Se il Consiglio comunale censura il blogger

Mozione di condanna al consigliere-blogger che aveva scritto dei post contro il Papa.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 24-09-2010]

A Casale Corte Cerro, in provincia di Verbania, l'opposizione in Consiglio Comunale ha presentato una mozione di condanna diretta al post di un blog: quello di Giorgio Rapetti, consigliere comunale di maggioranza.

Nel proprio blog personale Rapetti avrebbe criticato Papa Benedetto XVI sostenendo che va in giro "su una poltrona d'oro" e non fa molto per risolvere i problemi del mondo.

Per l'opposizione Rapetti, in quanto consigliere comunale, non doveva mancare di rispetto al Papa.

Il Sindaco di Casale Corte Cerro ha rigettato la mozione: il regolamento comunale prevede la discussione di mozioni sull'operato del Sindaco e della Giunta e non di un semplice consigliere comunale.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 6)

Poi dicono che i politici non fanno niente se non sprecare tempo per stupidaggini... :roll: Qui abbiamo un intero Consiglio Comunale che IMPEGNA del tempo del COMUNE e quindi PAGATO DA NOI per i fattacci del Vaticano. Questo tempo lo poteva usare ed Ŕ anche pi¨ appropriato il prete del paese, ma pare che qui non lo c@@a nessuno. ... Leggi tutto
26-9-2010 00:16

Infatti. Leggi tutto
25-9-2010 20:02

{myheartisblack}
ma da quando essere critici verso il papa é motivo di mozioni comunali? Libertà di pensiero prima di tutto
25-9-2010 15:19

Quale sarebbe la notizia? Abbiamo un cane che ha morsicato un uomo, non un uomo che morsica un cane! :old:
25-9-2010 14:12

{Analista}
I blog sono il diavolo e i libri sono la cultura? Leggi tutto
25-9-2010 11:55

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Come vedi il futuro dell'umanitÓ, in ambito scientifico?
Il futuro Ŕ nella condivisione delle conoscenze. L'arroganza delle multinazionali nei confronti della proprietÓ intellettuale Ŕ solo il canto del cigno: infatti grazie alle tecnologie il sapere non potrÓ pi¨ essere detenuto da pochi potenti.
Per tutelare ricerche che richiedono investimenti cospicui, la proprietÓ intellettuale Ŕ uno strumento equo e ragionevole. Lo strapotere attuale della grande industria va solo limitato nel tempo ed emendato dagli aspetti pi¨ truci.
Lo scenario pi¨ probabile Ŕ un doppio binario tra scienza proprietaria e open source. La prima coprirÓ i settori che richiedono investimenti a lungo termine, la seconda quelli in cui la cooperazione raggiunge i risultati migliori.
Il potere si concentra dove c'Ŕ il denaro. Volenti, o nolenti, i big dell'economia mondiale si accaparreranno tutte le fonti di conoscenza, e sapranno farle fruttare a dovere, per il bene dell'umanitÓ.

Mostra i risultati (1456 voti)
Giugno 2020
Altro che Immuni: il Bluetooth va tenuto spento!
Maggio 2020
Windows 10, rilasciato l'update di maggio. Microsoft: ''Non aggiornate''
Immuni, rilasciati i sorgenti
Da Samsung lo smartphone da usare in guerra
Microsoft confessa: ''Sull'open source abbiamo sbagliato tutto''
Da OnePlus lo smartphone che vede attraverso gli oggetti (e i vestiti)
Windows 10, inizia l'abbandono dei 32 bit
Facebook, arriva la nuova interfaccia. Senza possibilità di fuga
UE, giro di vite sui cookie
L'app che snellisce Windows 10
Windows 10, l'aggiornamento di maggio uscirà con un bug
WhatsApp, finalmente arriva il supporto a più dispositivi
Aprile 2020
Windows 10 diventa più scattante con il May 2020 Update
Rubare i dati da un Pc sfruttando le vibrazioni delle ventole
Il software per impersonare gli altri su Zoom e Skype
Tutti gli Arretrati


web metrics