Google Docs si prepara a soppiantare Office

Tra un anno la suite online sarà abbastanza matura da convincere le imprese ad abbandonare Microsoft.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 17-11-2009]

Google Docs soppianterÓ Microsoft Office Girouard

Dave Girouard, presidente della divisione enterprise di Google, ha le idee chiare: Google Docs non è ancora un prodotto maturo - non abbastanza da competere con Office in ambito aziendale - ma dategli tempo e renderà la suite di Microsoft un prodotto di nicchia.

"Sappiamo che Google Docs è meno maturo di Office: per questo non chiediamo alle persone di sbarazzarsi di Office" dice Girouard. Eppure, nei prossimi 12 mesi la suite online subirà un gran numero di aggiornamenti, tra i 30 e i 50: in questo modo si arricchirà di funzioni, guadagnerà in prestazioni e si preparerà a soppiantare Microsoft nel settore enterprise.

A quel punto la necessità di acquistare Office scomparirà, almeno per la maggior parte degli utenti: diventerà una sorta di "Photoshop dei word processor", utile solo per chi avrà bisogno di particolari funzioni avanzate.

Già ora, dopotutto, gli utenti di Office usano soltanto una minima parte delle funzionalità che offre; quando Google Docs fornirà tutto quello di cui gli utenti hanno bisogno per il lavoro normale Office potrà congedarsi dal grande pubblico.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (3)

Vero ma anche che il guaio Ŕ che hanno lavorato sodo quelli della MS per rendere i loro standard difficilmente copiabili dalla concorrenza, spesso anche per vari MS-Office tra di loro, persino "602" un office di un altra ditta che girava su licenza MS non riusciva ad creare dei file molto compatibili. Ma avendo il documento... Leggi tutto
18-11-2009 23:14

{Niccolò Avico}
Non ci crede neanche chi lo annuncia Leggi tutto
18-11-2009 08:26

{Anty}
Sempre e volentieri senza Office Leggi tutto
18-11-2009 07:26

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quando guidi in cittÓ, chi non vorresti incontrare nel traffico?
La Scuola Guida
Il neopatentato
La donna che si trucca in coda
Il manager che legge un quotidiano in coda
L'imbranata: parte in terza e si spegne il motore
L'avvoltoio dei parcheggi: continua a girare fino trovarne uno
La mamma con il SUV davanti alla scuola
L'indeciso sulla strada da prendere
Il vecchio col cappello
Il camion della nettezza urbana

Mostra i risultati (2374 voti)
Dicembre 2021
Perché Intel accumula hardware obsoleto in Costa Rica?
Antitrust, 30 aziende contro Microsoft per colpa di OneDrive
Novembre 2021
L'app va in crash, e la Tesla non parte più
La Rete telefonica italiana agli americani di KKR
Se il furgone di Amazon ti tampona... la colpa è di Amazon!
Il Blue Screen of Death... ritorna blu
MediaWorld sotto attacco ransomware: hacker vogliono 200 milioni in bitcoin
SPID con le Poste, il riconoscimento adesso si paga
Facebook rinuncia ufficialmente al riconoscimento facciale
Ottobre 2021
Il Nobel ad Assange
Windows 11, finalmente si possono eseguire anche le app Android
FreeOffice 2021, la suite gratuita compatibile con Microsoft Office
Apple presenta i MacBook Pro con il notch
UE, addio all'anonimato per i domini Internet
Windows 11 è disponibile. Ecco come installarlo anche senza TPM
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 5 dicembre


web metrics