Quattordicenne crea un ransomware e lo regala sul Web

Sperava di fare soldi facili, è stato arrestato.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 09-06-2017]

quattordicenne ransomware

Ha appena 14 anni il più giovane creatore di ransomware al mondo.

Si tratta di un ragazzino di Osaka, in Giappone, e la sua esistenza è diventata di dominio pubblico perché è appena stato arrestato proprio con l'accusa di aver creato e distribuito malware.

I ransomware sono di recente diventati particolarmente noti a causa dell'epidemia scatenata da WannCry: sono malware che crittografano i dati contenuti nei Pc infettati, rendendoli quindi inaccessibili, e chiedono il pagamento di un riscatto (ransom, appunto) per restituirli ai loro proprietari.

Il giovanissimo criminale informatico frequenta la scuola media e, stando a quanto raccontano i giornali giapponesi, avrebbe scritto e messo in Rete il codice di un ransomware.

Dopo l'arresto, il quattordicenne s'è dichiarato colpevole: ha raccontato di aver usato un software gratuito di crittografia e l'ha unito a un sistema per infettare i Pc da lui stesso sviluppato.

Sondaggio
Quale metodo utilizzi nell'apprendere un linguaggio di programmazione?
Corsi tradizionali in aula.
Internet e corsi online.
Libri e manuali.
Altro.
Non programmo.

Mostra i risultati (2360 voti)
Leggi i commenti (15)

L'ha poi messo liberamente a disposizione via Internet, pubblicizzandolo sui social media, con tanto di istruzioni per l'uso, nella speranza che si diffondesse e di riuscire in tal modo a fare un po' di soldi.

Il ransomware, creato dal ragazzo in appena tre giorni sul computer di casa, è stato scaricato oltre 100 volte ma non è chiaro se sia stato usato.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Cronistoria del ransomware e strategia di difesa
WannaCry/WanaCryptor, attacco ransomware planetario

Commenti all'articolo (2)

Forse che creare e distribuire un ransomware sia considerato illegale e penalmente perseguibile in Giappone???
23-6-2017 19:23

Non capisco perché arrestarlo invece di fargli terminare gli studi e dargli un lavoro come si deve.
10-6-2017 21:40

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Cosa fai se non usi un'applicazione da molto tempo?
La lascio nel dispositivo, potrei averne bisogno un giorno
La eliminano. Quando ne avrò bisogno, la scaricherò di nuovo

Mostra i risultati (798 voti)
Ottobre 2017
Ceo di GitHub: i programmatori sono condannati all'estinzione
Il ransomware per Android che blocca lo smartphone due volte
Il falso Adblock che ha ingannato decine di migliaia di utenti
Windows Media Player sparisce da Windows 10
Disqus violato, rubati i dati di 17,5 milioni di utenti
Il caso dell'iPhone 8 che si gonfia mentre è in carica
Gli auricolari di Google che traducono le conversazioni in tempo reale
La falla in Windows Defender che a Microsoft non interessa
Con un salto quantico, Firefox diventa più veloce di Chrome
Settembre 2017
Internet Explorer spiffera quel che digitiamo nella barra
Windows, gli ultimi aggiornamenti bloccano gli account utente
Violazione di CCleaner, guai più gravi del previsto
Il primo smartphone con Linux davvero libero
Falla nel Bluetooth, vulnerabili 5 miliardi di dispositivi
Se il robot sessuale diventa un terminator
Tutti gli Arretrati


web metrics