Bufale, che fare?

Catene di sant'Antonio, allarmi su nuovi virus, migliaia di euro guadagnabili mandando un Sms, bambine che hanno bisogno di trasfusioni. Come ti comporti quando ricevi una "bufala" via email?



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 27-03-2006]

bufala

Pare proprio che in Iraq ci siano dei ragni urlatori. Sembra inoltre che il cancro si possa curare con il bicarbonato. Lo sapevate poi che la Microsoft avvisa via email tutti i suoi utenti (anche quelli di cui non conosce l'esistenza in quanto possessori di copia pirata) di ogni nuovo virus in circolazione? Non dite che qualche ricco nigeriano non vi ha chiesto di depositare i suoi miliardi sul vostro conto. E che dire delle banche che continuano a perdere i nostri dati, e ce li devono chiedere e richiedere via email?

Questa lista potrebbe continuare ancora all'infinito, perché infinite sono le bufale e le truffe che circolano in rete. Alcune sono in giro da anni e ciclicamente si riaffacciano, proprio quando le si pensava scomparse per sempre. Altre invece seguono le paure o le mode del momento per essere più efficaci. Ciò su cui però tutte poggiano è la buona fede del lettore, cui si estorcono informazioni grazie ad astute pratiche di ingegneria sociale o che vengono convinti a perpetuare l'invio di tali avvisi semplicemente stimolando curiosità, compassione o timore.

All'utente esperto e smaliziato basta un'occhiata per riconoscerne una, ma nell'epoca dell'informatica di massa bufale e truffe trovano terreno fertile. E tu come ti comporti? Vota il sondaggio e discutine sul forum.

1) A costo di cancellare anche avvisi potenzialmente veri, straccio tutto appena arriva

2) Li leggo e inoltro solo quelli che ritengo potenzialmente veri, ma poi all'atto pratico non me ne curo

3) Inoltro quelli veri e ne seguo le indicazioni

4) Ma quali bufale? Io ho appena vinto 1.000.000 di euro rispondendo a una email

5) Io stesso ho messo in circolazione qualche bufala

VOTA e partecipa al dibattito nei Forum dell'Olimpo informatico (nota: è necessaria l'iscrizione)

Se vuoi discutere, informarti o segnalare le nuove bufale che circolano in rete vieni all'Olimpo Informatico, il forum di Zeusnews, dove troverai una sezione esclusivamente dedicata alle Bufale.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Se il telefonino generalmente personale, spesso il tablet condiviso in casa. E' cos?
Ho un tablet e lo uso solo io.
Ho un tablet e lo condivido con i miei familiari.
Non ho un tablet ma utilizzo quello di un mio familiare.
Non ho un tablet.

Mostra i risultati (1963 voti)
Giugno 2023
Pirati del web in lutto: Rarbg chiude per sempre
Venti di tecnocontrollo in Spagna
Maggio 2023
Stack Overflow è la prima vittima della IA
WhatsApp, ora i messaggi si possono modificare dopo l'invio
HP e l'aggiornamento che rende inutilizzabili le stampanti
Windows 10 21H2, aggiornamento forzato in vista
Google Chrome dirà addio al lucchetto da settembre
WhatsApp accede di nascosto al microfono. Solo un bug di Android?
Western Digital agli utenti: gli hacker hanno i vostri dati
Il “Padrino della IA” lascia Google per avvertire il mondo dei pericoli
Aprile 2023
WhatsApp introduce il supporto a più smartphone
La UE metterà il naso negli algoritmi dei giganti del web
Con la vendita della Rete TIM avremo le tariffe più alte
Windows 11 in versione live
Western Digital violata, sottratti 10 Tbyte di dati
Tutti gli Arretrati
Accadde oggi - 7 giugno


web metrics