Sondaggio
La società di consulenza McKinsey ha individuato 12 tecnologie "dirompenti", capaci di dare una spinta all'economia, migliorando produttività, favorendo i consumi e trasformando completamente la vita quotidiana. Quale sarà la più importante?
Internet Mobile
Software in grado di prendere decisioni autonome
Internet delle cose
Tecnologia cloud
Robotica avanzata
Auto che si guidano da sole
Genomica di nuova generazione
Batterie di nuova concezione
Stampa 3D
Materiali evoluti (grafene ecc.)
Metodi avanzati per trovare ed estrarre gas e petrolio
Energie rinnovabili

Mostra i risultati (1942 voti)
Maggio 2015
Google manda le multe ai pirati
Halfbike, bicicletta a metà
I server virtuali hanno un bug peggiore di Heartbleed
Le 7 versioni di Windows 10
Wind e 3 Italia, fusione in vista
8 errori da evitare per non essere hackerati
Da Tesla il Powerwall per risparmiare elettricità in casa
Falla in Wordpress, milioni di siti vulnerabili
Microsoft logga gli IP dei pirati di Windows 7
Se la stazione rivela la password in diretta TV
Fastweb e Telecom Italia si alleano per la banda larga
La batteria all'alluminio che ricarica lo smartphone in 1 minuto
Aprile 2015
Copyright sui trattori, i contadini non possono ripararli
Quanto guadagna Facebook sui dati che gli regaliamo?
La falla in iOS che rende inutilizzabili iPhone e iPad
Tutti gli Arretrati

Apple rinuncia a Google Maps su iOS

La prossima versione offrirà una soluzione sviluppata internamente con mappe tridimensionali.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 06-06-2012]

Apple iOS 6 addio google maps

Alla prossima WWDC, in programma dall'11 al 15 giugno, Apple potrebbe annunciare un divorzio: quello tra l'iPhone e Google Maps.

Quando nel 2007 l'iPhone debuttò portava con sé l'integrazione con i servizi di Google Maps per fornire navigazione e indicazioni stradali.

Tuttavia, stando alle indiscrezioni riportate dal Wall Street Journal, già nel 2009 e in occasione dell'apparizione di Android Apple iniziò a lavorare su una propria tecnologia per fornire un servizio di mappe in mobilità, e avviò una campagna di acquisizione di aziende esperte nel settore.

Ora tutti questi anni di sforzi sarebbero giunti al termine: iOS 6 dovrebbe contenere la soluzione sviluppata interamente all'ombra di Cupertino e segnare l'abbandono definitivo di Google Maps.

Tra le caratteristiche del software creato da Apple dovrebbe esserci - sono sempre le indiscrezioni a riferirlo - una visuale 3D attiva di default, frutto dell'acquisizione di C3 Technologies.

Sondaggio
iPad/iPhone, Android, Windows Phone hanno servizi che localizzano gli utenti. La privacy è violata?
Sì, almeno potenzialmente.
No, è tutta una bolla di sapone.
Non so.

Mostra i risultati (2713 voti)
Leggi i commenti (3)

Tutta questa questione può sembrare secondaria soltanto se non si considerano gli introiti relativi alla pubblicità geolocalizzata e alla possibilità che l'abbandono di Maps riduca il volume di dati relativi alle ricerche effettuate per trovare negozi ed esercizi nelle vicinanze, che ora finiscono nei datacenter di Google e domani potrebbero finire in quelli di Apple.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (2)

Sinapsi
Visto che oggi google(con samsung) sembrano gli unici a tener testa alla apple (è in qualche caso superarlo vedi il galaxy III) mi pare ovvio che vi sia una battaglia su tutti i fronti. Almeno gli utenti avranno sempre un servizio migliore.
7-6-2012 09:51

dany88
vero, credo anche io che questo rumour è estremamente probabile, e lo credono anche a google visto la conferenza organizzata "all'ultimo momento" su google maps :D
7-6-2012 09:02


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics