Caso Ostuni/Carofiglio: difesa della libertà di criticare

Lo scrittore Gianrico Carofiglio denuncia per diffamazione un critico che gli dà dello scribacchino su Facebook. Scoppia una rivolta dei critici.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 26-09-2012]

carofiglio

Gianrico Carofiglio è uno scrittore di successo: ha vinto decine di premi letterari e i sui libri (da Il passato è una terra straniera a Il silenzio dell'onda, a Testimone inconsapevole, fino al recente Ad occhi chiusi) hanno venduto centinaia di migliaia di copie. Il suo protagonista preferito è un avvocato barese, una sorta di commissario Montalbano alle orecchiette, un legale-detective sciupafemmine e intellettualoide.

Non è solo uno scrittore ma è anche un magistrato della Procura di Bari; inoltre è anche un senatore del Partito Democratico.

Vincenzo Ostuni, critico letterario, molto meno noto, lo ha stroncato sul proprio profilo di Facebook definendolo "mestierante" e "scribacchino"; al che, Carofiglio lo ha denunciato per diffamazione.

Non è il massimo, per un senatore di un partito che a partire dal nome si definisce "democratico". Inoltre è scoppiata un'autentica rivolta di scrittori e critici italiani che in una settantina, non si sono limitati a esprimere solidarietà a Ostuni, ma intendono autodenunciarsi ripetendo lo stesso giudizio, anche se magari non lo condividono.

Sondaggio
Facebook è un gran bel social network, però...
... genera dipendenza e condiziona la mia vita reale.
... mi rende più ansioso o più depresso del solito.
... non c'è nessun "però".
... non lo uso.

Mostra i risultati (2450 voti)
Leggi i commenti (1)

Critici e scrittori si recheranno sono recati oggi davanti a un commissariato di polizia di Roma, quello in cui è ambientato il bel libro Quer pasticciaccio brutto di via Merulana di Gadda, da cui venne tratto un bellissimo film con Germi nelle vesti del commissario protagonista.

La polemica ha guadagnato anche la pagina culturale del Corriere della Sera di ieri in cui Emanuele Trevi, autore di un libro su Pasolini che per poco non vinceva il Premio Strega 2012.

Trevi invita Carofiglio a ritirare la denuncia contando sulla sua intelligenza e paragona la personalità di Carofiglio, come quella di ogni uomo, a un parlamento rissoso, perfino più di quello italiano di cui è membro lo scrittore, in cui si combattono atteggiamenti intelligenti e altri meno.

Certo D'Annunzio avrebbe sfidato a duello chi lo avesse definito scribacchino; Trilussa ci avrebbe scritto un sonetto; Dante lo avrebbe mandato all'inferno. Carofiglio che, personalmente e per quello che può valere il mio modestissimo parere di lettore, è uno scrittore piacevole e superiore alla media, da buon magistrato dovrebbe sapere che la giustizia è già troppo oberata da troppi processi e penalizzata da tanti tagli economici: non merita una causa in più e non necessita di occuparsi anche di letteratura.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Approfondimenti
Vietato parlare male del PD su Facebook

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 21)

Sarà anche vero. Però è ancora più vero che: - un magistrato che fa una causa per diffamazione, ha molta più probabilità di veder accolta la sua domanda di qualsiasi altro comune cittadino, a prescindere dalla sua cultura giuridica. - a giudicare sulla domanda di risarcimento danni proposta da un magistrato, è un collega magistrato, che... Leggi tutto
5-12-2012 20:10

Si tratta esattamente della mia stessa opinione. Non è che un magistrato sia portato ad adire alle vie legali per reati reali o presunti nei propri confronti perchè si ritenga superiore o più potente rispetto agli altri; molto più semplicemente un magistrato ha una conoscenza della legge molto superiore a chiunque non operi nel... Leggi tutto
29-9-2012 17:36

La cosa è dibattuta poi in tribunale. Dipende come la presenta la difesa e come la spiega l'accusa. :roll: Tu potresti essere un buon avvocato difensore! La prima parte del tuo discorso può essere un valido escamotage per minimizzare l'accaduto. Presentarla, poi, come opinione NON è insulto. :wink: In queste cause, dove la forma... Leggi tutto
29-9-2012 01:31

O.K. Però, l'uso di un linguaggio palesemente offensivo è insulto, o ingiuria. Non mi sembra che sia diffamazione. La diffamazione dovrebbe riguardare il contenuto concettuale puro dell'affermazione e non la sua forma caustica o aulica e, quindi, l'attegiamento personale (almeno supposto) di chi la proferisce. Dire "scribacchino... Leggi tutto
28-9-2012 23:51

@GrayWolf Infatti gli altri scrittori fanno in questo modo... Denunciarlo è fuori morale/consuetudine secondo me. :wink: Ciao Leggi tutto
28-9-2012 23:22

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Cosa utilizzi per inviare messaggi privati?
Uso varie applicazioni su qualsiasi dispositivo disponibile
Uso varie applicazioni sui miei dispositivi
Uso solo applicazioni affidabili su dispositivi di fiducia
Non invio messaggi privati online

Mostra i risultati (899 voti)
Ottobre 2020
Windows 10, Microsoft si prepara a rivoluzionare l'interfaccia
Windows 10 elimina la schermata Sistema, un trucco la riporta in vita
L'app che “spoglia” le donne: garante privacy apre istruttoria
Gasolio addio, FS vuole i treni a idrogeno
Windows 10, guai a catena dopo l'ultimo aggiornamento
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
YouTube pronta a far guerra ad Amazon
Le cipolle troppo sexy per Facebook
Smishing, i consigli per non cadere nel tranello
Arrestato per recensioni online negative di un albergo
Windows 10, arriva l'installazione personalizzata
Il sito che installa tutte le app essenziali per Windows 10
Covid-19, casi sottostimati per colpa di Excel
Il furto automatico del PIN della carta di credito
Tutti gli Arretrati


web metrics