13 caratteristiche di chi è più intelligente della media

Dall'amare i gatti a fare uso di alcol e droghe ricreative, tutti gli strani tratti che secondo i ricercatori distinguono le persone più brillanti.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 04-01-2016]

01.intelligenti
(Fai clic sull'immagine per visualizzarla ingrandita)

La misura dell'intelligenza è una delle attività più complicate e criticate che esistano. Anche i test che "misurano" il quoziente d'intelligenza sono da tempo e da più parti criticati: ci sono psicologi che li rifiutano poiché affermano che avvantaggerebbero certi gruppi sociali a discapito di altri, o perché ritengono che l'apporto della creatività non venga tenuto in debita considerazione.

Tuttavia, appaiono sempre nuove ricerche in base alle quale di volta in volta gruppi di psicologi affermano di aver scoperto un modo nuovo, e più efficiente, per misurare le capacità cognitive.

Di seguito presentiamo quindi quelli che, in base a determinati studi, vengono considerati come segni indicatori di una maggiore intelligenza rispetto alla media, cercando di rispondere alla domanda: quali sono le persone più intelligenti?

1. Quelli che hanno preso lezioni di musica

Ci sono alcune ricerche secondo le quali prendere lezioni di musica da bambini aiuta a sviluppare l'intelligenza. Nel 2004, per esempio, Glenn Schellemberg dell'Università di Toronto rilevò che il quoziente intellettivo in bambini di sei anni che avevano preso per nove mesi lezioni di piano o di canto era più elevato rispetto a quello dei coetanei che non avevano seguito alcuna lezione, o avevano seguito lezioni di teatro.

Un altro studio, risalente al 2011, pare confermare le scoperte di Schellemberg: è stato provato che l'intelligenza verbale di alcuni bambini tra i 4 e i 6 anni è aumentata dopo appena un mese di lezioni di musica.

Sondaggio
La tecnologia attuale rende già possibile avere dei ''superpoteri'' che un tempo sembravano appannaggio solo dei personaggi di fantasia. Quale non vedi l'ora di avere?
La capacità di respingere i proiettili, come Superman.
La resistenza alla fatica e alle ferite, come Batman.
Il "senso di ragno" di Spider-Man.
L'armatura di Iron Man.
L'invisibilità, come la Donna Invisibile.
Il "senso radar" di Daredevil.
La telecinesi, come Jean Grey degli X-Men.
Il governo dell'elettricità, come Fulmine Nero.
La vista di Robocop.

Mostra i risultati (1523 voti)
Leggi i commenti (2)

Tuttavia nel 2013 Schellemberg ha condotto un altro studio che ha messo in dubbio la correlazione tra le lezioni di musica prese da bambini e lo sviluppo dell'intelligenza.

Secondo quest'ultima ricerca non è lo studio della musica a sviluppare l'intelligenza: invece, si tratta di caratteristiche presenti nella personalità dei bambini a permettere loro di raggiungere risultati migliori rispetto alla media. Non è la musica a sviluppare l'intelligenza, ma sono i bambini più dotati a preferirla e a usarla per tenere in esercizio le proprie qualità: «Si possono spiegare pressoché tutti i dati esistenti dicendo che sono i bambini più brillanti a prendere lezioni di musica» afferma il professor Schellemberg.

2. Quelli che sono stati allattati al seno

Che l'allattamento al seno sia preferibile è convinzione di molti. Secondo una ricerca del 2007, però, la sua efficacia benefica si rivela anche nello sviluppo dell'intelligenza del bambino.

Lo studio è stato condotto in Gran Bretagna e Nuova Zelanda su un gruppo di 3.000 bambini. I ricercatori hanno scoperto che coloro che erano stati allattati al seno, e che erano in possesso del gene FADS2, ottenevano un punteggio di sette punti superiore nei test per misurare il QI rispetto a quanti non erano stati allattati naturalmente, oppure lo erano stati ma non possedevano il gene FADS2.

Tuttavia gli studiosi hanno affermato che la correlazione tra questi tre elementi - allattamento, gene, alti punteggi nei test - non è chiara e che occorreranno ulteriori studi per capirla.

Ti invitiamo a leggere la pagina successiva di questo articolo:
Quando l'uso di alcol e droghe è un segnale positivo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) sotto o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Galaxy S8, tutte le indiscrezioni

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 22)

Bellissima questa... :D
30-6-2016 14:16

{Enzo pix}
Mi viene in mente una vecchia (e crudele) barzelletta Un ricercatore aveva insegnato ad una pulce ad eseguire il comando "salta !" Quando la pulce fu ben addestrata, cominciò a staccarle ad una ad una le zampette ed ogni volta poi impartiva il comando "salta !"; la pulce eseguiva sempre più faticosamente il comando... Leggi tutto
28-5-2016 19:38

{Franco}
Secondo me è al contrario. Il corpo rispecchia la mente. Il corpo cresce se cresce la mente, se si vuole diventare adulti. Lo si nota chiaramente osservando le donne meno alte di 165 cm.(probabilmente anche gli uomini ma io lo noto meno) , sono chiaramente infantili e incapaci di fare qualunque cosa che non abbiano fatto da... Leggi tutto
8-5-2016 07:58

{lol}
Ste ricerche le fanno insieme a topogigio.
5-5-2016 18:11

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News (P.Iva 06584100967). Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Numerosi utenti lamentano disservizi con i coupon-sconto. Quale di questi inconvenienti giudichi più grave?
La difficoltà nell'ottenere i rimborsi (o l'avere come rimborso un altro coupon anziché i soldi).
Non avere un livello adeguato di assistenza al cliente.
L'impossibilità di prenotare un servizio nonostante si sia acquistato il voucher (a causa di scarsa disponibilità da parte di chi eroga quel servizio).
Il trattamento diverso, da parte di chi eroga il servizio, nei confronti di chi paga con un coupon rispetto agli altri clienti.
Il ritardo nella consegna dei prodotti.
La non corrispondenza dell’acquisto effettivo con l’offerta iniziale.
La mancanza di modalità specifiche per i reclami.
Il fatto che l'esercizio per il quale si è acquistato il voucher ha chiuso o il servizio non è più attivo.
La mancata emissione della ricevuta fiscale da parte dei portali.
Non ho mai riscontrato alcuno di questi inconvenienti.

Mostra i risultati (875 voti)
Marzo 2017
Wikileaks rivela il ''cacciavite sonico'' della CIA per colpire i Mac
Come violare un account Windows in un minuto
Hai un processore nuovo? Non potrai aggiornare Windows
Come disabilitare i video che partono da soli nei siti Web
Monaco lascia Linux soltanto per motivi politici
Il senatore Bartolomeo Pepe e le ''scie chimiche''
Inflazione e tassi bassi? Ecco perché dire addio al conto corrente
Tagliando assicurativo e dematerializzazione, difficoltà per gli anziani
Il malware che cancella l'hard disk
Quel crack per Mac fa un patatrac
L'altro ieri siete stati buttati fuori dal vostro account Google?
Febbraio 2017
Google ha violato la crittografia SHA-1
Il malware che ti spia dal microfono del PC
WhatsApp attiva l'antifurto: verifica in due passaggi
Il sito per stalkerare chiunque su Facebook
Tutti gli Arretrati


web metrics