Netstrike contro la SIAE!

Il gruppo LOA Hacklab di Milano promuove una protesta virtuale contro il sito della lobby più odiata negli ultimi tempi: la SIAE. Il netstrike, indetto per il 15 gennaio 2001, colpirà il sito www.siae.it, in nome della libera circolazione e del libero accesso ai saperi. E' facile prevedere una massiccia adesione.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 14-12-2000]

Si chiama NOSIAE il Netstrike in promosso in nome della libera circolazione e del libero accesso ai saperi, annunciato ieri dal LOA Hacklab di Milano. Il netstrike (o corteo telematico) è una pratica di mobilitazione in Rete che consiste nell'invitare una massa considerevole di utenti collegati a Internet a "puntare" i propri modem verso uno specifico URL a una precisa ora, ripetutamente, in maniera tale da "occupare" un sito web fino a renderlo inutilizzabile almeno per la durata della mobilitazione.

Tale occupazione di banda è simile a un corteo fisico che occupa una strada fino a renderla inaccessibile ad altre/i. L'idea base è quella che un'azione individuale in rete è ritenuta legittima a tutti gli effetti se portata avanti contemporaneamente da una massa di utenti e su un comune indirizzo può causare un disservizio.

Il bersaglio è il sito www.siae.it, che sarà "occupato" virtualmente il giorno 15 gennaio 2001, dalle 15 alle 18. Di seguito riportiamo le motivazioni della protesta, diffuse in un comunicato dal LOA Hacklab di Milano:

Negli ultimi mesi abbiamo assistito ad un accerchiamento piuttosto articolato sul fronte della libera circolazione dei saperi, della libertà di comunicazione e di espressione, di tutti quegli ambiti, come la Rete ad esempio, che prevedono la cooperazione e la condivisione come modalità fondamentali di relazione.

La nuova legge sul diritto d'autore, i casi ripetuti di censura, la Conferenza Europea sui Brevetti, la proposta di imbavagliamento della informazione online del sig. Abruzzo, la questione Cavazza, e molte altre. Eppure tutto ciò evidentemente contrasta con l'espandersi delle tecniche di riproduzione digitale, l'enorme sviluppo della rete e di comunitàad essa correlate, la disponibilità dei mezzi di produzione immateriale.

E' finito il tempo delle lobby e del controllo di pochi sull'accesso e sulla circolazione dei saperi ed è venuto il momento di dare pubblicamente e apertamente battaglia a tutt* coloro che anacronisticamente e disperatamente cercano ancora di propagandare una società dell'informazione di tipo chiuso!

La SIAE è un ottimo esempio di come un enorme macchina burocratica non voglia scendere a patti con il futuro anche a costo di penalizzare pesantemente chi, studente, artista indipendente o quant'altr* cerca con l'aiuto delle nuove o vecchie tecnologie di abbassare l'esorbitante costo di accesso ai saperi!

La SIAE è un eredità del passato che cerca disperatamente di limitare la libera circolazione dei saperi per propagare sè stessa e la lobby che la controlla.

Non è più tempo per la SIAE, per il software proprietario, per il monopolio nelle distribuzioni, per i bollini, per le censure.

I saperi vogliono essere liberi. E' tempo di entrare nel futuro.

LOA hacklab MI
www.ecn.org/loa
loa@ecn.org

Per maggiori informazioni o per segnalare la vostra adesione al netstrike, consultate il sito www.netstrike.it.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti all'articolo (0)


La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual secondo te il problema principale dei call center?
Tempi di attesa troppo lunghi
Mancanza di coordinamento tra settore tecnico e amministrativo
Personale scortese
Personale incapace
Personale capace, ma non addestrato adeguatamente

Mostra i risultati (3406 voti)
Gennaio 2019
Un futuro senza chiavette USB
Facebook sotto accusa: giochini per ''spennare'' gli utenti più giovani
Pubblicata la ''master list'' degli hacker
Un intero computer (completo di schermo e tastiera) all'interno di un mouse
Non è reato filmare una donna nuda in casa sua se non usa le tende
Sei consigli per difendersi dal ransomware
Windows 7 riconosciuto come contraffatto dopo le ultime patch
IoT sotto attacco: ora tocca alle vasche idromassaggio
Apple taglia la produzione di iPhone: l'obsolescenza programmata non funziona più
Il primo computer quantistico progettato per applicazioni commerciali
Il bat-sonar Microsoft usa gli altoparlanti intelligenti per mappare intere stanze
Otter Browser, il vero successore di Opera Classic
Mozilla sperimenta gli spot in Firefox. Gli utenti insorgono
Richard Stallman fa i complimenti a Microsoft
Dicembre 2018
Microsoft cambia Pulizia Disco per salvare gli utenti sbadati da sé stessi
Tutti gli Arretrati


web metrics