Sondaggio
Chi non ha pagato l'assicurazione auto verrà individuato grazie a una serie di controlli incrociati con videocamere stradali e dati del Ministero. Che cosa ne pensi?
L'uso della tecnologia è diventato troppo invadente. Ogni giorno ci viene sottratta un'ulteriore fetta di privacy.
Ben vengano i controlli, se servono a diminuire le tasse (o i premi di assicurazione) di quelli che onestamente le pagano.
Il provvedimento va a colpire soltanto i disperati, che con la crisi cercano di arrangiarsi.
I veri evasori non si faranno certo acchiappare con questi mezzucci.
Prima di tutto bisognerebbe abbassare i costi delle assicurazioni.
Io non pago né l'assicurazione auto, né il canone Rai, né niente!
Viaggio solo in autobus o in bicicletta, non mi riguarda.

Mostra i risultati (1257 voti)
Marzo 2015
Nerdcensione: Cinquanta Sfumature di Grigio
Febbraio 2015
100 trucchi per Windows 7 e Windows 8
WhatsApp, arrivano le chiamate vocali
Lenovo ha preinstallato malware sui suoi PC
Velocizzare Windows all'avvio, selezionare più file senza la tastiera
Samsung Galaxy S6, ecco come pagarlo meno
La casa di Fazio dovrà rimanere segreta
Abilitare il God Mode, cancellare dati in modo sicuro e login automatico
Vulnerabilità nelle BMW, le auto in balia dei malintenzionati
Facebook adesso ti pedina ovunque su Internet
Galaxy S6, le immagini in anteprima
Arriva LibreOffice 4.4, più bello e più snello
Gennaio 2015
Google: Gli utenti dei vecchi Android si arrangino
Se la prof invia un selfie sexy agli studenti
Windows 10 è gratis per gli utenti di Windows 7 e 8
Tutti gli Arretrati

Google Drive è finalmente arrivato

5 Gbyte per tutti, ampliabili sottoscrivendo gli abbonamenti: parte la sfida a Dropbox.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 26-04-2012]

google drive banner

Alla fine è arrivato: Google ha svelato Drive, il servizio di file hosting che si presenta come naturale evoluzione di Google Docs (e che va a fare diretta concorrenza a Dropbox).

I documenti già presenti vengono infatti importati automaticamente in Google Drive; a questi si può poi aggiungere ogni tipo di file sino a occupare i 5 Gbyte che Google mette gratuitamente a disposizione di ogni utente.

Se lo spazio non fosse sufficiente, esiste anche la possibilità di ampliarlo accedendo alle opzioni a pagamento: con 2,49 dollari al mese si può arrivare a 20 Gbyte (e lo spazio per Gmail viene portato a 25 Gbyte) e con 4,99 dollari al mese si ottengono 100 Gbyte.

Lo spazio massimo disponibile può arrivare sino a 16 TByte (per 799,99 dollari mensili), mentre la dimensione massima di un singolo file può arrivare sino a 10 Gbyte.

Google Drive è accessibile da Windows e Mac tramite appposite applicazioni, ed esistono anche app per Android e iOS; gli utenti di altri sistemi operativi dovranno accontentarsi di utilizzare l'interfaccia predisposta per i browser.

Sondaggio
Per via delle leggi sulla condivisione di file e delle nuove forme di protezione anti-copia introdotte sui suporti digitali, i consumatori si trovano sempre più in difficoltà nella fruizione del materiale a cui sono interessati. Come andrà a finire?
I consumatori si rassegneranno a rispettare le leggi, per quanto assurde siano.
Le leggi diventeranno più tolleranti e le case saranno più rispettose dei diritti dei consumatori.
Assisteremo a uno scontro con arresti, processi penali e sfide all'ultimo crack tra chi applica il DRM e gli hacker.
Niente di tutto questo, le leggi rimarranno ma non verranno applicate.

Mostra i risultati (3052 voti)
Leggi i commenti (8)

Tra i servizi offerti da Drive per i documenti che vi sono caricati c'è la possibilità di effettuare ricerche all'interno delle scansioni dei testi (per esempio di pagine di giornale) e il sistema di riconoscimento delle immagini con smart tagging permetterà di ritrovarla durante le ricerche: per esempio, caricando una foto della torre Eiffel si potrà ritrovarla facendo una ricerca con il nome o la città per chiave.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 7)


mda
FTP sincronizza tutti i file con Windows, Mac, WindowsPhone, iPhone e iPad. E' una funzione su tutti i client FTP che poi vedono i dispositivi collegati come dischi!!! Si può accedere con un browser da qualsiasi dispositivo con un'esperienza client ricca. Se non lo sai IE è abilitato come altri browser alle funzioni FTP. ... Leggi tutto
8-5-2012 22:56

fralab
Ma sappiamo cos'è FTP o scriviamo tanto per scrivere? Skydrive sincronizza tutti i file con Windows, Mac, WindowsPhone, iPhone e iPad. Si può accere con un browser da qualsiasi dispositivo con un'esperienza client ricca. Integrazione con Office WebApps. Possibilità di condivisione avanzata anche con autenticazione via invito mail.... Leggi tutto
2-5-2012 11:52


ioSOLOio
Google Drive per smartphone Android: [video]http://www.youtube.com/watch?v=wpCphDj-bIo[/video]
30-4-2012 14:03


mda
Nessuna guerra! Skydrive è solo un volgarissimo FTP abbellito. Rispetto la concorrenza il prodotto MS è indietro di 50anni rispetto la proposta Ubunto, KDE, Apple, ecc. Per questo lo svendono... :wink: Google drive invece è Google document (infatti lo sostituisce) ampliato come repository!!! Ciao Leggi tutto
28-4-2012 01:47

fralab
Tanto clamore per cosa? Microsoft con Skydrive offre 25GB da anni e oggi è tutto integrato anche con Windows Phone.
27-4-2012 15:35


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics