Il digital divide e il prezzo della benzina

Come risparmiare facendo il pieno di carburante sull'autostrada. Quella dell'informazione.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 15-01-2008]

foto di Claudio Gabriele Quercia

Il giorno (speriamo non lontano) nel quale del digital divide in Italia vi sarà solo il brutto ricordo, l'homo italicus dovrà affrontare un'altra grande sfida.

Non basterà disporre delle cosiddette autostrade dell'informazione, grandi arterie attraverso le quali far fluire immense quantità di dati utili, ma ci sarà bisogno della cosa più importante, ancor oggi rara: i dati, appunto. Perché qui da noi, spesso, anche piccole e semplici informazioni non sono reperibili attraverso la Rete. Sembra paradossale ma è così, e lo vediamo tutti i giorni.

Non in tutta l'Italia, però. E' proprio una piccola e semplice informazione, più che mai pubblica come il prezzo dei carburanti praticato alla pompa, il cuore del mini-sito dei carburanti in prezzi, della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia.

I fortunati che vivono o lavorano nella zona - e che abbiano accesso a Internet - possono sfruttare un'informazione gratuita che potenzialmente permetterà loro di risparmiare denaro. E pensare che c'è chi dice che Internet non serve a niente di buono.

E per noialtri, naviganti da altri lidi dello Stivale? Dove non arriva il pubblico ci pensa il privato... il privato cittadino, s'intende. Ecco allora che qualcuno ha pensato bene di creare un sito dove la stessa informazione viene contestualmente ottenuta e pubblicata.

Con la collaborazione degli stessi visitatori che vogliono risparmiare sulla propria spesa in carburante si ottiene il dato che permette il risparmio. E' un gatto che si morde la coda, ma dati i risultati si direbbe che quel gatto ci provi sempre più gusto.

Il sito PrezziBenzina permette di localizzare - per regione, provincia, comune o Cap - i distributori dove, statisticamente, il risparmio è maggiore ed è più conveniente fare il pieno.

Il tutto è gradevolmente integrato con il servizio Google Maps e con la possibilità di trasferire le informazioni anche sul proprio navigatore satellitare.

Se considerate che talvolta il prezzo di un litro di carburante può variare di circa dieci centesimi di euro anche tra distributori distanti tra loro meno d'un chilometro, fare il pieno nel punto vendita giusto può lasciarci in tasca dai quattro ai sette euro ogni volta, secondo il modello della nostra automobile.

Infine, ricordiamo che il risparmio non deve servire per usare ancora maggiormente l'automobile: il prezzo che la società paga per la nostra comodità è già fin troppo alto. E non si parla del semplice denaro.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (4)

Beh, di sicuro nessuno vuole che ci si rincoglionisca davanti al PC, alla fine basta qualche minuto ogni tanto... e mettiamo che siano anche 'solo' 3 euro di risparmio, io faccio il pieno una volta alla settimana... :? Leggi tutto
15-1-2008 14:01

Perché risparmiare 3 euro a pieno quando ne puoi risparmiare 30? Metano rulez!
15-1-2008 11:51

Forse spendendo meno? Comunque, riguardo il carburante, se per risparmiare sette euro, che poi raramente sono più di tre di risparmio efettivo, mi devo rincoglionire mezz'ora, ben che vada, davanti al computer non so se ne valga proprio la pena :roll: Leggi tutto
15-1-2008 10:59

molto interessante, non sapevo ci fosse pure questo tipo di informazioni sulla rete. Ma qund'è che toglieranno ste maledette tasse sulla benzina, visto che tutto ruota intorno al carburante????Altro che dare una spinta all'Italia aumentando lo stipendio di 100euro netti al mese(sappiamo tutti che lo stato se da una parte "DA"... Leggi tutto
15-1-2008 08:25

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quale di queste professioni obsolete secondo te ha ancora un futuro?
Agente di viaggio. C'è ancora qualcuno che prenota le vacanze in agenzia? (Parrebbe di sì)
Cassiera di supermercato. Sostituita dalle casse automatiche e dalla spesa online. (Ma i clienti rimangono affezionati al vecchio sistema)
Centralinista. Sostituito dai centralini digitali. (Eppure resiste in molte aziende)
Data entry. Mai sentito parlare di scanner e OCR? (Invece c'è chi inserisce ancora tutto a mano)
Dattilografo. I dirigenti moderni gestiscono il proprio blog, non dettano più gli appunti a una segretaria; al massimo usano il riconoscimento vocale. (Ma esistono davvero dirigenti... moderni?)
Impiegato di banca allo sportello. Con i conti online è una figura sempre meno utile. (Però in banca tutti lo cercano)
Giornalista. Con Google News, Facebook, Twitter e i blog, c'è ancora bisogno di loro? (Almeno dei migliori, evidentemente sì)
Postino. Con la posta elettronica, la posta tradizionale va diminuendo sempre più. (Ma ci vuole sempre qualcuno che la consegni)

Mostra i risultati (2464 voti)
Giugno 2020
Windows 10, il nuovo Edge ha iniziato a rimpiazzare il vecchio
Altro che Immuni: il Bluetooth va tenuto spento!
Maggio 2020
Windows 10, rilasciato l'update di maggio. Microsoft: ''Non aggiornate''
Immuni, rilasciati i sorgenti
Da Samsung lo smartphone da usare in guerra
Microsoft confessa: ''Sull'open source abbiamo sbagliato tutto''
Da OnePlus lo smartphone che vede attraverso gli oggetti (e i vestiti)
Windows 10, inizia l'abbandono dei 32 bit
Facebook, arriva la nuova interfaccia. Senza possibilità di fuga
UE, giro di vite sui cookie
L'app che snellisce Windows 10
Windows 10, l'aggiornamento di maggio uscirà con un bug
WhatsApp, finalmente arriva il supporto a più dispositivi
Aprile 2020
Windows 10 diventa più scattante con il May 2020 Update
Rubare i dati da un Pc sfruttando le vibrazioni delle ventole
Tutti gli Arretrati


web metrics