenata
no no nessuna stranezza. per il resto... meraviglioso ! :D :ola:
4-9-2013 13:27


Zievatron
@ frenata. :lol: :lol: :lol: Scusami tu. Pensavo volessi rilevare la "stranezza" della frase. Quanto all'esserci dell'altro, che dicevi prima, può esserci tutto l'altro, certo. :wink:
4-9-2013 13:19

frenata
scusa non capisco qst precisazione. forse sono un pochino tonta o soltanto lenta. io ho riportato la tua frase perchè apprendo, e condivido la tua analisi e mi dispiaccio con te di qst monocultura consumistica nn autolimitante ecc ecc ciao
4-9-2013 13:15

Leggi gli altri 13 commenti nel forum Scienze e nuove tecnologie
Inserisci un commento - anche se NON sei registrato

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics