Google Home, l'aggiornamento rende inutilizzabili gli smart speaker



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 25-10-2019]

google home mini bricked

I dispositivi Google Home e Google Home Mini, gli altoparlanti smart che si possono controllare con la voce grazie a Google Assistant, ricevono aggiornamenti piuttosto spesso.

Ciò consente di chiudere tempestivamente le falle eventualmente scoperte in essi e di aggiungere nuove funzionalità ma, come l'esperienza di Microsoft insegna, se l'update distribuito contiene qualche bug c'è il rischio di fare più male che bene.

L'ultimo aggiornamento del firmware rilasciato per Google Home fa davvero molto male: come hanno segnalato diversi utenti sui forum di Google e su Reddit, rende completamente inutilizzabili (bricked, come si usa dire) i dispositivi stessi.

Dopo l'applicazione dell'update, tutto ciò che l'apparecchio è in grado di fare si riduce a mostrare tutti i Led accessi: a volte staccare la spina e poi riattaccarla riporta in vita Google Home; altre volte un ripristino delle impostazioni di fabbrica ha lo stesso effetto. Ma, in molti casi, l'altoparlante non eseguirà mai più alcun comando.

Google ha ammesso l'esistenza del problema e ha fatto sapere che i suoi tecnici stanno «lavorando sul problema». Ciò ovviamente non è di nessuna consolazione per chi s'è trovato il proprio smart speaker trasformato in un soprammobile, e così la grande G ha deciso, per tenere tranquilli gli animi, di fare un passo ulteriore.

Google ha comunicato che sostituirà gratuitamente tutti i dispositivi che sono stati resi inutilizzabili dall'aggiornamento, anche qualora la garanzia fosse scaduta. Le modalità da seguire per procedere alla sostituzione saranno rese note prossimamente.

Inoltre, «abbiamo sviluppato una patch che impedisce all'inconveniente di verificarsi e lo distribuiremo presto»: questa parte del messaggio, naturalmente, è dedicata solo a quanti hanno ancora un Google Home funzionante.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Approfondimenti
Windows, l'aggiornamento impedisce di stampare
La casa intelligente e sempre connessa con meno di 2500 euro
L'Assistente di Google spara e uccide una mela
Google Home Mini: mettersi un microfono aperto in casa
Google Home, l'assistente domestico

Commenti all'articolo (4)

La cosa migliore sarebbe non comprarli affatto... :wink:
2-11-2019 14:56

Si ma anche se non funziona... staccategli la spina. Probabilemente le funzioni che servono a voi non funzionano, ma quelle che servono a Google si... quelle solo testano!
27-10-2019 20:26

{poff}
Anche i googlici si sono microsoftizzati...
26-10-2019 15:21

{utente anonimo}
Quante 'configurazioni' avrà mai un tale device per le quali NON son riusciti a testare il firmware prima del rilascio?
25-10-2019 17:26

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Con quale delle seguenti affermazioni, tutte relative a siti che vendono coupon e buoni sconto online, concordi di più? (Se vuoi dare risposte multiple utilizza i commenti)
Sono un cliente abituale dei siti di coupon e in generale posso dichiararmi soddisfatto delle promozioni attivate tramite questo mezzo innovativo.
Apprezzo i coupon soprattutto per provare quelle strutture dove non sono mai stato, o servizi che non ho mai utilizzato prima.
Acquisto talvolta i coupon ma purtroppo molte volte non riesco a utilizzarli prima della loro scadenza, pertanto penso di diminuire questa attività o di continuare a farlo saltuariamente.
Acquisto i coupon soprattutto per usufruire dello sconto e raramente acquisto nuovamente un servizio o torno in una struttura a "prezzo pieno".
Solitamente acquisto un coupon soltanto se conosco già la struttura o il servizio offerto, non voglio fregature.
Mi è capitato spesso di prendere delle fregature o di non essere servito alla stregua degli altri clienti, pertanto penso che non acquisterò più coupon.
Non ho mai acquistato un coupon.

Mostra i risultati (1636 voti)
Luglio 2020
Hai installato Immuni?
Windows 10 rinnova il menu Start
Arriva Edge, e i computer rallentano
Giugno 2020
Favicon sfruttate per rubare i dati delle carte di credito
Windows 10, dov'è finita l'opzione per rimandare gli aggiornamenti?
Windows 10, l'ultimo aggiornamento riavvia i Pc a forza
La Casa Bianca e il video delle cataste di mattoni
Pornografia, il Parlamento prepara un filtro al web
La foto che paralizza alcuni smartphone Android
Il trucco che elimina la pubblicità da YouTube
L'Italia censura il progetto Gutenberg
Immuni, chiedete e vi sarà dato
Altro che Immuni: il Bluetooth va tenuto spento!
Maggio 2020
Windows 10, rilasciato l'update di maggio. Microsoft: ''Non aggiornate''
Immuni, rilasciati i sorgenti
Tutti gli Arretrati


web metrics