Cassazione: niente limiti per gli autovelox

La Polizia Municipale può piazzare i rilevatori dove meglio crede, senza obbligo di segnalazione.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 13-10-2010]

Autovelox Cassazione sentenza 21091/10 vigili

La seconda sezione civile della Corte di Cassazione ha in sostanza dato carta bianca agli agenti di Polizia Municipale per quanto riguarda il posizionamento degli autovelox: secondo la sentenza 21091/10 non è necessario segnalarne la presenza, a patto che gli apparecchi siano gestiti direttamente dai vigili.

È questo l'epilogo del ricorso di Umberto G., multato a Stignano (in provincia di Reggio Calabria) perché colto da un rilevatore a superare il limite di velocità. Il tribunale di Locri aveva in un primo tempo annullato la sanzione perché l'apparecchiatura era posizionata "su un tratto di strada non menzionato in decreto prefettizio".

Il Comune si è successivamente opposto all'annullamento e ora la Cassazione gli ha dato ragione: se è la Polizia Municipale a gestire direttamente l'autovelox e non ha appaltato il tutto a privati, questo può essere piazzato dovunque.

I giudici della Cassazione hanno respinto anche l'altra obiezione avanzata dagli avvocati di Umberto G.: sostenevano che fosse necessaria l'omologazione di ogni singolo autovelox, e quello usato per registrare l'infrazione non ne era in possesso. La Suprema Corte ha sentenziato che l'omologazione non deve essere applicata su ogni singolo esemplare ma riguarda invece il modello depositato nelle sedi ministeriali cui i vari apparecchi si conformano.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 55)

C'è una cosa che non tollero più: le continue sentenze della Cassazione che riescono a rendere "polivalente" qualunque legge. Se esce una legge che dice "tuo nonno è nero" dopo un po' arriva sicuramente una sentenza della Cassazione che dice "sì, tuo nonno è nero, ma solo se le congiunzioni astrali di Nettuno e... Leggi tutto
6-7-2017 01:00

Veramente bisogna sapere che auto guida. Esempio una Fiat-Uno un Alfa o una Ferrari Lo spazio di frenata dei rispettivi freni, tenuta dei pneumatici e effetto sospensioni sono diversissimi. Già da una Alfa Romeo e una Uno (guidato entrambi i modelli) posso assicurarti che lo spazio si riduce quasi della metà. Già da una Alfa Romeo e... Leggi tutto
5-11-2010 19:14

Hai già raccontato questo episodio almeno due volte, ritenendo forse di essere stato vittima di una grave ingiustizia. Quando è scattato il giallo eri arrivato troppo veloce a quell'incrocio, indipendentemente da chi ti stava dietro: se non sei riuscito a fermarti in sicurezza e al contrario hai accelerato, è giusto che tu abbia... Leggi tutto
3-11-2010 08:26

Infatti! Dovrebbero tenere presente la lunghezza dell'incrocio! Io per non rischiare di farmi tamponare in prossimità del giallo, da un cretino che mi tampinava a tre metri a sua volta, ho dovuto sparare una accelerata per levarmi di mezzo dall'incrocio e liberarlo, e subito è scattato al centro dell'incrocio la multa... Leggi tutto
2-11-2010 22:09

Esatto! Anche nel codice della Strada ci sono due articoli diversi per cui puoi prendere una multa. "Eccesso di velocità", che tutti conosciamo, e "Velocità pericolosa" ossia tenere una velocità non importa quanto 10 o 100 all'ora che sia, per quella strada o luogo, per gli ostacoli che potresti trovare... Leggi tutto
2-11-2010 21:55

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quasi la metà delle famiglie italiane (nel 2012 erano il 45,5% secondo Confindustria Digitale) non possiede ancora un collegamento a Internet. Qual è secondo te il principale motivo?
La connessione a banda larga non è disponibile.
Motivi di privacy e sicurezza.
Mancanza di skill e capacità d'uso.
Alto costo del collegamento.
Alto costo degli strumenti.
Internet non è utile.
Accedono a Internet da altro luogo.

Mostra i risultati (3483 voti)
Marzo 2020
Oltre un milione di e-book gratis sull'Internet Archive
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Tutti gli Arretrati


web metrics