Sondaggio
Quale di questi trucchi per risparmiare benzina ti sembra più efficace?
Rimuovere i box portapacchi dal tetto quando non utilizzati.
Cercare le stazioni di servizio con i prezzi più bassi.
Controllare almeno una volta al mese la pressione delle gomme.
Eliminare oggetti inutili e pesanti dal bagagliaio.
Non superare i limiti di velocità.
Utilizzare la funzione "percorso più economico" dei navigatori.
Non adottare uno stile di guida aggressivo.
Non lasciare il condizionatore sempre acceso, indipendentemente dalla temperatura esterna.

Mostra i risultati (1706 voti)
Marzo 2015
Decreto antiterrorismo, evitato il trojan di Stato (per ora)
Come riutilizzare uno smartphone
L'auto che evita di prendere multe per eccesso di velocità
Windows 10 sarà gratis anche per i pirati
Microsoft manda in pensione Internet Explorer dopo 20 anni
La chiavetta Usb che ti frigge il Pc
La falla FREAK è risolta
Chi ha inventato la correzione automatica?
Non ridete: i colori di quel vestito virale sono una cosa seria
Spostare la barra delle applicazioni, registrare ciò che avviene sul desktop
L'Europa vuole Internet a due velocità
Nerdcensione: Cinquanta Sfumature di Grigio
Febbraio 2015
Eliminare i file superflui, aprire il prompt ovunque e limitare l'UAC
WhatsApp, arrivano le chiamate vocali
Lenovo ha preinstallato malware sui suoi PC
Tutti gli Arretrati

Per non pagare in biblioteca

Il bilancio di Nopago, a un anno dall'avvio dell'iniziativa contro la direttiva europea che impone il prestito a pagamento in biblioteca.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 23-02-2005]

Perché il prestito di libri dev'essere a pagamen
Perché il prestito di libri dev'essere a pagamento?

E' passato un anno dall'avvio delle prime iniziative, in Rete e offline, in Italia e in Europa, contro il balzello sulla lettura e la diffusione della cultura rappresentato dall'imposizione del prestito a pagamento.

La Provincia di Milano, in collaborazione con la biblioteca civica di Cologno Monzese e i promotori della campagna "Nopago", promuovono una giornata di discussione, in collegamento anche video con l'analoga iniziativa spagnola delle "Segundas Jornadas" il 1 marzo, presso lo Spazio Oberdan di Milano, dalle ore 9 alle ore 14.00.

La giornata si apre con un'introduzione dell'assessore alla cultura della Provincia di Milano Daniela Benelli, di Giuliana Casartelli dell'Associazione Italiana Biblioteche della Lombardia, e con un video-intervento di Dario Fo contro il prestito a pagamento.

Segue una tavola rotonda su opinioni e azioni a confronto, a cui partecipano il senatore Fiorello Cortiana, lo scrittore Vincenzo Consolo, il poeta Franco Loi, Marco Gambaro, docente di economia dei media presso l'Università di Milano, Pier Luigi Tolardo, redattore di Zeus News, Vittorio Arrigoni, presidente del Sistema Bibliotecario del Vimercatese, Roberto Denti ed Elena Marella dell'ALI.

Dopo la tavola rotonda gli interventi di Fausto Rosa, docente di legislazione bibliotecaria alla Ca' foscari di Venezia, Alessandro Augustoni su "Prestito vs. acquisto" e Stefano Parise sulla campagna Nopago, Antonella Agnoli della Biblioteca di Pesaro.

In videoconferenza da Madrid ci sarà un intervento: le voci dei bibliotecari d'Europa e la narrazione "2084 Le biblioteche che verranno".

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.

Commenti all'articolo (3)

a milano è stato tirato fuori l'articolo di una vecchia legge che permette prestito di cd e dvd ancjìhe nuovi, per sola visione..ovviamente.le biblioteche sono aperte fino alle 23..da prendere a esempio in tutta Italia
10-9-2005 00:28

con il prestito a pagamento le biblioteche perderebbero la loro utilità. di questo passo si vieterà anche alla gente di prestarsi libri: sempre + restrizioni alla libertà
10-9-2005 00:26

Giacomo
per non pagare in biblio???? Leggi tutto
27-2-2005 12:01


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.


web metrics