Confermata punizione a militari di Expo, scontenti su Facebook

Il Tar ha confermato la sanzione disciplinare per i militari che avevano postato le foto dell'accampamento militare per documentare il loro disagio.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 29-12-2016]

expo militari nel fango distrutte le tende

Nel contingente dell'Esercito Italiano comandato a sorvegliare l'area dell'Expo 2015 a Rho, un reggimento era stato alloggiato non nelle camerate delle caserme ma in alcune tende, nel cortile della caserma di Bellinzago Novarese, per alcuni mesi.

Le forti piogge avevano trasformato il cortile, non attrezzato per questo tipo di installazioni, in un fiume di fango. Alcuni militari avevano fotografato alcuni aspetti di degrado e avevano postato le foto sui loro profili privati di Facebook; per questo motivo il loro comando aveva comminato loro delle sanzioni disciplinari, contro le quali avevano ricorso davanti al Tar. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Qual è il tuo approccio nei confronti del navigatore satellitare?
Mi affido al navigatore solo in caso di necessità.
Sono diffidente e non mi baso totalmente sulle indicazioni del dispositivo.
Non mi metto al volante prima di aver acceso il magico schermo.
Non ne ho mai avuto uno.
Preferisco fermarmi a chiedere informazioni ai passanti.
Non mi interessano le indicazioni: in fondo a volte è bello anche basarmi sul mio istinto e nel caso sbagliare strada.

Mostra i risultati (2706 voti)
Leggi i commenti (21)
Lo scorso 12 dicembre il Tribunale Amministrativo Regionale del Friuli, competente per la sede di questi militari, ha emesso la sua sentenza.

"Facebook implica una possibile diffusione del materiale pubblicato su un profilo dell’utente a un numero imprecisato e non prevedibile di soggetti e quindi va considerato, sia pure con alcuni limiti, come un sito pubblico". I militari quindi, secondo i giudici amministrativi, avrebbero violato gli obblighi di riservatezza relativi alla loro professione.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Approfondimenti
Niente divise su Facebook
I soldati dell'Expo puniti per foto su Facebook
Punito militare delegato Cocer per articolo online

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 15)

@ViR Mi sono andato a rileggere meglio gli articoli del codice militare relativi alle sanzioni disciplinari - dopo tanti anni non ricordavo più bene alcuni aspetti - e sì, sono riuscito a chiarire che esiste una possibilità di ricorso giurisdizionale, e quindi ad un TAR competente, ma solo dopo aver esperito il ricorso gerarchico... Leggi tutto
6-1-2017 16:41

{ViR}
Gladiator, non solo l'appello (anzi ricorso) è stato fatto al TAR, ma tale organo giudiziario si è ritenuto competente. Evidentemente la competenza è sua, non dei tribunali militari. Posso solo ipotizzare il perché. Penso dipenda dal tipo di punizione e dal tipo di comportamento contestato. In tempo di... Leggi tutto
5-1-2017 23:33

{ViR}
homerun pretendere che tutti i militari si comportino come una persona, poliziotto ferito a Sesto S.Giovanni, che tu definisci eroe non è un pretendere un po' troppo? Dobbiamo tutti essere eroi? Che poi farsi ferire non è affatto "quello è il suo lavoro per cui è stato addestrato". Mentre al... Leggi tutto
5-1-2017 23:22

{ViR}
Ma i post erano pubblici? Che lo siano lo leggo solo in un commento. Dove si dice che anche se fossero private, poi altri potrebbero condividerle. Ma allora non è specifico di Facebook. Anche se racconto a voce una cosa ad es. a mia mamma, lei potrebbe poi raccontarla a altri (o persino farci un libro o un film o ...) Nei commenti vedo... Leggi tutto
5-1-2017 23:14

Premesso che, come già avevo commentato al precedente articolo su questa questione, la sanzione disciplinare ci sta tutto dal momento che per i militari vale il regolamento militare e non leggi e contratti di lavoro civili, la cosa che non riesco a capire è come, a fronte di una sanzione disciplinare - non amministrativa - i militari si... Leggi tutto
4-1-2017 15:42

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Il Garante Privacy ha istituito - ormai da anni - un servizio che in teoria dovrebbe tutelare la privacy dei cittadini iscritti, vietando ai call center di chiamare i loro numeri telefonici. Secondo la tua esperienza, il Registro delle Opposizioni funziona?
Sì. Sono iscritto e non mi scocciano praticamente mai.
Non lo so. Non sono iscritto.
No. Sono iscritto e continuo a ricevere telefonate con proposte commerciali.

Mostra i risultati (2111 voti)
Luglio 2017
Fareit: il password stealer più pericoloso
Gli autovelox non possono rilevare i veicoli della corsia opposta
TIM chiude il data center di Bari
Addio, Windows Phone 8.1
Usare il font sbagliato può costare il posto. O mandare in carcere
Nascosto ma non troppo: la minaccia occulta della steganografia
Come riconoscere una foto falsa
Buran: gli Shuttle sovietici ripresi di nascosto
Autovelox, via tutte le segnalazioni e gli avvisi
Cosa devono fare gli utenti al più presto
Autovelox, 16 cose che è bene sapere
Wikileaks: così la Cia violava Linux
Ransomware, Windows 10 ora mette i dati sotto chiave
Giugno 2017
Il cannone laser che abbatte le zanzare
Petya, oltre al danno la beffa: i dati non si recuperano
Tutti gli Arretrati


web metrics