Portatili economici, i produttori fanno a gara

Le proposte di Encore, Via e AMD contro il digital divide. Nuovi mercati richiedono computer meno costosi.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 15-05-2005]

Mobilis in assetto desktop

Zeus News ha già parlato del progetto del MIT Media Lab per un portatile da 80 euro per alfabetizzare il terzo mondo. Si tratta di un'iniziativa di carattere sociale, senza scopi commerciali, ma sembra poter coprire un grosso buco di mercato.

La pensa così pure l'azienda indiana Encore Software, quella del fallimentare Simputer, che offrirà presto una sorta di portatile a basso costo basato su Linux. E, a differenza del MIT, gli intenti sono eminentemente commerciali.

La nuova macchina, chiamata Mobilis, avrà un processore Intel XScale a 200/400MHz, e 128 MB di RAM. Peserà 750 grammi e avrà una batteria della durata di sei ore. Mancherà l'hard disk, che sarà sostituito da capaci card di memoria esterne. Leggermente più grande dei moderni palmari e degli smartphones, avrà uno schermo da 7,4 pollici, con touch screen, ma con l'aggiunta di tastiera e mouse esterni potrà diventare un piccolo e funzionale desktop PC.

Il software sarà rigorosamente Linux (ma è prevista una versione con Windows CE, quasi a rimarcare che si tratta di un ibrido PC-palmare), e comprenderà elaboratore di testo, datasheet, agenda personale, client e-mail, browser web, programmi per la sincronizzazione e un lettore audio di testi. La versione Radio comprenderà un ricevitore GPS, e un modem GPRS opzionale.

Il modello base sarà venduto a 10.000 rupie (180 euro), mentre la versione con lo schermo TFT e la tastiera integrata dovrebbe stare sulle 15.000 rupie (215 euro). La versione desktop, nome commerciale Sofcom, con monitor esterno, costerà 10.000 rupie. I prezzi sono indicativi, e dipenderanno dal volume di produzione raggiunto.

Anche se devono essere rapportati con il tenore di vita in India, sono prezzi davvero interessanti, soprattutto se si pensa che sono al lordo da oneri commerciali. Questo significa che, nonostante il fiasco dell'operazione Simputer, la Encore crede fermamente nel PC per i meno abbienti.

Certo, non ha fatto tutto da sola: il Mobilis potrà vedere la luce anche grazie alla garanzia finanziaria di 30 milioni di rupie (mezzo milione di euro) dallo stato indiano. Si prevede l'integrazione di Mobilis nel cruscotto di un'automobile elettrica e nell'ambito di applicazioni di "home automation". Numerosi istituti universitari, in India e in Sudafrica, intendono utilizzare Mobilis come un lettore di e-book.

I computer morigerati destano l'attenzione di molte società IT, che considerano molto importanti i mercati di fascia medio bassa, come la stessa India, ma anche la Russia, il Brasile e la Cina. AMD, per esempio, si è associata col Gruppo Tata per lanciare sul mercato indiano il suo Personal Internet Communicator. Da Taiwan Via Technologies risponde col suo progetto per un PC da 200 euro, lanciato martedì scorso.

Il rischio è che tutti questi progetti sfruttino le eccedenze di produzione per abbassare i costi. Provo a spiegarmi senza scomodare gli economisti e le loro teorie sul margine di contribuzione: i PC a 200 euro sono possibili finchè c'è uno zoccolo duro di utenti fighetti che compra macchine analoghe (cioè costruite con gli stessi componenti) a mille e fischia euro.

Con queste vendite, l'azienda produttrice paga le spese di produzione, compreso il progetto. Da lì in poi, ogni macchina venduta a 200 euro è quasi tutto guadagno. Ma se i giovanotti occidentali, quelli dei mille euro, un giorno dicessero: "Toh, voglio anch'io un notebook da duecento", cosa succederebbe? Il sistema produttivo andrebbe a rotoli.

Osserviamo con interesse tutte queste iniziative (soprattutto quella di Negroponte) ma riponiamo le bandiere e aspettiamo a festeggiare: il problema del digital divide è ancora lungi dall'essere risolto.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (5)

encas45
Portatili economici, i produttori fanno a gara Leggi tutto
1-9-2005 11:34

mardw
perchè pagare per gli altri? Leggi tutto
17-5-2005 12:33

skorpion
lo voglio!!!1) xke non ce windows2) xke non costa un cavolo3) xke coi computer non ci devo giocarecosa posso fare x prenderlo? meglio come italiano o col passaporto falso nigeriano? :P
16-5-2005 10:43

daniele
schermo Leggi tutto
16-5-2005 09:05

Ast
ottimo Leggi tutto
16-5-2005 08:34

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual č il peggior difetto del tuo smartphone?
Ha il display troppo piccolo per navigare comodamente.
Le app che vorrei utilizzare non sono disponibili il mio OS.
La tastiera virtuale č scomoda.
E' troppo lento e le app girano a fatica.
Non č dual Sim.
La batteria dura troppo poco.
E' troppo pesante da portare in giro.
Altro (spiegalo nel forum)

Mostra i risultati (3955 voti)
Luglio 2020
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Iliad diventa operatore di rete fissa
Hai installato Immuni?
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
L'Italia censura il progetto Gutenberg
Tutti gli Arretrati


web metrics