SMSZombie, mezzo milione di smartphone infetti

Attira gli utenti promettendo immagini provocanti, poi ruba loro il numero della carta di credito.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 21-08-2012]

android malware

Sarebbero già oltre 500.000 gli smartphone Android infettati da SMSZombie.A, l'ultimo esemplare di malware sviluppato per il sistema operativo di Google (il link spiega anche come eliminarlo).

A rivelarlo è l'azienda di sicurezza TrustGo, la quale spiega anche che tutte le vittime sono cinesi, e non a caso: il software è stato appositamente sviluppato per sfruttare il sistema di pagamento dei servizi telefonici del provider China Mobile.

SMSZombie.A è stato scovato all'interno di alcune app disponibili su GFan, il maggior marketplace cinese. Queste app attirano gli utenti promettendo di fornire immagini provocanti (come sfondi animati); invece, tutto ciò che arriva sullo smartphone è il malware.

Questi chiede subito alcune autorizzazioni (richiesta cui molti utenti danno il proprio assenso senza nemmeno prendersi la briga di leggere la schermata che appare) e, ottenutele, si fa consegnare i privilegi di amministratore.

In questo modo dà ordine di effettuare dei pagamenti verso fornitori di servizi "premium"; sottrae inoltre i numeri di carta di credito che riesce a trovare.

Sondaggio
Secondo te come stanno cambiando gli attacchi informatici?
Ci sono sempre più attacchi automatizzati verso i server anziché verso gli individui.
Gli attacchi sono più globali, dall'Europa all'America all'Asia all'Australia.
L'impatto maggiore è sui conti aziendali e sui patrimoni medio alti.
Gli attacchi colpiscono istituzioni finanziarie di tutte le dimensioni.
Gli hacker sono sempre più veloci.
I tentativi di transazioni sono più estesi e più elevati.
Gli attacchi sono più difficili da rilevare.
E' aumentata la sopravvivenza dei server.

Mostra i risultati (1513 voti)
Leggi i commenti

Ancora, SMSZombie.A elimina le funzioni che permetterebbero all'utente di disinstallarlo e invia tutti gli SMS ai propri creatori, nascondendo poi le prove di quanto ha compiuto.

Il malware è già stato usato per ricaricare gli account di giocatori online tramite il sistema di pagamento via SMS di China Mobile, e l'infezione pare destinata a espandersi ancora sebbene, per il momento, non possa fare del male agli utenti di Android al di fuori della Cina.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 14)

ovviamente no, basta vedere come si comportano i figli :D Mauro Leggi tutto
10-9-2012 15:24

Osservazione corretta; mi scuso e ringrazio. A volte succede che certi argomenti nascono moribondi ed infatti questo non è sopravvissuto neppure in "incubatrice". Io avevo ritenuto erroneamente che fosse In Topic lo sviluppare una parte di un argomento trattato da un utente, che riteneva la cretinaggine parte integrante... Leggi tutto
10-9-2012 13:31

Interessante... si è passati dall'argomento virus per Android (SMSZombie) all'argomento soggetti inabili alla guida. Consiglio vivamente di tornare on topic, grazie.
10-9-2012 07:21

@ Cesco67 Ciao Cesco. Si chiama contesto. Una frase ha valore nel suo contesto, perchè spesso se ad una parola o ad una frase muti il contesto in cui la si pronuncia o la si scrive, essa muta di significato. Prendiamo ad esempio la parola "rosa", intesa come fiore. Se ad una donna, in un contesto romantico, si dice che... Leggi tutto
9-9-2012 18:49

Leggi tutto
9-9-2012 15:00

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Sei favorevole all'utilizzo dei tablet al posto dei libri di scuola?
Sì. L'iPad con i libri multimediali è una figata.
No. È una spesa in più a carico delle famiglie.
Sì. Salviamo gli alberi e inquiniamo con l'e-garbage.
No. I tablet hanno un'obsolescenza tecnologica che galoppa: dopo cinque anni, usati tutti i giorni, sarebbero completamente da buttare.
Sì. Cambia la forma ma non la sostanza e la qualità dell'insegnamento.
No. Gli studenti non imparerebbero più a prendere appunti su carta, a scrivere e a fare i conti a mente.
Sì, ma dalle scuole medie in avanti: alle elementari un bambino dovrebbe imparare a leggere su libri veri. Dovrebbe imparare a consultare l'indice in fondo al libro e a cercare dei documenti in una biblioteca vera e organizzarli, non a fare copia e incolla da internet.
No. Gli stessi docenti, in molti casi, non avrebbero la più pallida idea di come utilizzarli. Per non parlare del Ministero che dovrebbe decidere quali programmi si devono o non si devono usare.

Mostra i risultati (2545 voti)
Luglio 2020
Hai installato Immuni?
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
L'Italia censura il progetto Gutenberg
Immuni, chiedete e vi sarà dato
Altro che Immuni: il Bluetooth va tenuto spento!
Maggio 2020
Windows 10, rilasciato l'update di maggio. Microsoft: ''Non aggiornate''
Immuni, rilasciati i sorgenti
Tutti gli Arretrati


web metrics