Arrivano le liste civiche di Beppe Grillo

Dal web alla politica reale: i Meetup si trasformano in liste civiche.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 17-09-2007]

webtrends

La notizia è apparsa domenica sul sito di Beppe Grillo: i Meetup, ovvero i gruppi spontanei di cittadini che seguono l'ex comico, qualora lo vorranno potranno trasformarsi in lista civica, e candidarsi alle elezioni amministrative comunali.

Si legge infatti sul sito: "E adesso? Dopo il V-day? La parola è ai cittadini. [...] I cittadini devono entrare in politica direttamente. Per la loro tutela e per quella dei loro figli".

E' giunto il momento su cui tanti scommettevano, la discesa in politica di Beppe Grillo. Non e' lui direttamente, in prima persona, ma manda prima avanti il popolo (come forse è giusto che sia).

I Meetup entrano nella politica vera, quella più vicina ai cittadini: l'amministrazione delle città. Grillo, che negli ultimi anni ha trasformato a poco a poco i propri spettacoli comici in vere e proprie campagne informative, risultando sempre pungente grazie anche a un sapiente utilizzo della satira, continuerà a fare da coordinatore attraverso il proprio blog.

I segnali che i tempi fossero maturi c'erano tutti. L'ultimo è stato il successo del V-day, la manifestazione in centinaia di piazze d'Italia che lo scorso 8 settembre ha richiamato centinaia di migliaia di persone a firmare una petizione per cacciare la classe politica corrotta.

Intanto il blog di Beppe Grillo è tra i più visitati in Italia - tra i primi cinque secondo Nielsen Net Ratings, con un milione di accessi a luglio - ed è capace perfino di meritarsi un posticino nella mappa dei duecento siti internet più importanti del 2007.

La mappa è la Web Trend Map, dove ogni sito è una stazione della metropolitana. E poco importa se quella di Grillo è considerata (su scala mondiale) una piccola stazione periferica, e se è accompagnata dalla dicitura Web 1.0, ossia che proprio di "nuovo" non avrebbe molto.

Di sicuro il rapporto tra politica e web è destinato anche nel nostro Paese a mutare profondamente. L'esempio di Grillo - ma anche quello di Mario Adinolfi, blogger candidato a leader del partito democratico - lo dimostra.

Sul forum di Zeus News ci sono già numerose discussioni su Beppe Grillo: per esempio qui, qui, qui e qui.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Dario Meoli (ZEUS)

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 28)

DAL BLOG DI BEPPEGRILLO Leggi tutto
11-2-2008 14:45

Ho trovato questo sito a proposito di liste civiche, Lista Civica Nazionale ho chiesto informazioni per partecipare e per saperne di più su chi è attivo nella mia regione (Lombardia). Al momento hanno un loro programma visibile sul loro sito. Leggi tutto
4-2-2008 18:14

Grillo: "Io candidato? Il Paese è al collasso.." Leggi tutto
29-1-2008 12:33

«Il comico ha galvanizzato gli italiani parlando della corruzione con irriverenza ed humour», si legge in un articolo di sette pagine Leggi tutto
29-1-2008 12:26

Dal blog di Grillo Leggi tutto
29-1-2008 01:38

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
Sondaggio
L'Italia e gli italiani sono pronti per il (video)gioco online?
I giocatori sarebbero anche pronti, ma il problema è il digital divide. Senza una connessione broadband il gioco online è una chimera.
In Italia più che in altri paesi ha ampia diffusione la pirateria. Il fatto che buona parte dei giocatori utilizzi prodotti contraffatti limiterà la crescita dell'online gaming.
Barriere linguistiche e ritardi nella diffusione di giochi e tecnologie online ci hanno penalizzato nel passato, ma oggi le possibilità di sviluppo sono rosee.
Non ci sono barriere tecniche, ma solo culturali. Il videogioco è tradizionalmente visto come un prodotto da fruire individualmente o in compagnia di amici.
La comunità di giocatori online italiana non ha nulla da invidiare per qualità e quantità a quelle degli altri paesi.

Mostra i risultati (444 voti)
Febbraio 2016
Gli hacker della toilette
7 nuove auto tutte ecologiche
Aiuto, un virus ha preso in ostaggio i miei dati e vuole soldi per ridarmeli
iPhone 7, tutti i dettagli
Galaxy S7, il top di gamma di Samsung
Delta V, lo smartphone che si ricarica in tre modi ecologici
La Terra rallenta la rotazione, colpa dei ghiacciai che si sciolgono
Gennaio 2016
Dati sensibili e telefonate sospette
Google progetta di far morire le password
La lampadina a filamento del MIT, più efficiente di quelle a LED
''Sentenza Facebook'', cosa cambia in concreto
Smartphone a prezzi stracciati, armi, droghe e hacker in affitto
Antibufala: scoperto in Austria un telefonino di 800 anni fa!
I 10 siti per torrent più popolari
13 caratteristiche di chi è più intelligente della media
Tutti gli Arretrati


web metrics