Hackmeeting 2006

Gli hacker d'Italia si incontrano per il consueto meeting annuale: tre giorni di seminari, dibattiti e corsi. L'obiettivo è costruire una "rete" differente, non solo a livello informatico.



[ZEUS News - www.zeusnews.it - 22-08-2006]

Gli hacker si incontrano

Mancano pochi giorni all'edizione 2006 dell'Hackmeeting, la tre giorni di seminari, dibattiti e corsi organizzata dalla comunità digitale che fa riferimento al sito hackmeeting.org e alla sua mailing list.

L'evento si terrà a Parma, dall'1 al 3 settembre, in un luogo ancora imprecisato: l'appuntamento, si legge sul sito, è per le 14 del 28 agosto nel piazzale antistante la stazione. L'ottava edizione dell'Hackmeeting sarà aperta infatti da un vero e proprio atto di hacking sociale: l'occupazione di uno spazio fisico in cui tenere l'iniziativa, insieme a diverse realtà sociali del territorio parmense.

L'hacker, come sottolinea il manifesto del meeting, non si occupa solo d'informatica ma sta con entrambi i piedi ben piantati nella realtà. L'essere hacker si mostra nella quotidianità anche quando non usiamo i computer: si mostra quando ci battiamo per far cambiare le cose che non ci piacciono, come l'informazione falsa e imposta, come l'utilizzo di tecnologie non accessibili e costose, come il dover recepire informazioni senza alcuna interattività e il dover subire da spettatori l'introduzione di tecnologie repressive e censorie.

Tecnologia e politica sono il binomio irrinunciabile che caratterizza quest'evento, rispetto agli ormai tanti momenti d'incontro di smanettoni informatici nei quali la tecnica resta fine a se stessa.

Tecnologia e politica saranno anche il filo conduttore dei dibattiti dell'Hackmeeting 2006. Si parlerà di fonti energetiche pulite, di server autogestiti, di privacy e diritti digitali, di software libero, di censura, di problemi legati al lavoro in campo informatico.

Una parte consistente dei dibattiti sarà dedicata allo studio e alla riflessione sugli intrecci tra tecnologia e vita sociale: si cercherà di capire come gli strumenti tecnici vengono usati per controllare e reprimere, quali sono le possibili forme di protesta a quest'uso e quali le forme di appoggio a utilizzi socialmente positivi.

L'iniziativa si prospetta come una babilonia d'idee e progetti a cui tutti sono invitati a contribuire: per proporre un intervento è sufficiente seguire le indicazioni pubblicate sulla pagina faq del sito. Allo stesso modo, tutti possono partecipare alla costruzione dell'Hackmeeting, che non ha organizzatori ma è autogestito e auto-organizzato dalle persone iscritte alla mailing list.

Appuntamento a Parma dall'1 al 3 settembre, e dal 28 agosto per i volenterosi.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con Zeus News ti consigliamo di iscriverti alla Newsletter gratuita. Inoltre puoi consigliare l'articolo utilizzando uno dei pulsanti qui sotto, inserire un commento (anche anonimo) o segnalare un refuso.

Approfondimenti
Al via l'Hackmeeting italiano
Piovono le denunce per l'Hackmeeting 2006

Commenti all'articolo (ultimi 5 di 21)

hackmeeting Leggi tutto
6-3-2007 15:19

Hack Meeting 2007 Leggi tutto
3-1-2007 20:52

{wiz}
Una testimonianza diretta Leggi tutto
6-9-2006 09:20

Non facciamo confusioni.... Leggi tutto
5-9-2006 22:53

{utente anonimo}
ProprietÓ privata, hacker e squatter Leggi tutto
5-9-2006 19:48

La liberta' di parola e' un diritto inviolabile, ma nei forum di Zeus News vige un regolamento che impone delle restrizioni e che l'utente e' tenuto a rispettare. I moderatori si riservano il diritto di cancellare o modificare i commenti inseriti dagli utenti, senza dover fornire giustificazione alcuna. Gli utenti non registrati al forum inoltre sono sottoposti a moderazione preventiva. La responsabilita' dei commenti ricade esclusivamente sui rispettivi autori. I principali consigli: rimani sempre in argomento; evita commenti offensivi, volgari, violenti o che inneggiano all'illegalita'; non inserire dati personali, link inutili o spam in generale.
E' VIETATA la riproduzione dei testi e delle immagini senza l'espressa autorizzazione scritta di Zeus News. Tutti i marchi e i marchi registrati citati sono di proprietà delle rispettive società. Informativa sulla privacy. I tuoi suggerimenti sono di vitale importanza per Zeus News. Contatta la redazione e contribuisci anche tu a migliorare il sito: pubblicheremo sui forum le lettere piu' interessanti.
Sondaggio
Qual Ŕ secondo te il problema principale dei call center?
Tempi di attesa troppo lunghi
Mancanza di coordinamento tra settore tecnico e amministrativo
Personale scortese
Personale incapace
Personale capace, ma non addestrato adeguatamente

Mostra i risultati (3590 voti)
Ottobre 2020
Windows 10, Pc riavviati a forza per installare le web app di Office
Quel motivetto che hai in testa? Se lo fischietti, Google lo indovina
YouTube pronta a far guerra ad Amazon
Le cipolle troppo sexy per Facebook
Smishing, i consigli per non cadere nel tranello
Arrestato per recensioni online negative di un albergo
Windows 10, arriva l'installazione personalizzata
Il sito che installa tutte le app essenziali per Windows 10
Covid-19, casi sottostimati per colpa di Excel
Il furto automatico del PIN della carta di credito
Windows 10 avvisa l'utente se un SSD sta per morire
Windows 10 e i driver che vengono dal passato
Settembre 2020
Se tutte le auto fossero elettriche, quanta energia in più servirebbe?
Windows XP, il codice sorgente finisce in Rete
Vecchio televisore mette KO la connessione Adsl di un intero paese
Tutti gli Arretrati


web metrics