Stampanti 3D per creare medicinali

Alcuni ricercatori hanno trovato un modo per stampare medicinali personalizzati: un giorno ci creeremo le pillole in casa.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 21-04-2012]

stampante 3d medicinali

Un gruppo di ricercatori dell'Università di Glasgow ha ideato un sistema che permette di produrre medicinali utilizzando una stampante 3D commerciale.

Il team, guidato dal professor Lee Cronin, ha creato ciò che ha poi battezzato reactionware, dei gel a base di polimeri che ospitano e coadiuvano le reazioni chimiche.

«Da tempo è possibile creare materiali di laboratorio personalizzati per includere per esempio degli elettrodi, ma ciò è sempre stato un'operazione costosa e che richiedeva molto tempo» spiega il professor Cronin.

Con la tecnica messa a punto a Glasgow, tempi e costi si riducono: la stampante utilizzata costa circa 2.000 dollari, e bastano poche ore per ottenere i gel più complessi.

I futuri sviluppi di questa soluzione possono cambiare radicalmente il modo in cui vengono prodotte e distribuite le medicine.

«Possiamo utilizzare le stampanti 3D per rivoluzionare l'accesso all'assistenza sanitaria nei Paesi in via di sviluppo, consentendo di ottenere diagnosi e praticare trattamenti in modi molto più efficienti ed economici rispetto a quelli possibili ora» spiega ancora Cronin.

Sondaggio
Confessa. Hai mai acquistato un farmaco online?
Assolutamente no, è un reato.
Fossi matto! E' un rischio per la salute.
Non si dovrebbe... ma lo ammetto, qualche volta è successo.
Lo faccio abitualmente anche se è contro la legge o pericoloso.

Mostra i risultati (3623 voti)
Leggi i commenti (21)

Addirittura, Cronin pensa a un futuro in cui le stampanti si troveranno in ogni casa per la produzione di ogni sorta di oggetti utili, medicinali compresi; le istruzioni per la fabbricazione verrebbero impartite da delle app che permetterebbero di personalizzare i composti a seconda delle necessità del paziente.

«In futuro si potranno comprare elementi chimici comuni, inserirli in una stampante 3D, premere un pulsante e ottenere la medicina prescritta».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Dottor Google: 4 miliardi di ricerche l'anno legate alla salute
Un fegato artificiale creato con la stampante 3D
Biostampante 3D per la cartilagine del ginocchio

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

Che italiano, scusate! Intendevo dire "acquisizione" ovviamente... :oops: Leggi tutto
22-4-2012 20:50

Anni fa partecipai ad un convegno tenuto da Józef Rotblat, Premio Nobel per la Pace ed uno dei fondatori del movimento Pugwash (organizzazione che sostiene la compatibilità del progresso scientifico e gli equilibri geopolitici e pacifici internazionali). Mi arricchì la saggezza dell'emerito scienziato a proposito della lotta alle armi... Leggi tutto
22-4-2012 12:48

beh, quelle già le paghi ora quando compri la medicina...oltre naturalmente a tutti i costi di produzione, confezionamento (e se devi prendere solo metà pastiglia o metà fialetta o solo metà sciroppo..c'è anche lo spreco..), trasporto e vendita... il sistema potrebbe portare a una rivoluzione in certe situazioni...non significa che sia... Leggi tutto
21-4-2012 13:18

si avvicinano i "replicatori" di startrekkiana memoria.... Leggi tutto
21-4-2012 13:15

Dopo le puzzette reali nei filmati digitali, quasi ovvio che si arrivasse al viagra stampato online :party2:
21-4-2012 12:23

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
I telefonini diventano sempre più potenti e sono dotati di fotocamere sempre migliori: a quella sul retro spesso se ne aggiunge una frontale, per meglio scattare i selfie. Per quanto riguarda l'utilizzo che ne fai tu personalmente, lo smartphone ha sostituito la fotocamera compatta tradizionale?
Sì. Non ho praticamente più bisogno di portarmi dietro la fotocamera perché quella dello smartphone è più che sufficiente per le mie esigenze nella maggior parte delle occasioni.
In parte. Sebbene la fotocamera sullo smartphone sia indubbiamente comoda, spesso ho la necessità di scattare foto di qualità migliore e con un dispositivo dedicato, quindi utilizzo molto anche la fotocamera.
No. Non posso fare a meno di portarmi dietro la fotocamera compatta, che per le mie esigenze non può affatto essere sostituita da uno smartphone.

Mostra i risultati (1822 voti)
Marzo 2021
Hard disk a confronto con SSD nei data center
Sciami di router nelle nostre case conoscono la nostra posizione
Febbraio 2021
Nuovi Mac, gli SSD durano pochissimo
Elettrodomestici, A+++ può diventare B o C
Se non accetti le nuove condizioni, WhatsApp ti cancella l'account
Come perdere mezzo miliardo: non serve smarrire la password del wallet Bitcoin
Sms svuota conto corrente: occhio alla truffa
Vendere o comprare una casa online all'asta (senza Tribunale)
Hacking e caffeina: 167.772 euro da spendere in caffè
Arriva LibreOffice 7.1 Community ma è importante non usarlo in azienda
Didattica a distanza, genio su Zoom
La Stampa, L’Espresso, il Corriere e il metodo redazionale: nessuno rilegge
Sgominato Emotet, la madre di tutti i malware
Gennaio 2021
iPhone 12 e pacemaker, meglio che stiano lontani
Minori su Tik Tok, accesso con Spid?
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 4 marzo


web metrics