Un nuovo galateo per il maledetto telefonino

Esce una sintetica ed economicissima guida all'uso "educato" del telefonino.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 21-08-2009]

maledetto telefonino

Un nuovo piccolo galateo per un uso educato del telefonino esce, per i tipi della Morellini editore, scritto da Paolo Pichierri.

Il libro breve e supereconomico dispensa utili consigli per chi non vuole e non può fare a meno del telefonino ma non vuole passare per cafone.

Per Morelli il "telefonista cafone", all'interno di una simpatica galleria dei profili psicologici prevalenti degli utilizzatori del cellulare: "Lascia il telefonino sul tavolo al ristorante. Magari lo dimentica sopra il tovagliolo del vicino di tavolo. Parla a voce alta, alle volte gridando, sull'autobus, in treno e nei posti chiusi costringendo gli altri ad ascoltare i suoi affari. La suoneria è chiassosa, volgare o scontata".

L'elegante, invece: "Nessuno ha mai visto il suo telefonino, ma ce l'ha. Lo estrae e lo ripone con discrezione e la suoneria è di quelle che non disturbano".

Molte regole riesposte da Morellini sono conosciute e, speriamo, sempre più applicate, ma alcune sono nuove: "Chiudere un rapporto sentimentale per Sms è una dimostrazione poco edificante sia verso l'ex amato che verso se stessi. Se la persona con cui siamo stati vale appena un Sms di addio, vuol dire che altrettanto poco varremo noi che l'abbiamo frequentata per qualche tempo. Chiudere per Sms più semplicemente significa non avere il coraggio e la dignità di dire le cose in faccia".

Importantissima soprattutto questa: "Vietato dare numeri di cellulare altrui senza autorizzazione del diretto interessato. Va sempre chiesto il permesso prima, a costo di diventare antipatici, tra due persone che si conoscono già. Il telefonino è un indumento molto personale".

Scheda
Titolo: Maledetto telefonino
Autore: Paolo Pichierri
Editore: Morellini
Prezzo: 4,90 euro

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (3)

proprio qualche mese fa mi sono creato una nemica perchè mi sono rifiutato di darle il numero di cellulare di una terza persona. La cosa incredibile è che sono stato oggetto di un attacco verbale in mezzo ad un gruppo di amici che per fortuna hanno capito e dato ragione a me che difendevo il sacrosanto diritto ad avere una privacy.
21-8-2009 17:35

Se dovessero leggerlo tutti coloro che ne hanno effettivamente bisogno, nonostante il prezzo modico, l'autore farebbe soldi a palate Vista l'imperante cafoneria onni presente in ogni luogo dove sia possibile esibire il trillo del proprio giocattolo.
21-8-2009 16:41

{laura}
grazie del suggerimento! Esiste qualcosa di simile anche per l'uso della posta elettronica? tipo... che contenga suggerimenti per il suo uso e non "abuso" (per esempio io oodiiiio quando il mio indirizzo è pubblicato in una mail che è destinata a tutta un'intera rubrica di indirizzi!)Grazie!
21-8-2009 14:26

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
In Islanda, paese protestante con 320.000 abitanti tutti on line, nei mesi scorsi si è molto parlato di una legge che proibisca completamente la pornografia on line (quella stampata è già proibita) attraverso filtri centralizzati. Secondo te...
E' giusto. Anche in Italia si dovrebbe fare lo stesso.
Non è giusto, perché limita la libertà.
E' giusto, ma tanto ci sarà chi riuscirà ugualmente a scaricare materiale pornografico.
Ci sono problemi molto più importanti.
Aumenteranno ancora di più i suicidi e gli alcolizzati

Mostra i risultati (5170 voti)
Agosto 2020
Che cosa succede dentro a uno pneumatico quando si viaggia?
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Tutti gli Arretrati


web metrics