Topless per l'Ospedale Evangelico Valdese, YouTube censura

Centinaia di donne si fanno riprendere a seno nudo per evitare la chiusura dell'Ospedale Valdese di Torino. YouTube rimuove il video ma è ancora visibile.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 07-12-2012]

Topless Ospedale Valdese

L'Ospedale Evangelico Valdese di Torino, struttura ospedaliera fondata dalla Chiesa Valdese alla fine dell'800 e da qualche anno ceduta dai Valdesi alla Regione Piemonte, rischia la chiusura a causa dei tagli alla sanità decisi dal presidente della Regione Cota e dal presidente del Consiglio Monti. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Su Facebook è stata aperta una pagina su cui le ragazze possono svergognare on line i nomi dei maniaci che le molestano, pubblicando i loro post.
E' giusto, così i maniaci vengono messi in condizione di non nuocere. - 30.1%
Non è giusto, perché si tratta di una gogna mediatica. - 7.0%
E' una cosa buona ma bisogna evitare gli abusi. - 31.8%
Non è giusto: chi viene molestato dovrebbe ricorrere alle forze dell'ordine. - 31.2%
  Voti totali: 998
 
Leggi i commenti (3)
Con il Valdese rischia la chiusura un importante centro a livello nazionale per la cura delle malattie del seno.
mettiamoci le tette

Per protestare, centinaia di donne hanno partecipato all'iniziativa "Mettiamoci le tette": si sono fatte fotografare a seno scoperto e hanno caricato il filmato con le foto su YouTube.

Dopo poche ore il loro video è stato rimosso da YouTube, perché contravviene al regolamento del sito che vieta la nudità.

Il filmato è ancora visibile qui sotto:

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pier Luigi Tolardo

Approfondimenti
Pinterest, via libera al nudo

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 8)


Ti devo effettivamente dare ragione: non si può non censurare un video come quello di Maometto che ha fatto una mezza rivoluzione con morti e feriti ed in vece censurare ( per bigotteria) un video solo perchè si vedono dei seni nudi; video oltretutto fatto per una causa onorabilissima. Google ha fatto un bel AUTOGOL :twisted:
13-12-2012 15:38

Di parte??? Ma non era Youtube che per dovere di cronaca NON HA CENSURATO le vignette di maometto messe sul tubo???? nonostante a qualcuno potessero dar fastidio (soggettivo) e che potevano far causare censura del sito nei paesi arabi e incidenti diplomatici???? Non hanno censurato. E ora censurano una campagna contro la chiusra di un... Leggi tutto
13-12-2012 15:24

Toto, forse avrai ragione tu sulla mia rassegnazione ma purtroppo ne ho viste e sentite tante che un certo desiderio di rassegnazione ti viene. Hai ragione quando dici che siamo noi che dobbiamo in pratica mobilitarci per cambiare in meglio le cose :wink: . A noi cittadini contro queste malefatte dei poteri forti cosa resta da... Leggi tutto
11-12-2012 00:51

Se pensi che ciò che guida tutto sia il destino tanto vale sedersi e non fare più niente: tanto, qualunque azione venga compiuta, la strada che si percorrerà sarà comunque quella. Ma questa è rassegnazione, che è contro natura. Nel senso che è in antitesi con la natura stessa dell'universo, che è l'evoluzione :-) Io credo invece... Leggi tutto
10-12-2012 09:49

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Secondo te come stanno cambiando gli attacchi informatici?
Ci sono sempre più attacchi automatizzati verso i server anziché verso gli individui.
Gli attacchi sono più globali, dall'Europa all'America all'Asia all'Australia.
L'impatto maggiore è sui conti aziendali e sui patrimoni medio alti.
Gli attacchi colpiscono istituzioni finanziarie di tutte le dimensioni.
Gli hacker sono sempre più veloci.
I tentativi di transazioni sono più estesi e più elevati.
Gli attacchi sono più difficili da rilevare.
E' aumentata la sopravvivenza dei server.

Mostra i risultati (1577 voti)
Gennaio 2022
Iliad e Vodafone, fusione in vista
Video porno interrompe convegno online del Senato
Amazon introduce la consegna con la password
Parchimetri e pagamenti via codice QR, la truffa è servita
Norton e Avira generano criptovalute coi PC degli utenti
Chiude per sempre Popcorn Time, il netflix dei pirati
Digitale terrestre, riparte il balletto delle frequenze
BlackBerry addio, stavolta per davvero
Dicembre 2021
Windows 11 sbaglia a mostrare i colori
L'app che “sgonfia” Windows 10 e 11
Il CEO di Vivaldi: “Microsoft è disperata”
Gli AirTag? Ottimi per rubare le auto
Microsoft ammette: SSD più lenti con Windows 11
Smart working: dall'emergenza alla normalità
Perché Intel accumula hardware obsoleto in Costa Rica?
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 25 gennaio


web metrics