Bug di Facebook, foto private accessibili con un trucco

Il sistema di segnalazione di contenuti inappropriati ignora le impostazioni sulla privacy.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 07-12-2011]

facebook bug foto private

Sono stati i frequentatori di un forum dedicato al body building a scoprire, del tutto per caso, l'ultimo bug di Facebook.

Un utente del sito ha individuato infatti l'esistenza di un modo estremamente semplice, e che non richiede conoscenze particolari, per visualizzare le foto private di qualsiasi iscritto al social network.

Il problema risiede nel sistema di segnalazione delle immagini inappropriate.

Quando si seleziona, tra i motivi che spingono a fare una segnalazione, nudità o pornografia, Facebook propone ulteriori foto pescate dall'account oggetto della segnalazione, eventualmente da includere tra quelle che poi lo staff del social network vaglierà. L'articolo continua sotto.

Il guaio è che Facebook non si cura di selezionare soltanto le foto pubbliche, ma mostra anche quelle private, altrimenti non accessibili, che in questo modo diventano visibili a chiunque voglia prendersi la briga di effettuare una segnalazione di contenuti inappropriati al solo scopo di scoprire se ci siano interessanti foto private da sbirciare.

Per provare che il bug era reale, gli scopritori hanno caricato su un sito di condivisione delle immagini alcune foto private (e ormai diventate pubbliche) tratte dal profilo di Mark Zuckerberg, che lo ritraggono insieme al presidente degli USA Barack Obama. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
iPad/iPhone, Android, Windows Phone hanno servizi che localizzano gli utenti. La privacy violata?
S, almeno potenzialmente.
No, tutta una bolla di sapone.
Non so.

Mostra i risultati (3223 voti)
Leggi i commenti (3)
La buona notizia è che, prima ancora che la massa degli utenti esplodesse in proteste, Facebook è corso ai ripari e disabilitato il sistema delle segnalazione, che tornerà online non appena il social network sarà sicuro della sparizione definitiva del bug.

In ogni caso - ha affermato ancora Facebook - il problema è stato generato da uno degli ultimi aggiornamenti del codice ed è rimasto online soltanto per un breve periodo di tempo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Bug in Facebook rende pubblici i post privati di 14 milioni di utenti
Facebook lancia gli album condivisi
Scopre un bug in Facebook e viola l'account di Zuckerberg

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 8)

non credo proprio ci siano indagini in fondo capitato a un colosso mica a pincopallino!
15-3-2012 04:20

{SX}
Ma ci sono implicazioni legali, anche penali, in questa poca accorta gestione di dati personali? Sono state avviate indagini?
11-3-2012 21:51

{geek lover ^_^}
e chi lo dice che è stato un bug di pochi giorni? il padre che intasca i proventi? ma pensa te...la realtà è che chi l'ha scoperto l'ha tenuto per se il segreto, visto il fine...ringrazio i casuali scopritori che hanno avuto il buon cuore di informare i più...
11-12-2011 02:25

Ah, non saprei, dovrei sviluppare una teoria alternativa ma ho da fare altre cose.
8-12-2011 21:30

Perch dovrebbero? :wink: Leggi tutto
8-12-2011 17:22

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual la politica della tua azienda nei confronti dei dispositivi mobili dei dipendenti? Bring Your Own Device oppure Corporate Owned, Personally Enabled?
BYOD
COPE
Non c' una policy dominante, dipende dagli utenti
Non lo so
Non lavoro in un'azienda

Mostra i risultati (900 voti)
Gennaio 2022
Iliad e Vodafone, fusione in vista
Video porno interrompe convegno online del Senato
Amazon introduce la consegna con la password
Parchimetri e pagamenti via codice QR, la truffa è servita
Norton e Avira generano criptovalute coi PC degli utenti
Chiude per sempre Popcorn Time, il netflix dei pirati
Digitale terrestre, riparte il balletto delle frequenze
BlackBerry addio, stavolta per davvero
Dicembre 2021
Windows 11 sbaglia a mostrare i colori
L'app che “sgonfia” Windows 10 e 11
Il CEO di Vivaldi: “Microsoft è disperata”
Gli AirTag? Ottimi per rubare le auto
Microsoft ammette: SSD più lenti con Windows 11
Smart working: dall'emergenza alla normalità
Perché Intel accumula hardware obsoleto in Costa Rica?
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 25 gennaio


web metrics