Ubuntu perde i pezzi

Terremoto ai vertici dello sponsor Canonical, che ridisegna tutto lo staff dirigenziale. Si svolta verso una versione commerciale.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 14-02-2010]

ms

Come preannunciato, Mark Shuttleworth ha abbandonato la guida di Canonical, lasciando il posto a Jane Silber, che ormai da diversi anni era direttore generale della società, a sua volta sostituta da Matt Asay che è un operatore di lungo corso dell'open source a livello professionale, già fondatore di Lineo per poi passare con Novell e da ultimo con Alfresco società di Content Managemant System.

Certamente il parziale ritiro di Shuttleworth, multimilionario e principale sponsor di Canonical che ha dichiarato di volersi dedicare alla condivisione delle risorse o alla presentazione dei software prodotti, non ha stupito molto gli addetti ai lavori.

Infatti sono note le sue critiche al "sistema" Linux in generale, specie in raffronto alla crescita di OS X di Apple. L'azienda di Cupertino, sostiene il magnate sudafricano, offre innovazioni che al contrario Linux per sua natura non può offrire ed appare più facile e interessante a livello applicativo, puntando decisamente alla cosiddetta web experience.

Evidentemente ha stimato che nell'ambito attuale di Canonical lo sviluppo di Ubuntu non potrà competere con la "Mela" a livello di innovazione e user experience, specialmente per tutti quegli utenti ai quali non importa molto il prezzo o l'uso del free software in linea di principio.

Tuttavia le posizioni di Shuttleworth, ancorché note da tempo, non sono l'evento più preoccupante né, forse, il suo abbandono di fatto del software libero come finora inteso e propagandato da Canonical.

E' infatti assai da temere il contemporaneo ingresso di Matt Asay quale Chief Operating Officier (COO) cioè in pratica quale direttore generale responsabile delle strategie aziendali, delle operazioni di back office, di sviluppo nonché del marketing generale.

In pratica è un sovraintendente generale non solo allo sviluppo ma in grado anche di determinare le realizzazioni a cui debba puntare l'azienda; e in proposito sono ben note le critiche di Asay a Richard Stallman e alla Free Software Foundation.

Se il buon giorno si vede dal mattino, potrebbe succedere in un futuro appena dietro l'angolo di vedere Ubuntu percorrere la via di tanti altri sistemi operativi: nella versione open conquistano significative esperienze, che poi riversano in una versione commerciale stabile e assistita nel tempo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 28)

Il tuo messaggio Ŕ stato compreso benissimo. Canonical, come forse tu credevi, non tutela, e lo sta dimostrando, il software libero. Se tu identifichi Ubuntu come alfiere ed unico depositario del software libero mi dispiace per te sei tu che non hai capito. Il software libero Ŕ sempre esistito e sempre esisterÓ a prescindere dalle... Leggi tutto
18-2-2010 08:46

{free4ever}
Non Ŕ questo il punto! Noto con MOLTO rincrescimento che il mio messaggio non Ŕ stato ben compreso: voi parlate di questioni meramente commerciali, mentre io sto parlando del serio pericolo che il voltafaccia di Canonical possa far cadere nel dimenticatoio il messaggio di GNU e FSF. Non parlavo quindi del pericolo di fare miscugli con... Leggi tutto
17-2-2010 21:49

Scusa se ti correggo ma il fatto che siano obbligate dalla licenza a rilasciare i sorgenti non le obbliga a rilasciare una distribuzione libera. A loro fa' comodo perchŔ grazie all'utenza testano le soluzioni prima di inserirle nella versione a pagamento ma se smettessero di rilasciare versioni libere non andrebbero contro nessuno.... Leggi tutto
16-2-2010 18:34

Vero hai ragione anche te ma canonical sembrerebbe voler fare una versione commerciale per gli utenti standard (es. come ai suoi tempi linspire) non una professionale "enterprise" . Leggi tutto
16-2-2010 17:22

Non capisco dove stia il problema ... Leggi tutto
16-2-2010 16:40

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Chi fa la coda fuori dal negozio per acquistare il nuovo iPhone / iPad / iPod il primo giorno Ŕ...
Un vero appassionato
Un fanatico
Un iDiota

Mostra i risultati (11897 voti)
Marzo 2020
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Tutti gli Arretrati


web metrics