Apple, molto più di un picoproiettore

Ci si potrà scambiare foto, video e file trascinandoli da uno schermo proiettato all'altro, oppure combinare i display per creare un megaschermo.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 12-08-2011]

Apple picoproiettore brevetto iPhone

L'idea di integrare un picoproiettore all'interno dei sempre più diffusi dispositivi portatili - dai tablet agli smartphone - non è certo nuova e ha i suoi vantaggi evidenti; Apple tuttavia è riuscita a pensare a qualcosa che va ancora oltre.

L'ultimo brevetto richiesto dalla società di Cupertino copre infatti una varietà di usi dei picoproiettori che un giorno saranno integrati nei prodotti con la Mela morsicata molto più flessibile della semplice visualizzazione di immagini.

L'idea è infatti permettere di far interagire tra loro i vari contenuti proiettati da dispositivi diversi, siano i proiettori integrati nel tablet o nello smartphone oppure collegati a un laptop o a un desktop.

Ogni display proiettato sarà "cosciente" della presenza di altri, e si metterà in comunicazione con loro abilitando anche la condivisione di file e risorse, presenti in locale o in remoto: l'interfaccia permetterà quindi all'utente, per esempio, di spostare gli oggetti proiettati da un display all'altro usando delle gesture catturate dalla videocamere dei dispositivi o gli schermi fisici.

Inoltre si potranno unire i diversi schermi proiettati creandone uno solo, mentre ogni parametro della configurazione sarà gestibile dai singoli dispositivi.

Ovviamente la semplice richiesta di un brevetto non significa in alcun modo che presto vedremo questa tecnologia all'opera: è tuttavia un indizio della direzione in cui Apple si sta muovendo e di che cosa possiamo aspettarci di trovare sull'iPhone di dopodomani.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (5)

{No}
Le idee non si possono brevettare, puoi brevettare solo il modo in cui un dispositivo funziona.
13-8-2011 14:05

Quoto, con questo sistema si determinano aberrazioni che, a mio giudizio, pi che favorire la ricerca e gli utilizzatori finali, li deprimono. :cry: Leggi tutto
13-8-2011 14:03

funziona che se dai abbastanza dettagli te lo passano.....d'altronde vero che il brevetto in s non copre la realizzazione ma proprio l'idea, quindi giusto. Il problema il sistema che c' dietro ai brevetti che completamente sbagliato. Leggi tutto
13-8-2011 10:24

{pippolo}
Ma Come funziona? Non parlo del proiettore, ma della corsa al brevetto di cose ancora non realizzate, allora tra un po brevettero' l'idea di ricavare oro dall' amianto, non si sa mai che un domani ci si riesca, o l'automobile che funziona ad acqua
12-8-2011 16:45

Sarebbe bello, aspettiamo di vedere se diventer una realt, speriamo. Leggi tutto
12-8-2011 14:59

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual la pi grande inquietudine che hai a casa e che la domotica potrebbe risolvere?
Sentirsi insicuri in casa quando si l da soli.
Che le persone lascino le luci accese quando non serve.
Dimenticarsi se le porte sono state chiuse a chiave o se le finestre sono state chiuse a dovere.
Familiari anziani non autosufficienti quando in casa sono soli.
Preoccuparsi della sicurezza quando siamo lontani.
Perdere tempo a girare per casa ad accendere o spegnere le luci.
Preoccuparsi che le attrezzature della cucina (per esempio il forno) siano state lasciate accese accidentalmente.
Preoccuparsi che la casa sembri vuota quando siamo lontani.
Possibili incidenti nelle zone della casa che non sono adeguatamente illuminate durante la notte.
La casa troppo calda o troppo fredda per il dovuto comfort.

Mostra i risultati (1066 voti)
Ottobre 2022
DALL-E diventa libero e gratuito: immagini sintetiche per tutti
Settembre 2022
Google ti avvisa se i tuoi dati finiscono nel web
La “tanica di benzina” per le auto elettriche
La strana storia dell'utente HME2 di Arpanet
LibreOffice diventa a pagamento
2022, fuga dall'open source
Dati a spasso nel cloud
Di chi sono i tuoi dati quando muori?
Smartphone, l'UE vuole pezzi di ricambio disponibili per almeno 5 anni
Ex designer di Microsoft demolisce il menu Start di Windows 11
Auto Hyundai “hackerata”
Agosto 2022
Genitori indagati dopo aver mandato foto dei figli ai medici
DuckDuckGo, la protezione delle email è per tutti
Il computer portatile economico che fa a meno del monitor
Microsoft avvisa: attenzione all'aggiornamento KB501270
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 7 ottobre


web metrics