Gli hacker di Anonymous colpiscono Beppe Grillo - aggiornamento

Oscurato il sito dell'ex comico. La rivendicazione è di Anonymous, che vorrebbero che lasciasse la leadership del Movimento 5 Stelle. Ma secondo Grillo non sono stati loro.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 08-06-2012]

beppegrillo

Ad Anonymous il Movimento 5 Stelle non dispiace: hanno tanti avversari in comune, dal Vaticano alla Tav fino alla Casta.

Ma agli hacker di Anonymous non piace il leader-fondatore dei movimento: Beppe Grillo.

Alle 22.00 circa di stasera (venerdì 8 giugno) il sito di Beppe Grillo viene oscurato e reso inaccessibile. Anonymous rivendica l'attacco e chiede a Beppe Grillo di lasciare la guida del movimento.

«Populista senza arte né parte». Così Grillo viene definito nel proclama di Anonymous, che prosegue: «Il semplice fatto che l'accesso alle tue liste sia proibito agli stranieri, che tu sia un populista che cerca di raccogliere consensi senza arte né parte e che per più volte hai magistralmente eseguito il saluto romano al tuo seguito e ai media, sostenendo la politica di repressione fascista, basterebbe per giustificare il perché di tanto accanimento».

«Ci chiediamo, in verità, perché non liberi il movimento dal tuo nome. LASCIA IL MOVIMENTO 5 STELLE».

Sondaggio
Beppe Grillo un personaggio molto famoso ma anche molto discusso. Secondo te soprattutto...
un comico - 36.1%
un blogger - 19.9%
un politico - 17.6%
un genovese - 26.5%
  Voti totali: 4743
 
Leggi i commenti (39)

E ancora: «Devi dare le chiavi del tuo movimento a chi porta avanti la causa, cioè al cittadino stesso, evitando di speculare e lucrare ancora sui tuoi spettacoli che di candido non hanno nulla ma sono sordidi di ipocrisia e menzogne». (Leggi la rivendicazione per intero)

Negli ambienti del Movimento 5 Stelle c'è però chi ritiene che si tratti piuttosto di un'azione estranea al mondo degli hacker e legata a una non meglio precisata Cupola Nera.

Aggiornamento ore 23:45: "L'attacco contro www.beppegrillo.it NON è opera di Anonymous. Chiedo aiuto alla Rete, e ovviamente anche ad Anonymous, per identificare il gruppo che ha bloccato il sito".

E' quanto si legge sulla pagina Google+ di Beppe Grillo, così come su quella Facebook.

Nota della redazione: Non si sa su quali basi l'ex comico sia convinto che non siano stati gli Anonymous (anche perché non lo spiega), ma i suoi fan ovviamente hanno preso la sua affermazione per oro colato. Come sempre, d'altro canto.

Leggi l'aggiornamento di sabato mattina

Ti invitiamo a leggere la pagina successiva di questo articolo:
Il testo originale del proclama di Anonymous.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 54)

Hai perfettamente ragione. Leggi tutto
9-11-2012 15:59

Dal mio punto di vista =) non vedo cosa ci sia da scandalizzarsi se effettivamente Grillo avesse fatto il saluto romano. Anzi per farti "rodere" un p di pi ti dico: magari Grillo avesse fatto coscientemente e senza parodia di sorta il saluto romano!! :P :D Dimostrerebbe di avere un quoziente intellettivo molto alto!! Leggi tutto
9-11-2012 15:54

keyking, Fin'ora, qu hanno pubblicato tutti i miei post e quelli di certi altri utenti...! Se cancellassero il tuo piccolo e semplice posticino, non potei proprio crederci. :lol:
24-6-2012 14:25

Salve, ma da quando il saluto romano si fa' con la SINISTRA? Ha ragione Grillo e Giulietto Chiesa. La stampa i media sono bugiardi. Vi dicono quello che gli conviene. Questo post, lo voglio vedere pubblicato. Casno'? (termine Barese)
20-6-2012 09:01

Interpretato?! Ammesso che fossero pasticcioni sinceri, dovrebbero sapere che BG un pagliaccio ed avrebbero dovuto pensare che faceva il verso per sfottere qualcuno, non certo per inneggiare ad un ritorno al fascismo. Se non altro, perch assai poco credibile che BG dia un simile messaggio al suo pubblico. Indipendentemente da... Leggi tutto
18-6-2012 02:01

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Chi non ha pagato l'assicurazione auto verr individuato grazie a una serie di controlli incrociati con videocamere stradali e dati del Ministero. Che cosa ne pensi?
L'uso della tecnologia diventato troppo invadente. Ogni giorno ci viene sottratta un'ulteriore fetta di privacy.
Ben vengano i controlli, se servono a diminuire le tasse (o i premi di assicurazione) di quelli che onestamente le pagano.
Il provvedimento va a colpire soltanto i disperati, che con la crisi cercano di arrangiarsi.
I veri evasori non si faranno certo acchiappare con questi mezzucci.
Prima di tutto bisognerebbe abbassare i costi delle assicurazioni.
Io non pago n l'assicurazione auto, n il canone Rai, n niente!
Viaggio solo in autobus o in bicicletta, non mi riguarda.

Mostra i risultati (1689 voti)
Aprile 2017
Il mistero delle vie fantasma e delle città inesistenti nelle mappe
7000 bolle di metano in Siberia rischiano di esplodere
L'antivirus che scambia Windows per un malware
Il motore di ricerca BitTorrent personale e inaffondabile
L'attacco phishing impossibile da rilevare
WikiLeaks: Ecco come fa la CIA a violare Windows
La startup che impianta microchip nei dipendenti
''Perché mai dovrebbero rubarmi o clonarmi il profilo Facebook?''
Falla nei chip Wi-Fi, milioni di smartphone vulnerabili
Ubuntu abbandona Unity
Windows 10, il Creators Update è già disponibile
Marzo 2017
''Windows 10 ha distrutto il mio PC'' e fa causa a Microsoft
Wikileaks rivela il ''cacciavite sonico'' della CIA per colpire i Mac
Come violare un account Windows in un minuto
Hai un processore nuovo? Non potrai aggiornare Windows
Tutti gli Arretrati


web metrics