OpinionSpy, il trojan per Mac

Mascherato da salvaschermo, uno spyware si diffonde tramite i siti che offrono software per Mac OS X.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 14-06-2010]

Spyware Mac Intego OSX/OpinionSpy

In sé il codice maligno e la sua distribuzione non hanno nulla d'innovativo: in perfetto stile Windows, l'installazione di un programma in sé innocuo (i più gettonati sono un salvaschermo o un codec video per la conversione di file) invita l'utente a scaricare e installare, dopo aver inserito la password dell'amministratore, anche un sedicente programma "per ricerche di mercato" che in realtà è lo spyware OSX/OpinionSpy.

In altri casi non è nemmeno richiesto l'intervento dell'utente: il salvaschermo (o chi per esso) è già infetto in partenza e, ottenute le credenziali per la propria installazione, scarica e installa anche il malware.

L'infezione, scoperta dalla nota azienda produttrice di antivirus per le macchine Apple Intego, verrebbe diffusa soprattutto ad opera di alcuni siti che forniscono materiale scaricabile quali VersionTracker, Softpedia, MacUpdate e qualcun altro di minore importanza.

L'unico indizio che potrebbe far sorgere il sospetto di operare su una macchina infetta è l'apertura occasionale di qualche box di dialogo contenente la richiesta di partecipare a inchieste online, con un ulteriore rinvio a siti a loro volta compromessi; l'azione malevola non viene altrimenti percepita dall'utilizzatore, che deve perciò porre la massima attenzione a questi unici sintomi.

Il malware apre una backdoor sulla porta 8254 del computer infetto e trasmette a un sito remoto molti dati riservati (informazioni sui file locali, indirizzi email, nomi utente, password, numeri di carte di credito); inoltre - ed è il rischio maggiore - avendo ottenuto dall'utente i diritti di amministratore in fase di installazione, è in teoria in grado di modificare o distruggere qualsiasi altro programma o archivio presente sulla macchina ospite.

Infatti, poiché gli aggiornamenti di questo malware si installano automaticamente e in modo invisibile (grazie ai diritti ottenuti), non è detto che in futuro i suoi creatori non decidano di fargli intraprendere azioni più distruttive.

Per finire, OpinionSpy è in grado di analizzare il traffico di rete e modificare il codice di iChat, Safari e Firefox come un virus tradizionale e in modo trasparente all'utente ignaro, al fine di raccogliere dati sulle sue preferenze di navigazione.

In tutto ciò il lato positivo è che la disinfezione - fa sapere Intego - si rivela semplice e persino antivirus gratuiti come iAntiVirus e ClamXav riescono facilmente nell'intento.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Malware, attacchi al Mac moltiplicati nel 2015
Un virus reale per OS X

Commenti all'articolo (1)

La perfezione non esiste Leggi tutto
15-6-2010 03:13

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Per quale servizio collegato a un prodotto per la smart home saresti pi¨ disposto a pagare fino a 15 euro al mese?
Lo scongiurare dei guasti dei prodotti smart, per esempio lavastoviglie, connettendoli ai fabbricanti, in modo da identificarli e anticiparne qualsiasi problema.
Collegamento alla compagnia assicuratrice che interviene in caso di allagamento, intrusione o allarme quando non sono in casa.
Assistenza nella vita di tutti i giorni per gli anziani.
Collegamento dei dati relativi alla salute al medico o al reparto ospedaliero per il monitoraggio dei parametri vitali chiave.
Collegamento alla societÓ di sicurezza che intervenga quando l'allarme si spegne.
Nessuno di questi

Mostra i risultati (1011 voti)
Settembre 2020
Attacco ransomware mette in ginocchio Luxottica
Ransomware blocca ospedale, muore una paziente
Veicolo autonomo investe e uccide; guidatore accusato di omicidio colposo
Il bug più serio mai scoperto in Windows
Bug in Immuni vanifica l'efficacia dell'app
Facebook ti paga se disattivi l'account
Amazon cancella 20.000 recensioni fake
Samsung brevetta lo smartphone completamente trasparente
L'app che abilita il God Mode in Windows 10
Intel, i Core di undicesima generazione sorpassano Amd
Windows 10 e il bug che deframmenta di continuo gli Ssd
Agosto 2020
Windows 10 rimuoverà automaticamente le app meno utilizzate
Malware negli smartphone a basso costo ruba dati e denaro
Duplicare una chiave col microfono dello smartphone
Chrome, Url troncati per combattere il phishing
Tutti gli Arretrati


web metrics