Trailer, dalla SIAE non si scappa

Chi trae ricavi dal proprio sito deve pagare: anche il blog personale sostenuto con Adsense.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 10-11-2011]

SIAE trailer Stefania Ercolani

«Non esiste esenzione dall'utilizzo della musica»: si potrebbe sintetizzare così il contenuto della recente intervista rilasciata da Stefania Ercolani, direttore dell'Ufficio Multimedialità della SIAE.

L'oggetto è la recente polemica sulla tassa da pagare per poter inserire un trailer nel proprio sito, balzello che ammonterebbe a 1.800 euro l'anno.

A quanto pare, non ci sono scappatoie o eccezioni: «Anche il ragazzino che ha introiti tramite un blog dovrebbe avere una licenza» spiega la Ercolani, aggiungendo poi che «naturalmente si applica il buonsenso», precisazione che dovrebbe calmare le acque ma, a ben vedere, significa poco di concreto. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Quando cerchi un brano musicale, o un intero Cd, cosa fai pi spesso?
Scarico il brano o il Cd su iTunes: costa poco ed legale.
Scarico l'Mp3 con Torrent o eMule o altro servizio simile.
Ascolto la canzone in streaming (per esempio su Youtube), anche se non posso scaricare l'Mp3.
Vado nel mio negozio di dischi o maxistore preferito.
Altro.

Mostra i risultati (3448 voti)
Leggi i commenti (10)
Il problema è che i trailer contengono musica, e la SIAE ha quale scopo nella vita girare per l'Italia (fisicamente e virtualmente) riscuotendo denaro da quanti fanno uso di opere musicali, soprattutto se ciò avviene come parte di un'attività che genera introiti.

Per la SIAE, alla voce "introiti" si rubricano anche i guadagni realizzati con Google Adsense, quindi parlare di "siti commerciali", intendendo con tale espressione che soltanto quelli creati allo scopo principale di guadagnare sono tenuti a chiedere la licenza, è fuorviante: per la Società «anche un blog può esser commerciale se trae ricavo, e deve chiedere la licenza regolarizzando amministrativamente la propria posizione per i contenuti che inserisce, qualora ci sia musica».

La Ercolani spiega che l'accanimento della SIAE è dovuto al fatto che «La musica è soggetta a logorio: più si utilizza più bisogna corrispondere il dovuto importo agli autori».

Nemmeno l'embedding da YouTube si può considerare una zona franca: inserire un trailer nel proprio sito, se questi ha una fonte di introiti (pur piccola) significa dover «regolarizzare la propria posizione con la licenza trailer triennale che stiamo vagliando».

Quest'ultima frase indica che, non appena la licenza sarà pronta, la SIAE andrà a riscuotere il pagamento anticipato sino al 2013 compreso, partendo da una base di 1.800 euro annuali; per addolcire la pillola, la Ercolani sostiene che «ci sarà una sorta di "sconto d'introduzione"».

Una volta sborsato il contante sarà possibile ospitare i trailer, ma non in numero indefinito: c'è un limite di tempo, che attualmente ammonta a 10 ore ma che dovrebbe aumentare. I dettagli - sui costi totali e sulle ore permesse - arriveranno nei prossimi giorni.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Niente Siae per i giovani musicisti

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 17)

Io sono seriamente spaventato da questi qua. Stavolta va a finire male (per loro). CORRISPONDERE IL DOVUTO IMPORTO AGLI AUTORI!?!?!? Ma se poi in radio le musiche vengono corrisposte secondo assurde statistiche!! Ma questi qua fanno proprio schifo!
11-11-2011 12:36

Il problema che l'Italia ancora (da quanto tempo non so, non sono pluricentenario) sottoposta ad una mafia che si fa stato e legge, a dispetto di qualunque teoria dello stato e della legge. Questi mafiosi, per me, andrebbero solo raccolti e gettati in alto mare, peccato che non ci sia nessuno capace di farlo. :(
11-11-2011 11:37

Ma se rompono tanto le palle ma che ci vuole a fare un programmino che elimini la musica lasciando effetti sonori e voce intatti?
11-11-2011 11:25

eh si, qualunque sito web che abbia introiti. Una cosa del genere permessa solo nella repubblica delle banane. ps: credo che se posti solo il link, non rientri in nessuna tassa ancora (come attualmente non rientri in nessuna tassa inserendo l'embedded). Leggi tutto
11-11-2011 10:03

Peggio! Lo abbiamo segnalato direttamente alla SIAE, mo' sono cavoli tuoi ;-) Leggi tutto
11-11-2011 09:42

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Dove e come sei solito vedere i film?
Al cinema.
A casa, quelli trasmessi in Tv.
A casa, sul Pc.
A casa, con un lettore multimediale.
Ovunque, sul cellulare (oppure iPad / iPod / lettore Mp3)

Mostra i risultati (3387 voti)
Marzo 2020
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Addio, Dada.it
Febbraio 2020
Smartphone, la UE rivuole le batterie rimovibili
Il ransomware che prende di mira gli italiani
Il browser per navigare sempre in incognito
Equo compenso, raffica di aumenti per Pc, smartphone e schede Sd
Come provare Windows 10X in anteprima, gratis
Tutti gli Arretrati


web metrics