La Tv Svizzera Italiana con il digitale

La Televisione della Svizzera Italiana è, forse, la migliore Tv di lingua italiana esistente: perché non poterla ricevere grazie al digitale terrestre?



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 28-04-2004]

C'è una piccola Tv di lingua italiana che trasmette da fuori i confini del nostro Paese ma a pochi chilometri da Milano. Teoricamente, avrebbe un bacino di utenza di trecentomila spettatori ma, in realtà, dall'inizio delle sue trasmissioni la vedono milioni di italiani, per i quali, prima dell'avvento della Tv commerciale rappresentava l'unica alternativa al monopolio Rai.

Si tratta della Radiotelevisione svizzera di lingua italiana, la Tv del vicino Canton Ticino che rappresenta una piccola BBC di lingua italiana.

E' un gioiello di Tv, forse la migliore che trasmetta nella nostra lingua. E' pubblica ma ha sempre dimostrato grande indipendenza e obiettività nei suoi eccellenti programmi di informazione sulla politica internazionale; ha poca pubblicità e da sempre rispettosa dei bambini, trasmette musica classica, film d'autore, programmi culturali di alto livello, lontana mille miglia dalla Tv-spazzatura.

Spesso le trasmissioni della Rtsi sono disturbate se non irricevili dagli italiani di Piemonte e Lombardia; non li hanno visti gli italiani delle altre regioni: il segnale non arriva, per forza di cose, oppure è disturbato da Tv commerciali che occupano le stesse frequenze.

Il professor Aldo Grasso, docente di comunicazioni sociali all'Università Cattolica di Milano e tra i più eminenti critici radiotelevisivi del nostro Paese, ha proposto pubblicamente al Ministro Gasparri di inserire la Televisione della Svizzera Italiana tra i programmi che si possono ricevere grazie al decoder della Tv digitale.

Oggi, si sa, i programmi ricevibili con la Tv digitale sono gli stessi della Tv tradizionale: Rai, Mediaset e La7, con l'aggiunta di qualcuno del satellitare Sky, mentre la Tv svizzera italiana costituirebbe un'alternativa alla solita solfa della Tv nostrana e un autentico arricchimento di qualità del bouquet dei programmi della Tv digitale.

Speriamo che Gasparri prenda in considerazione la proposta, dimostrando con i fatti che la Tv digitale arricchisce davvero il pluralismo dell'informazione radiotelevisiva e non è un espediente per consolidare vecchi equilibri.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 13)

agli svizzeri nn credo importi se non vediamo le loro tv Leggi tutto
31-7-2006 15:19

Claudio
Com'è Vero!! Leggi tutto
8-11-2004 20:07

Angelo T.
E' verissimo, la miglior TV Leggi tutto
7-5-2004 15:22

Juleps
Ma perchè dobbiamo vedere la TV?? Leggi tutto
3-5-2004 19:53

E per quella perla di solecismo che e' "giogliellino" non chiedi scusa? :-/Ahi, dove va a finire l'Italiano... altro che Svizzera!
3-5-2004 18:36

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te quale diventerÓ realtÓ per prima?
Le aule intelligenti: conosceranno gli alunni e offriranno un'esperienza di apprendimento personalizzata ed efficace.
Torneremo a fare la spesa sotto casa: i negozi uniranno la varietÓ degli acquisti online al piacere di fare acquisti direttamente in un posto conosciuto.
Useremo il DNA per stabilire terapie su misura: cloud computing e computer congnitivi rendereanno l'esame del DNA veloce ed economico.
Un guardiano digitale sostituirÓ le password: conoscerÓ le nostre abitudini e individuare i tentativi di furto d'identitÓ.
Smart City: le cittÓ faranno arrivare sugli smartphone dei cittadini informazioni personalizzate basate sulle abitudini e le preferenze degli abitanti stessi.

Mostra i risultati (1305 voti)
Agosto 2022
WhatsApp, arriva il blocco degli screenshot
Le chiavi dell'auto? Al sicuro nel microonde
Intel, 5 miliardi per costruire uno stabilimento in Italia
E Spot prese il fucile
Gmail, la nuova interfaccia adesso è per tutti
Luglio 2022
Istruzioni per il voto: la busta
Il Tribunale di Milano ordina a Cloudflare di censurare tre siti
Microsoft, un nuovo Windows ogni tre anni
TIM: 9.000 esuberi e un ultimatum al Governo
L'algoritmo che predice i crimini con una settimana d'anticipo
Alexa fa parlare i morti
Giugno 2022
Tesla e la batteria che dura 100 anni
Cosa succede alle password se cambio o perdo il mio dispositivo?
Il sistema operativo open source che ridà vita ai vecchi smartphone
Adobe, prove di Photoshop gratuito per tutti
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 16 agosto


web metrics