J.J. Abrams: oggi girerei film con l'iPhone

Un tempo si usavano le videocamere a mano, oggi è lo smartphone di Apple che consente di essere creativi.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 21-09-2011]

JJ Abrams iPhone Super 8

Il regista J.J. Abrams - creatore di Lost e del reboot di Star Trek - ha dato prova in opere come Cloverfield e nel recente Super 8 di avere sempre avuto una particolare passione per il cinema amatoriale.

«Da bambino» ha spiegato il regista - «i>«facevo film tutto il giorno». Oggi però i tempi sono cambiati, e non è certo più il momento di utilizzare una videocamera Super 8.

«Oggi utilizzerei l'iPhone» ha dichiarato Abrams alla neonata rivista YouTech: lo smartphone di Apple può egregiamente sostituire una telecamera, e non solo.

Se mi trovassi su un'isola deserta e potessi portare con me solo un gadget tecnologico, porterei l'iPhone. Non mi consente di sostituire completamente nessuno dei miei altri oggetti, ma lo posso usare per comporre musica e ascoltare musica, per girare film e guardarli, per scrivere libri e leggerli, insomma mi consente di essere creativo quanto voglio, ma anche di essere parte del pubblico» è la spiegazione per la preferenza di J.J. Abrams.

L'eclettico regista - che è anche attore, produttore, compositore, sceneggiatore e altro - si definisce «un fan sfegaato di tutto ciò che riguarda l'elettronica» ma ha scovato anche un lato oscuro nelle possibilità offerte dai mezzi attuali.

«Un tempo» - sostiene - «sarebbe stato impensabile andare in un negozio, comperare un disco, tornarsene a casa e non degnarsi nemmeno di ascoltarlo. Ma oggi? Quanti di noi hanno scaricato album o canzoni che stanno ancora aspettando di essere ascoltati, dopo mesi o anni, nella nostra libreria di iTunes?».

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (3)

in ogni caso SU UN'ISOLA DESERTA, molto probabilmente senza campo e senza wifi, l'iphone perde molto della sua potenzialità ...
22-9-2011 20:30

Eh, mi sembra molto probabile che la pubblicità che il regista sta facendo ad Apple sia "stimolata" da una sponsorizzazione... Lui comunque non usa certo l'Iphone per i suoi film!
22-9-2011 11:27

Non si può negare che se si ha bisogno di una telecamera di infima qualità, quella dell'Iphone è perfetta... La gran parte degli altri smartphone sul mercato offrono qualità molto più elevata a prezzi migliori, per non parlare poi della penosa webcam dei macbook pro...
22-9-2011 10:44

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
L'Italia e gli italiani sono pronti per il (video)gioco online?
I giocatori sarebbero anche pronti, ma il problema è il digital divide. Senza una connessione broadband il gioco online è una chimera.
In Italia più che in altri paesi ha ampia diffusione la pirateria. Il fatto che buona parte dei giocatori utilizzi prodotti contraffatti limiterà la crescita dell'online gaming.
Barriere linguistiche e ritardi nella diffusione di giochi e tecnologie online ci hanno penalizzato nel passato, ma oggi le possibilità di sviluppo sono rosee.
Non ci sono barriere tecniche, ma solo culturali. Il videogioco è tradizionalmente visto come un prodotto da fruire individualmente o in compagnia di amici.
La comunità di giocatori online italiana non ha nulla da invidiare per qualità e quantità a quelle degli altri paesi.

Mostra i risultati (696 voti)
Ottobre 2019
Il sistema operativo per sopravvivere all'Apocalisse
Pegasus, la nuova interfaccia di Windows 10
Dal papà di Android uno smartphone radicalmente diverso
Otto mesi di carcere per chi rivelò gli stipendi d'oro sindacali
Windows, l'aggiornamento impedisce di stampare
Antibufala: la Tesla della polizia rimasta a secco durante un inseguimento
Esplode lo smartphone in carica, muore ragazzina
Settembre 2019
Windows, l'aggiornamento di ottobre mette il turbo al Pc
Tutta la verità sul caso del dominio Italia Viva
Ecco perché gli aggiornamenti Windows hanno così tanti bug
A che età dare lo smartphone ai propri figli?
Usa NULL come targa pensando di beffare il sistema informatico delle multe
Gli USA scaricano Huawei e sui portatili arriva Linux Deepin
Falla nelle SIM, vulnerabili 1 miliardo di telefoni
La Francia non vuole Libra in Europa
Tutti gli Arretrati


web metrics