Profili commemorativi su Facebook per gli utenti deceduti

Quando un utente muore, i suoi amici possono chiedere a Facebook di trasformare il suo account in una sorta di cimitero privato virtuale.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 27-10-2009]

Facebook account commemorativo utenti morti

Quando un social network supera i 300 milioni di utenti deve anche fare i conti con la possibilità che qualcuno di essi, di tanto in tanto, muoia. Non si tratta solo di un triste evento: è anche un problema tecnico per quanto riguarda la gestione del profilo, che resta attiva nonostante la dipartita del proprietario.

Prendendo in considerazione il delicato argomento, Facebook ha escogitato una soluzione: gli account commemorativi.

Se un utente muore, i suoi amici possono notificare l'avvenimento a Facebook fornendo prove di quanto asseriscono e della loro effettiva vicinanza con il defunto: la data di nascita di quest'ultimo, per esempio, un suo indirizzo email e un necrologio.

Avuta conferma della morte, il social network provvederà a rimuovere dal profilo alcune informazioni riservate, bloccherà la possibilità di fare login e imposterà l'accesso in maniera tale che solo gli amici confermati possano accedervi o trovarlo nelle ricerche.

La bacheca resterà visibile e funzionante: gli amici potranno dunque continuare a visualizzare il profilo e lasciare i propri messaggi, in una sorta di cimitero privato virtuale tramite il quale visitare il defunto.

"Con il passare del tempo, il dolore per la perdita di qualcuno cui hai voluto bene si affievolisce ma non scompare mai" scrive Max Kelly nel blog ufficiale di Facebook, presentando questo servizio che egli stesso ha ideato dopo la scomparsa di un caro amico.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

{carlo}
L'idea è geniale, tanto per cambiare. Però al di là del business e della necessità (perché no?) di un servizio di questo genere, consiglierei a Facebook di strutturare un canale dedicato al "Memorial". Altrimenti, fra qualche anno, Facebook potrebbe trasformarsi in un cimitero! Inoltre, non limiterei... Leggi tutto
29-10-2009 16:30

inviterà tutti i suoi amici piu cari e se possibile anche un familiare a fare questa segnalazione. è un impegno. o chiude quell account, ormai con messaggi tetri ("oggi è pasqua, ti faccio i miei auguri ..." oppure "tanti auguri di buon compleanno, da quaggiù" ecc) e raccapriccianti. è vero che ognuno reagisce a suo... Leggi tutto
28-10-2009 12:17

Da NON UTENTE di facebook, non trovo l'idea così sgradevole, anzi.... Personalmente mi è successo qualcosa di simile a quanto prospettato: Un Amico, conosciuto BENE in messenger, è deceduto in un incidente di moto, alcuni anni fa. Ogni tanto accadeva che lui o io lo facessi partecipe di una mia conversazione con altri, invitandolo a... Leggi tutto
28-10-2009 11:44

Mi auguro che non facciano una cosa del genere. Semmai potrebbero cancellare l'account, tanto chi è morto non può più postare su fb, visto non esiste più.
28-10-2009 10:25

No non li vedi solo tu.- Per quanto mi riguarda, il fatto che possano essere eliminati gli account di utenti deceduti, con le prove fornite solo dai parenti stretti, inviate come richiesta a Facebook, per permettere la cancellazione TOTALE di ACCOUNT e dati personali, messaggi, foto tutto quello che l'Utente aveva, in modo che non ne... Leggi tutto
28-10-2009 04:10

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Come preferiresti controllare la Tv?
Con lo smartphone
Con il tablet
Con i gesti del corpo
Con la voce
Con il pensiero
Con il telecomando

Mostra i risultati (2123 voti)
Ottobre 2022
DALL-E diventa libero e gratuito: immagini sintetiche per tutti
Settembre 2022
Google ti avvisa se i tuoi dati finiscono nel web
La “tanica di benzina” per le auto elettriche
La strana storia dell'utente HME2 di Arpanet
LibreOffice diventa a pagamento
2022, fuga dall'open source
Dati a spasso nel cloud
Di chi sono i tuoi dati quando muori?
Smartphone, l'UE vuole pezzi di ricambio disponibili per almeno 5 anni
Ex designer di Microsoft demolisce il menu Start di Windows 11
Auto Hyundai “hackerata”
Agosto 2022
Genitori indagati dopo aver mandato foto dei figli ai medici
DuckDuckGo, la protezione delle email è per tutti
Il computer portatile economico che fa a meno del monitor
Microsoft avvisa: attenzione all'aggiornamento KB501270
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 6 ottobre


web metrics