Milano pioniera nei pagamenti col telefonino

Al via il testi dei pagamenti tramite il chip NFC integrato negli smartphone. Entro un anno ci saranno 150.000 punti vendita attrezzati in tutta Italia.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 26-10-2012]

nfc pagamenti

I chip NFC sono ormai dotazione standard di buona parte degli smartphone; tra le funzioni possibili grazie a questa tecnologia e da tempo pubblicizzate c'è la possibilità di trasformare in telefonino in un sistema di pagamento elettronico.

Il problema è che, sino a oggi, mancava un'infrastruttura adeguata per poter sfruttare tale possibilità. Adesso, però, i quattro operatori principali di telefonia mobile - TIM, Vodafone, Wind e 3 - si sono accordati tra di loro e con PosteMobile per favorire l'adozione dei sistemi di pagamento NFC.

Ciò si traduce innanzitutto nella creazione dell'infrastruttura necessaria per permettere i pagamenti e, in secondo luogo, nella fornitura di terminali dotati dell'indispensabile chip.

In questo panorama, Milano diventa un luogo importante in quanto sede di due iniziative: da un lato il ciclo di conferenze NFC & Mobile Money Summit che si è concluso ieri, e dall'altro la presenza di oltre 1.000 punti vendita che permettono di provare sul campo questa tecnologia.

Diventa quindi possibile effettuare acquisti nei negozi, acquistare biglietti per i mezzi pubblici oppure pagare il taxi semplicemente avvicinano lo smartphone all'apposito ricevitore.

Sondaggio
Sei favorevole a tassare l'uso del denaro contante per diffondere l'uso della moneta elettronica?
Totalmente favorevole.
Favorevole, ma timoroso della sicurezza delle transazioni.
Favorevole, ma bisogna tutelare chi non vuole o non sa usare la moneta elettronica.
Totalmente contrario.
Basterebbe abolire i costi bancari sulle transazioni elettroniche.

Mostra i risultati (5687 voti)
Leggi i commenti (93)

Si tratta di una possibilità che è importante cogliere: si calcola che entro il 2013 l'80% degli smartphone in circolazione sarà dotato di chip NFC, e che in tutta Italia saranno 150.000 i POS abilitati, cambiando così le nostre abitudini nei pagamenti.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Mobile ticketing e Near Field Communication
Il biglietto da visita con NFC
Tastiera NFC per smartphone
Tutte le novità di Windows Phone 8

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 8)

{Pippo}
In kenya Safaricom con il suo servizio M-PESA e' attiva gia' da diversi anni e permette anche il trasferimento di denaro.Altro che terzo mondo....
31-10-2012 13:06

Direi che, almeno per ora, sono completamente d'accordo con te.
29-10-2012 19:20

Infatti non capisco questa mania di fare tutto col telefono: ovviamente molte funzionalitą sviluppate sugli smartphone sono veramente utili, ma per i pagamenti preferisco continuare ad utilizzare i mezzi preposti.
29-10-2012 19:14

Se č come tu dici OXO, allora non mi sembra una grande idea, non č detto che una persona, soprattutto in caso di smarrimento, si accorga immediatamente della cosa e un eventuale malintenzionato potrebbe facilmente approfittarne se il telefono non č bloccato. :roll:
29-10-2012 18:53

Mi limito di cercare di rispondere alla seconda domanda: basta solo avvicinare il chip al lettore, gią da tempo esistono carte di pagamento abilitate (sebbene poco sfruttabili, almeno nel nostro Paese). Ovviamente, in caso di furto sarą bene prodigarsi a bloccare lo smartphone, altrimenti oltre al danno si aggiungerebbe la beffa.
29-10-2012 14:05

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual č il momento tra questi in cui avverti il maggior bisogno di privacy?
Leggo gli annunci di lavoro in ufficio
Spio un/una mio/a ex sui social network
Utilizzo i social network in ufficio
Consulto l'online banking
Guardo foto o filmati a luci rosse
Invio o guardo foto private
Faccio shopping online

Mostra i risultati (1593 voti)
Aprile 2020
Violata Email.it: sottratti dati di 600.000 utenti, password comprese
5G e coronavirus, cittadini danno fuoco alle torri della telefonia
Tanti invocano l'app anti-coronavirus
Coronavirus, ragazzini si divertono a creare malware in tema
Vulnerabilità in Zoom, a rischio le password di Windows
Marzo 2020
Oltre un milione di e-book gratis sull'Internet Archive
La truffa della chiavetta Usb che arriva per posta
Windows 10, Pannello di Controllo verso la pensione
Windows 10, in un video un assaggio delle novità
Cellulari, app e privacy ai tempi della pandemia
Coronavirus Challenge, leccare una toilette per notorietà
Windows 10, patch di emergenza per evitare il nuovo WannaCry
L'open source contro il coronavirus
Windows 10, l'update KB4535996 mina le prestazioni
L'Unione Europea vuole un proprio sistema operativo
Tutti gli Arretrati


web metrics