La Sanità che ci spia

In discussione al Parlamento la creazione di un'unica banca dati su tutta la vita sanitaria dei cittadini.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 17-10-2003]

Tra qualche giorno al Senato inizierà la discussione sul Decreto Legge 269, che prevede all'art.50 la creazione di una "apposita tessera" per tutti i cittadini, che verranno inseriti in una banca dati centralizzata.

In questa banca dati verrano conservati tutti i dati relativi ai farmaci prescritti e alle prestazioni specialistiche ottenuta: sarebbe una banca dati unica al mondo da cui si potrebbe ricostruire la storia sanitaria di ognuno di noi, con gravi rischi per la privacy. Una banca dati contenente tutte le prescrizioni di medicinali con indicazione del nome delle persone può creare un sistema sociale di controllo, al quale ci si potrebbe sotrarre solo comprando con i propri soldi le medicine, senza ricorrere al Servizio Sanitario Nazionale.

E' una discussione ancora tutta aperta, sulla quale le forze politiche, i singoli parlamentari, la società civile con le sue associazioni sindacali e dei consumatori deve esprimersi, sapendo che gli interessi in gioco sono enormi: chi fabbricherà i milioni di "tessere elettroniche", chi appronterà e gestirà i collegamenti in rete tra farmacie, presidi sanitari e banca dati, gestirà un business miliardario.

Il rischio di un Sirchia, l'attuale Ministro della Salute, che diventa un Grande Fratello, e di promuovere discriminazioni sul piano del lavoro, delle assicurazioni, della vita sociale è molto forte. La creazione di una "cartella sanitaria" personale per ognuno di noi, con la nostra "anamnesi" personale (la storia delle nostre malattie) non può e non deve comportare, obbligatoriamente, l'istituzione di una mostruosa banca dati sanitaria.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 15)

superpippo
la sanità spesso è un colabrodo Leggi tutto
7-12-2003 01:12

Andrea
Sono stato contattato per aderire al servizio Leggi tutto
23-10-2003 12:32

Marco Cucinato
Non esageriamo Leggi tutto
20-10-2003 10:48

Giorgio
Tutto dipende da chi può accedere alla banca Leggi tutto
20-10-2003 09:34

Francesco
MEGLIO COSI'..... Leggi tutto
19-10-2003 11:57

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
L'aggravarsi del tasso di inquinamento atmosferico fa assumere alle amministrazioni comunali la decisione di bloccare la circolazione delle auto. Cosa ne pensi?
Era ora: si tratta di una misura necessaria e urgente.
I blocchi del traffico sono inutili e peggiorano la vita delle persone.
Sono d'accordo, ma i provvedimenti dovrebbero essere pi¨ incisivi (o addirittura permanenti).
Sarei d'accordo solo se prima venissero potenziati i trasporti pubblici.
Non so.

Mostra i risultati (1337 voti)
Febbraio 2020
Il primo smartphone con Windows 10
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Windows 10, la patch causa più problemi di quelli che risolve
Gennaio 2020
Mummia di 3.000 anni torna a parlare
Microsoft per pietà aggiorna Windows 7
Agcom, due milioni di multa per Tim, Vodafone e Wind Tre
Windows 10: e adesso la pubblicità
Batterie al grafene, ormai ci siamo
Edge è morto, viva Edge (Chromium)
Il giorno della morte di Windows 7
The New Facebook, il social network cambia pelle
Samsung fa un balzo in avanti con il Galaxy S20
Dicembre 2019
Le peggiori password del 2019
Il chip che realizza la crittografia perfetta a prova di hacker
Tutti gli Arretrati


web metrics