Nintendo, le nuove strategie

Un accordo con Opera per navigare in Internet e un add-on per la Tv. E il DS Lite, ultimo nato in casa Nintendo, strizza l'occhio anche al design e all'estetica.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 14-05-2006]

DS Lite

I dati di vendita non fanno dormire la Nintendo: dopo aver sistematicamente eliminato dal mercato tutti i suoi contendenti, sembra proprio che questa volta abbia incontrato nella Sony un avversario davvero troppo forte.

Se inizialmente i due competitor avevano deciso di percorrere strade diverse, scelta molto arguta da parte di Sony (che era scesa in territorio Nintendo puntando su un prodotto quanto il più possibile differente dal DS), ora sembra che le parti si stiano invertendo. Con una differenza quanto mai significativa, però, la Nintendo sembrerebbe infatti decisa a inseguire la strategia e il prodotto vincente, che per la prima volta potrebbe non essere il suo.

A quanto pare infatti le sole caratteristiche avanzate di giocabilità non bastano agli acquirenti di console portatili, che sembrano preferire la PSP per il look e le funzioni multimediali.

La Nintendo ha così stretto un accordo con Opera Software per permettere la navigazione in Internet attraverso il DS. Il software verrà fornito attraverso una cartuccia e la navigazione, che coinvolgerà entrambi gli schermi, avverrà grazie alla connessione a un hot spot o un router wireless, utilizzando l'antenna Wi-Fi embedded.

Questa nuova caratteristica, che avvicina di un passo il DS alla Playstation Portable, sarà inizialmente disponibile solo in Giappone a partire da questo Giugno e al costo di 3800 yen (32 dollari). E' certo che la diffusione del browser norvegese crescerà parecchio, aiutandolo a uscire da una nicchia formata da un ristretto gruppo di estimatori: infatti, secondo dichiarazioni Nintendo, a metà Febbraio erano 13 milioni i DS venduti nel mondo.

Sempre disponibile attraverso cartuccia, sarà poi una nuova importante feature del DS: il TV add-on. Al momento non ci sono ancora notizie precise su tempi, costi e caratteristiche, certo è che anche in questo caso la Nintendo si trova a seguire le orme del suo avversario.

Un'altro aspetto sul quale la Nintendo ha radicalmente cambiato la rotta, puntando ancora una volta su uno dei punti di forza della PSP, è l'estetica. Nessuna delle sue console portatili ha mai posseduto un design davvero accattivante o ricercato, e il DS non sfugge certo a tale regola. Ma anche in questo caso oggi non è più così: ecco il DS Lite correre in soccorso del voluminoso, sgraziato e grigio DS.

Il DS Lite, disponibile in Giappone dal 2 Marzo, al 30 Aprile aveva venduto 1.222.381 unità (secondo i dati Media Create). Negli USA, dove verrà commercializzato alla cifra di 130 dollari, è previsto per l'11 Giugno; l'Europa, da sempre fanalino di coda delle release videoludiche, dovrà invece aspettare fino a data da destinarsi: probabilmente la fine dell'estate.

L'ultimo nato di casa Nintendo sfoggia alcune importanti migliorie tecniche: batteria dalla più lunga durata, quattro settaggi per la luminosità, pulsanti rilocati in maniera più efficiente. Il vero punto di forza è però l'estetica: 42% più piccolo in volume, 21% più leggero, forma più stylish, superficie lucida, tre colorazioni (Crystal White, Ice Blue e Enamel Navy). La Nintendo ha così finalmente una console portatile in grado di competere con il "bel" PSP.

Avremmo visto il DS Lite se la PSP non fosse mai esistita? Impossibile rispondere con certezza assoluta, ma forse no (o quanto meno, non in questi tempi e con queste caratteristiche). Ciò che fa riflettere è che la Nintendo che ha sempre dato lezioni a tutti in questo settore, si trova ora a copiare dal compagno di banco.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui o segnalare un refuso.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual è il tuo approccio con la tecnologia?
La ostacolo con tutte le mie forze: porta solo guai, inquinamento, distruzione e guerra. Il mio stile di vita ideale e' quello degli Amish della Pennsylvania.
Sono poco interessato, uso le macchine al minimo indispensabile, e solo per l'utilizzo pratico. Per esempio, uso il telefono per comunicare, l'auto per muovermi sulle lunghe distanze e il computer per fare strani calcoli elaborati.
La tecnologia non e' buona o cattiva, essa si limita a fornirci degli strumenti piu' potenti. Se vengono usati a fin di bene o male, il merito o la colpa sono solo nostri.
Amo circondarmi di macchinette che fanno cose fino a ieri impensabili. Essere aggiornato e' per me un sottile godimento, per certi versi una piacevole dipendenza.

Mostra i risultati (3867 voti)
Agosto 2020
Falla nei chip Qualcomm, a rischio centinaia di milioni di smartphone
Che cosa succede dentro a uno pneumatico quando si viaggia?
Chrome permetterà di modificare le password salvate
Red Hat: Non installate quella patch
Il dispositivo che assorda gli Amazon Echo
Luglio 2020
La vecchia raccolta di Cd e Dvd potrebbe essere in pericolo
5G: come eliminare il 90% delle emissioni
Bloatbox ripulisce Windows 10 dalle app indesiderate
Non coprite quella webcam
Falla nei caricabatterie: telefoni e tablet a rischio incendio
Windows 10, come aggirare il bug che segnala la mancanza di connessione
Windows 10 e l'aggiornamento che risolve tutti i bug
Razzismo: via i termini blacklist, master e slave dal kernel Linux
WindowsFX, la distribuzione Linux per chi vuole lasciare Windows 10
Come disinstallare il nuovo Edge da Windows 10
Tutti gli Arretrati


web metrics