Anonymous, attacco al Viminale

Sottratti file e documenti per vendicare le persone arrestate in seguito all'operazione Tango Down.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 29-05-2013]

anonymous viminale

Il sistema informatico del Ministero dell'Interno è caduto sotto i colpi portati dal collettivo Anonymous, che è riuscito a sottrarre circa 600 Mbyte di dati, equivalenti a migliaia di file e documenti.

Gli hacker hanno agito dopo che l'operazione Tango Down aveva portato all'arresto o alla denuncia di alcune persone legate per l'appunto ad Anonymous. L'articolo continua qui sotto.

Sondaggio
Secondo te come stanno cambiando gli attacchi informatici?
Ci sono sempre più attacchi automatizzati verso i server anziché verso gli individui.
Gli attacchi sono più globali, dall'Europa all'America all'Asia all'Australia.
L'impatto maggiore è sui conti aziendali e sui patrimoni medio alti.
Gli attacchi colpiscono istituzioni finanziarie di tutte le dimensioni.
Gli hacker sono sempre più veloci.
I tentativi di transazioni sono più estesi e più elevati.
Gli attacchi sono più difficili da rilevare.
E' aumentata la sopravvivenza dei server.

Mostra i risultati (1528 voti)
Leggi i commenti
Inizialmente, il movimento aveva preso le distanze da costoro; poi sono arrivati gli attacchi, che hanno colpito anche il tribunale di Roma e i sindacati di polizia SIULP e SAP.

L'attacco al Viminale è stato rivendicato tramite il blog ufficiale di Anonymous Italia, dove si possono leggere le motivazioni: «Ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria: siamo ancora qui, più infuriati che mai. Per dimostrarvi che non siete inviolabili. Per vendicare i fratelli caduti nelle mani del vostro deplorevole apparato repressivo. Per smascherare ciò che nascondono i tentacoli del potere. Per commemorare le vittime di Stato: quelle di ieri, di oggi».

«Vogliamo portare il nostro contributo alla trasparenza delle istituzioni» dicono gli Anonymous.

I file sottratti sono di natura estremamente varia: ci sono documenti insignificanti accanto a rapporti riservati e relazioni interne al Ministero.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Anonymous attacca il sito del Ministero dell'Ambiente
Attacco hacker contro il sito di Casaleggio
Uno degli Anonymous già coinvolto nella vicenda Calipari
Anonymous, tutti i dettagli dell'operazione Tango Down
Anonymous e l'associazione a delinquere virtuale
Anonymous dichiara guerra alla Corea del Nord
Anonymous attacca il sito del Palazzo di Giustizia di Milano

Commenti all'articolo (3)

In realtà bisognerebbe vedere nel dettaglio la qualità e la quantità delle informazioni sottratte. Ovvio che senza entrare nello specifico dettaglio dell'architettura di rete del viminale, se vi sono postazioni che non rispettano le politiche di protezione diramate ai dipendenti per i motivi più disparati (malavoglia, ignoranza,... Leggi tutto
6-6-2013 17:20

Vedete che avevo ragione io? Erano solo operazioni di facciata della Polizia!!! Ciao
31-5-2013 20:29

opla' :lol:
29-5-2013 20:54

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Quanto sei dipendente dal tuo smartphone?
Non posseggo uno smart phone.
Spesso lo dimentico e quando lo porto con me a volte lo lascio o lo dimentico spento.
Lo utilizzo con una certa frequenza, ma ne potrei fare a meno.
Per lavoro è un compagno inseparabile, ma alla sera e nei week-end lo spengo volentieri.
Lo porto sempre con me: senza mi sentirei incompleto.

Mostra i risultati (4263 voti)
Ottobre 2020
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
YouTube pronta a far guerra ad Amazon
Le cipolle troppo sexy per Facebook
Smishing, i consigli per non cadere nel tranello
Arrestato per recensioni online negative di un albergo
Windows 10, arriva l'installazione personalizzata
Il sito che installa tutte le app essenziali per Windows 10
Covid-19, casi sottostimati per colpa di Excel
Il furto automatico del PIN della carta di credito
Windows 10 avvisa l'utente se un SSD sta per morire
Windows 10 e i driver che vengono dal passato
Settembre 2020
Se tutte le auto fossero elettriche, quanta energia in più servirebbe?
Windows XP, il codice sorgente finisce in Rete
Vecchio televisore mette KO la connessione Adsl di un intero paese
Attacco ransomware mette in ginocchio Luxottica
Tutti gli Arretrati


web metrics